Crema di finocchietto selvatico e patate

Deliziosa e super golosa questa crema di finocchietto selvatico e patate, perfetta per una cena in famiglia nelle giornate più rigide dell'autunno o dell'inverno. Scopriamo insieme la ricetta e tante varianti diverse

Crema di finocchietto selvatico e patate
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Variante della più nota vellutata di finocchi, la crema di finocchietto selvatico ha un profumo ed un sapore ancora più intenso che rendono questo piatto davvero straordinario e buonissimo.

Un piatto caldo dalla cremosità irresistibile data dalla presenza delle patate nella ricetta. Il risultato è un dolce davvero straordinario che all’occorrenza si può ulteriormente arricchire, ad esempio aggiungendo delle carote o delle fave.

Accompagnata con dei crostini di pane croccanti sarà un vero toccasana nelle giornate più rigide dell’autunno e dell’inverno.

Scopriamo quindi, insieme come procedere passo dopo passo.

Ingredienti

  • 2 finocchi
  • 3 rametti di finocchietto selvatico
  • 70 ml di panna
  • 300 ml di brodo vegetale
  • 2 patate
  • 1 porro
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di olio extravergine d’oliva

Preparazione

Per portare a tavola una crema di finocchietto selvatico e patate dovete partire dai finocchi e dal finocchietto. I primi andranno ripuliti delle parti più esterne e poi ridotti in piccoli pezzi. Il finocchietto selvatico, invece, andrà lavato accuratamente e ripulito dal fusto più coriaceo. Adesso riducete il porro a rondelle.

Spostatevi in una casseruola ben capiente e fate soffriggere il porro in olio extravergine d’oliva per un paio di minuti. Una volta appassito il porro, potete aggiungere i finocchi e far proseguire la cottura per qualche minuto aggiustando di sale e pepe.

Aggiungete anche le patate, che ne frattempo avrete pelato e ridotto in cubetti, ed il finocchietto. Aggiungete il brodo vegetale precedentemente preparato e quindi fate proseguire la cottura, aggiungendo altro brodo quando necessario. E’ importante non aggiungere il brodo tutto in una volta per poterne giostrare la quantità a seconda del tempo di cottura delle verdure, che varierà a seconda della grandezza dei pezzi che avete realizzato.

Quando i finocchi e le patate saranno perfettamente ammorbiditi potete frullare tutto con un frullatore ad immersione fino a quando avrete una consistenza ben cremosa. Filtrate con un colino per eliminare eventuali pezzi più grossolani. Rimettete quindi la crema sul fuoco ed aggiungete la panna. Mescolate e fate cuocere per qualche altro minuto.

A questo punto la vostra crema di finocchietto è pronta per cui non vi resta che servire con un filo d’olio e del formaggio oppure con un cucchiaio di panna acida, se gradite questo particolare contrasto di sapori.

Crema di finocchietto selvatico e patate

Crema di finocchi e patate

Se non amate molto il sapore più intenso del finocchietto selvatico potete preparare una classica vellutata di finocchi a cui aggiungerete delle patate in fase di cottura così da avere una consistenza più cremosa. Otterrete una zuppa di finocchi straordinari.

Crema di fave fresche e finocchietto

Il finocchietto si sposa benissimo anche con il sapore delle fave fresche. Queste andranno aggiunte nella casseruola insieme al finocchietto ed alle patate. Il tutto dovrà cuocere con il brodo vegetale, come da ricetta, procedendo infine frullando tutto e filtrando con un colino.

Crema di finocchietto e carote

Per una nota di sapore più dolce e intensa, potete aggiungere a questa ricetta anche delle carote. Queste andranno pelate e ridotte in rondelle d aggiunte, quindi, in pentola insieme alle altre verdure. Si procederà poi come da ricetta.

Conservazione della crema di finocchietto

Questa vellutata di finocchi e finocchietto si conserva per al massimo un giorno in frigorifero se riposta in un contenitore ermetico. Prima di servirla nuovamente ai vostri ospiti dovrete scaldarla ripassandola in padella.

I crostini di pane, se li gradite, andranno aggiunti solo nel momento in cui servite il piatto.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Potete aromatizzare questa crea in tanti modi, ad esempio aggiungendo dello zafferano o delle spezie a vostro piacimento. ottimo anche del pepe rosa. Per guarnire, invece, potete aggiungere qualche rametto di finocchietto selvatico oppure del bacon reso croccante in padella. Donerete un sapore sicuramente più deciso ed irresistibile al vostro piatto.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!