Gnocchi con fonduta di toma, speck e noci.

Gli gnocchi con fonduta di toma, speck e noci sono un primo piatto cremoso e dal sapore intenso. Ecco la ricetta ed alcuni consigli

Gnocchi con fonduta di toma, speck e noci.
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Morbide patate, una fonduta di avvolgente formaggio, il gusto deciso dello speck e la croccantezza delle noci. Un primo piatto maestoso nella sua semplicità e velocità, che vi conquisterà al primo assaggio. La toma è un formaggio piemontese, di pasta grassa o semi grassa utile, appunto, nella fonduta dove acquista un aspetto vellutato e cremoso. Usiamo il latte al posto della panna perchè più sano e sopratutto perchè tende meno a diventare troppo denso, cosa che potrebbe alterare la morbidezza al palato.

Vediamo come prepararare questi gnocchi con fonduta di toma, speck e noci.

Ingredienti

  • 600 g di gnocchi di patate
  • 120 g di speck
  • 120 g di toma
  • 150 ml di latte intero
  • q.b di sale
  • q.b di pecorino
  • q.b. di noci

Preparazione

La prima cosa da fare per preparare gli gnocchi con fonduta di toma, speck e noci è quella di mettere il latte in un pentolino.

Tagliate a dadini la toma piemontese. Fate scaldare il latte su fuoco basso e quando sarà caldo aggiungete il formaggio. Con una frusta a mano, eviterà la formazione di anti estetici grumi, cominciate a mescolare fino a quando il formaggio non si sarà sciolto e si sarà formata una crema.

Arrotolate le fette di speck e tagliatele a listarelle. Tritate le noci in modo grossolano. Prendete una padella anti aderente, fate scaldare e poi fate rosolare le noci tritate e lo speck tagliato.

Gnocchi con fonduta di toma, speck e noci.

Fate bollire dell’acqua in una pentola alta e una volta raggiunto il bollore salate e versate gli gnocchi. Con un mestolo forato prendete gli gnocchi quando, una volta cotti, affioreranno in superficie e metteteli nella padella con lo speck e le noci.

Aspettate a buttare via l’acqua di cottura degli gnocchi. Aggiungete agli ingredienti solidi la fonduta di formaggio e fate saltare in modo da mescolare e amalgamare il tutto. Aggiungete un po’ di pecorino grattugiato. Se la crema risulta densa aggiungete qualche cucchiaino di acqua di cottura degli gnocchi fino a quando sarete soddisfatte della corposità della fonduta di toma.

Impiattate e servite ancora caldi.

In alternativa potete preparare degli gnocchi alla sorrentina o degli gnocchi al forno.

Gnocchi con fonduta di toma, speck e noci.

Conservazione

Gli gnocchi con fonduta di toma, speck e noci vanno consumati ben caldi dopo la preparazione.

I consigli di Elena

Io uso il pecorino perchè mi piacciono i sapori forti, ma potete sostituirlo con del parmigiano reggiano. Per quanto riguarda lo speck uso quello sottile perchè mi piace che rimanga lungo e croccante, ma potete comprare delle fette alte mezzo centimetro e tagliarle a dadini o come più vi piace.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!