Bucatini con le sarde

I bucatini con le sarde sono un piatto molto ricco di sapori e di consistenze che si sposano alla meraviglia tra loro. Ecco la ricetta

Bucatini con le sarde
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La sardina è un pesce azzurro dal costo piuttosto contenuto e con un buon sapore che trova una delle sue massime espressioni nei bucatini con le sarde. Esistono molte variabili della stessa ricetta, in questo caso utilizzeremo i bucatini ma è possibile utilizzare la pasta che si preferisce.

I bucatini con le sarde sono un primo molto profumato grazie all’utilizzo del finocchietto selvatico, dei pinoli, delle mandorle e dell’uva passa, oltre al pangrattato che conferisce ai bucatini con le sarde una piacevole croccantezza amplificando anche i sapori.

 Vediamo, quindi, insieme come preparare degli ottimi bucatini con le sarde.

Ingredienti

  • 400 g di bucatini
  • 200 g di finocchietto selvatico
  • 1 cipolla
  • 400 g di sarde
  • 4 acciughe sott’olio
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • 25 g di mandorle
  • 25 g di pinoli
  • 25 g di uvetta
  • q.b di pangrattato
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • 1/2 bustina di zafferano
  • q.b di acqua

Preparazione

Per preparare i bucatini con le sarde occorre prima di tutto ripulite il finocchietto selvatico in modo da utilizzare le parti più tenere eliminando dunque i gambi più grossi: bollite 2-3 minuti le cime in abbondante acqua salata che utilizzerete poi per la cottura della pasta recuperando il finocchietto con una schiumarola così da poterlo tritare con la mezzaluna. Lo utilizzerete più avanti nella preparazione del sugo vero e proprio.

La parte più noiosa della preparazione dei bucatini con le sarde è probabilmente ripulire le sarde per ottenere i filetti. Le sarde, infatti, vanno private di testa e coda per poi aprirle lungo il ventre, a libro, e togliendo con attenzione le interiora, la lisca ed infine la pinna dorsale. Sciacquatele delicatamente avendo cura di togliere eventuali residui di lische ed interiora.

Potete, quindi, mettervi ai fornelli per preparare degli squisiti bucatini con le sarde mettendo a soffriggere in olio extravergine di oliva una cipolla tritata finemente e le acciughe facendo appassire la cipolla a fuoco lento e lasciando che le acciughe si sciolgano mescolando ogni tanto perché gli ingredienti non si attacchino al fondo.

Mentre state soffriggendo potete mettere lo zafferano a stemperare in poca acqua, ammollare l’uvetta sempre in acqua e tostate separatamente i pinoli che userete interi e le mandorle che invece triterete.

Una volta che la cipolla sarà appassita e le acciughe si sono sciolte potete aggiungere lo zafferano, le sarde, i pinoli, le mandorle tritate ed il finocchietto che abbiamo già sbollentato e tritato, aggiustando il sugo di sale e pepe ultimando la cottura per circa 15 minuti.

Nel frattempo che il sugo sta finendo la cottura cuocete i bucatini nell’acqua dove avete bollito il finocchietto in modo che si insaporisca la pasta. Tostate il pan grattato, scolate infine la pasta finendo la cottura nel sugo. Impiattate aggiungendo il pan grattato tostato spolverizzando direttamente sui bucatini con le sarde.

In alternativa potete preparare dei bigoli in salsa o degli spaghetti alla milanese.

Conservazione

I bucatini con le sarde vanno consumate ben calde subito dopo la loro preparazione.

Chiara Lanzini

I consigli di Chiara

Naturalmente a seconda dei propri gusti personali possono essere tolti degli elementi quali lo zafferano o le mandorle oppure può essere aggiunta della polpa o della passata di pomodoro per chi preferisce un sugo più colorato e saporito, personalmente oltre al pan grattato tostato che conferisce una piacevole croccantezza a me piace aggiungere della bottarga.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!