Vellutata di porri, patate e cipolla

La vellulata di porri, patate e cipolla è un piatto che si può consumare a temperatura ambiente in estate e ben calda in inverno. Ecco come prepararla

Vellutata di porri, patate e cipolla
Difficoltà
Preparazione
Cottura
3 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Questa vellulata di porri, patate e cipolla si prepara con ingredienti semplici ed abbastanza economici ed è buona tutto l’anno, calda d’inverno e fresca d’estate.

Il gusto è piuttosto delicato ma tutti gli ingredienti sono ben bilanciati andando così a creare una vellutata davvero irresistibile e che finirà in un attimo!

Se volete gustarla fredda allora è preferibile prepararla la sera prima per il pranzo del giorno successivo oppure nel primo pomeriggio per la cena della sera stessa. Se invece volete mangiarla calda servitela dopo 5 minuti dalla fine della preparazione in modo tale che non sia bollente. 

Vediamo, quindi, come preparare questa vellutata.

Ingredienti

  • 2 porri
  • 1 cipolla
  • 1 patata
  • 100 ml di panna
  • 1 l di acqua
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di burro

Preparazione

Per preparare questa buonissima vellulata di porri, patate e cipolla iniziate pulendo e privando della buccia tutte le verdure. Tagliate la cipolla e i porri a rondelle non molto spesse, tagliate poi le rondelle in 4 parti. Tagliate anche la patata a rondelle molto sottili (così farà prima a cuocersi).

Mettete in una padella molto capiente un tocchetto di burro abbastanza abbondante, fatelo sciogliere e aggiungete tutte le verdure precedentemente tagliate. Lasciatele cuocere con il coperchio per una decina di minuti o fino a quando non avranno iniziato a prendere colore. Togliete poi il coperchio e mescolando di tanto in tanto fate cuocere per altri 10 minuti circa.

Aggiungete poi 1 l di acqua a temperatura ambiente, portate a bollore e spegnete il fuoco una volta che le patate saranno diventate morbide. Ricordatevi che più tagliate sottili le patate più faranno in fretta a cuocersi, i porri e la cipolla ci metteranno molto meno che le patate.

Quando le patate saranno morbide e le verdure avranno assorbito almeno metà dell’acqua potete spegnere il fuoco.

Frullate il tutto con il metodo che preferite: dovrete ottenere una consistenza simile a una crema; aggiungete poi la panna per rendere più liscia e cremosa la vellutata.

Regolate di sale e pepe, aggiungete un filo d’olio d’oliva e servite.

In alternativa potete preparare una vellutata di zucchine e patate o una vellutata di cipolle.

Conservazione

La vellutata di porri, patate e cipolla si conserva per al massimo un paio di giorni in frigorifero in un contenitore ermetico. Potete servirla fredda lasciandola a temperatura ambiente per circa mezzora oppure scaldarla in un tegame se la preferite calda.

Chiara Caiti

I consigli di Chiara

Le dosi sono giuste per 3 persone ma se vi dovesse avanzare un po' di questa vellutata allora conservatela per non più di un paio di giorni in frigorifero. Se volete poi mangiarla calda allora potete scaldarla nel forno a microonde, se invece volete gustarla fredda vi basta lasciarla fuori una mezz'oretta o il tempo necessario per farla diventare a temperatura ambiente.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!