Salsa verde piemontese

La salsa verde piemontese è un condimento perfetto per pesce o per il bollito di carne ma può essere usato in tanti modi. Ecco la ricetta originale

Salsa verde piemontese
Difficoltà
Preparazione
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le salsa verde nella sua ricetta originale è un condimento perfetto per tantissime preparazioni diverse. Si tratta, infatti, di una salsa piemontese che viene di solito utilizzata per accompagnare il bollito di carne oppure il pesce.

Si tratta, però, di un condimento che si presta a tanti usi diversi, anche da spalmare semplicemente su dei crostini di pane dorati in forno. Gli ingredienti utilizzati per la preparazione di questa ricetta sono davvero semplici e presenti spesso nelle case tutti noi. In pochi minuti, però, otterrete una di quelle ricette della nonna che può essere utilizzata in tanti modi diversi.

Vediamo, quindi, come fare la salsa verde piemontese ed alcuni consigli utili per un risultato perfetto e delle varianti altrettanto sfiziose che possano accontentare davvero tutti i vostri ospiti o prestarsi a tanti usi diversi accompagnando piatti di vario tipo.

Ingredienti

  • 120 g di prezzemolo
  • 2 tuorli
  • 4 acciughe sott’olio
  • 1 spicchio di aglio
  • 40 ml di aceto
  • 80 g di pane raffermo
  • 170 ml di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Preparazione

Per iniziare la preparazione della salsa verde piemontese dovete partire proprio dalle uova. Dovrete, infatti, cuocerle in un tegamino così da renderle perfettamente sode. Delle uova sode, infatti, vi serviranno i due tuorli. Una volta pronte, quindi, le uova andranno sgusciate, divise a metà e private del tuorlo che dovrete schiacciare e setacciare mettendo momentaneamente da parte.

E’ il momento del pane. Vi servirà del pane raffermo che dovrete privare della crosta esterna e poi ridurre in piccoli cubetti mettendo poi in ammollo nell’aceto di vino per una decina di minuti. Fatto questo dedicatevi agli spicchi d’aglio, che dovranno essere privati della buccia esterna, ed ai capperi, che dovrete sciacquare sotto acqua fredda corrente così da eliminare il sale in eccesso.

Trascorsi i 10 minuti di ammollo riprendete il pane e strizzatelo per bene così da privarlo dell’aceto in eccesso. Trasferite il pane all’interno di una ciotola insieme ai tuorli che avete schiacciato precedentemente ed amalgamate il tutto. Aggiungete l’aglio, che avrete precedentemente schiacciato con un apposito attrezzo, e i filetti di acciughe, anche questi tritati. Scegliete se tritare più o meno finemente sia l’aglio che le acciughe in base alla corposità o alla cremosità che volete dare alla vostra salsa.

Aggiungete quindi anche il prezzemolo, che avrete precedentemente tritato molto finemente privandolo dei gambi più duri. Il prezzemolo dovrà essere lavato accuratamente ed asciugato tamponando con un canovaccio asciutto o con un foglio di carta assorbente.

Aggiustate di sale e pepe ed aggiungete quindi dell’olio extravergine d’oliva fino a ricoprire perfettamente il tutto. Fate riposare per due ore ed a questo punto amalgamate nuovamente utilizzando una forchetta. In questo modo, infatti, avrete ottenuto una salsa verde davvero perfetta, cremosa e più grossolana perchè tutti gli ingredienti sono stati tritati al coltello.

Se, invece, volete una salsa verde cremosa è più liscia potete utilizzare il mixer. Non dovrete far altro che aggiungere all’interno di questo attrezzo tutti gli ingredienti e far andare per circa 20 secondi fino a quando avrete ottenuto una salsa ben omogenea e liscia. I tempi di lavorazione al mixer variano in base al risultato che volete ottenere ed alla consistenza che volete dare alla vostra salsa. Più la lavorerete e più liscia e cremosa risulterà.

Scegliete, quindi, come preparare la vostra salsa in base al risultato finale che volete ottenere.

Salsa verde senza acciughe

Se state servendo questa salsa a degli ospiti vegetariani potete tranquillamente omettere le acciughe ma ricordandovi di aggiungere un pizzico di sale in più per sopperire alla mancanza di sapidità data dall’assenza di questo ingrediente. Per alleggerire la preparazione potete anche decidere di realizzare la salsa senza uova, omettendo quindi i tuorli. In questo caso, per donare più compattezza potete aggiungere un maggiore quantitativo di pane raffermo. Scegliete, quindi, in base ai vostri gusti ed a quelli dei vostri ospiti così da servire una salsa che possa essere sempre un grande successo.

Si tratta di una salsa molto versatile che può essere utilizzate per accompagnare tanti piatti diversi ed in base all’uso che volete farne dovrete scegliere la consistenza da donare alla preparazione. Potrete, quindi, portare a tavola questo piatto in modo sempre diverso, stupendo sempre i vostri ospiti.

La salsa verde può essere utilizzata anche per condire dei primi piatti, esattamente come si fa con il pesto alla genovese. Anche in questo caso darete vita a dei piatti davvero gustosi e molto particolari. Potrete, inoltre, associare degli altri ingredienti per accompagnare la salsa e dare vita ad un condimento più ricco ed ancora più particolare. Ottimi ad esempio degli spaghetti con salsa verde, un primo molto semplice in cui il sapore della pasta viene esaltato da questa deliziosa salsa e le sue tante sfumature di sapore che potrete variare anche in base alla stagione nella quale vi trovate.

Salsa-verde

Conservazione

La salsa verde si conserva per al massimo 3-4 giorni in frigorifero coperta da pellicola trasparente. Qualora voleste conservarla più a lungo ricordate che la salsa dovrà sempre essere coperta dall’olio. Questo particolare sarà importante per la buona conservazione della vostra salsa e non dovrà essere sottovalutato.

Riponetela, in questo caso, all’interno di un barattelo, coprite bene con olio extravergine d’oliva e chiudete con un coperchio. In questo modo si manterrà più a lungo e sarà sempre ottima.

Se lo desiderate potete anche decidere di congelare la salsa così da averla a vostra disposizione ogni volta che ne avrete bisogno. Utilizzate dei piccoli barattoli per avere a disposizione anche delle piccole porzioni di salsa.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Le varianti possibili per questa ricetta sono davvero tantissime. Potete decidere di ridurre o aumentare la quantità di pane oppure di aumentare la quantità di capperi ed acciughe a seconda del sapore più o meno intenso che volete dare al vostro piatto. A seconda dell'uso che intendete fare della salsa decidete se dare una consistenza più o meno cremosa, utilizzando il mixer oppure tritando tutto al coltello.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!