Pizza senza lievito

La pizza senza lievito è un'alternativa alla pizza tradizionale, perfetta per gli intolleranti e realizzata con bicarbonato. Ecco la ricetta

Pizza senza lievito
Difficoltà
Preparazione
Cottura
2 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

E’ possibile preparare la pizza senza lievito? Ebbene sì, è possibile ed è un ottimo compromesso per chi è intollerante al lievito di birra e di conseguenza non può utilizzare questo ingrediente fondamentale per la preparazione dei lievitati.

Con alcuni piccoli trucchi ed espedienti, però, sarà possibile concedersi una pizza fatta in casa facile e veloce da preparare senza lievito al suo interno ma soltanto utilizzando un pizzico di bicarbonato. Il risultato finale che otterrete sarà davvero buonissimo, sicuramente diverso rispetto alla classica pizza margherita ma altrettanto curioso e particolare.

Vediamo, quindi, come preparare la pizza senza lievito ed alcuni consigli utili per la realizzazione di questo piatto.

Ingredienti per la pizza

  • 250 g di farina 0
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • 130 ml di acqua
  • 1 cucchiaino di sale

Ingredienti per condire

  • q.b di sugo di pomodoro
  • 1 mozzarella
  • q.b di sale
  • q.b. di origano
  • q.b di basilico

Preparazione

Per iniziare la preparazione della pizza senza lievito dovete innanzitutto mischiare all’interno di una ciotola gli ingredienti secchi, ovvero farina, bicarbonato e sale. Amalgamate il tutto e poco per volta aggiungete l’olio. Nel serviranno, in questo caso, circa 15 ml. Amalgamate per bene il tutto fino a ottenere un composto sabbioso e leggermente umido.

Poco alla volta iniziate ad aggiungere l’acqua. La temperatura dell’acqua è di fondamentale importanza. Questa, infatti, non deve essere eccessivamente fredda ma ben intiepidita. Se avete, quindi, dell’acqua a temperatura ambiente sarà l’ideale, altrimenti scaldatela leggermente a microonde o all’interno di un pentolino ma senza renderla troppo calda.

Amalgamate per bene il tutto fino a quando avrete ottenuto un perfetto ben morbido e compatto. Dovrete, infatti, lavorare per una decina di minuti l’impasto così da renderlo ben elastico. Questo dovrà essere steso sul piano di lavoro infarinato fino a dargli una forma rotonda.

E’ il momento di condire la pizza, creando un primo strato di sugo di pomodoro e cospargendo con sale, pepe ed origano. Mettete, quindi, la pizza in forno preriscaldato a 180°C per 10-15 minuti. A questo punto sfornate ed aggiungete la mozzarella, che avrete ridotto in piccoli tocchetti e che avete lasciato da parte a sgocciolare all’interno di uno scolapasta così da perdere il liquido in eccesso.

Rimettete in forno per altri 5-10 minuti fino a quando la mozzarella si sarà fusa alla perfezione. Fatto questo non dovrete far altro che sfornare la pizza, aggiungere delle foglie di basilico fresco e servire quindi ai vostri ospiti.

È importante, infatti, che la cottura non venga prolungata per troppo tempo, né durante il primo passaggio in forno nè durante il secondo per evitare che l’impasto si secchi troppo o che la mozzarella perda la sua caratteristica filante. Se, invece, volete realizzare anche una versione che sia senza glutine potete sostituire la normale farina 0 con della farina senza glutine a vostra scelta.

Soprattutto se utilizzate delle farine speciali prestate attenzione alla consistenza del panetto finale, dosando di conseguenza la quantità di acqua tenendo conto che dovrete ottenere un panetto compatto ed elastico.

Pizza-con-bicarbonato

Pizza in padella

Se volete ovviare all’uso del forno, soprattutto se preparate la pizza in estate, potete cuocerla in padella. Dovrete ungere la padella con dell’olio extravergine d’oliva e disporre all’interno il disco di pasta, condire con pomodoro, sale, olio ed origano e coprire il tutto con un coperchio lasciando andare a fiamma media.

Dovrete, poi, aggiungere anche la mozzarella ridotta in cubetti e coprire con il coperchio per qualche altro minuto. In questo modo l’umidità che si formerà all’interno della padella fara fondere perfettamente la mozzarella. Il risultato finale sarà una pizza davvero perfetta.

Pizza con acqua frizzante

Per aiutare l’impasto a diventare ben morbido potete sostituire la normale acqua minerale con dell’acqua frizzante. Questa, infatti, aiuterà il composto a diventare ben morbido. Se lo desiderate, inoltre, potete utilizzare per l’impasto anche della birra. In entrambi i casi il risultato sarà davvero perfetto.

Altrettanto interessante sarà preparare una pizza senza impasto, realizzata con una preparazione alternativa ed altrettanto curiosa.

Conservazione

La pizza si conserva per al massimo un giorno in frigorifero. L’ideale, però, sarà consumarla ben calda subito dopo la sua preparazione.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Potete, chiaramente, realizzare questa pizza in tanti modi diversi, farcendo come meglio credete. Alla classica margherita, infatti, potete aggiungere anche del prosciutto cotto oppure verdure a vostra scelta, a seconda anche della stagione dell'anno nella quale vi trovate quando preparate questo piatto o in base ai gusti dei vostri ospiti.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!