Primi Piatti   •   Al forno

Pasta al forno con pancetta e scamorza

La pasta al forno con pancetta e scamorza è un primo piatto semplice ma particolare al tempo stesso, perfetto per il pranzo della domenica. Ecco la ricetta

Pasta al forno con pancetta e scamorza
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La pasta al forno con pancetta e scamorza è una variante della ricetta classica, realizzata in questo caso con l’aggiunta della scamorza e della pancetta affumicata.

La preparazione è abbastanza semplice ma il risultato sarà ancora più particolare rispetto ai classici primi piatti e vi consentirà di poter realizzare il piatto in anticipo rispetto al momento in cui andate a servirlo ai vostri ospiti, basterà semplicemente scaldarlo in forno.

Ingredienti

  • 400 g di pasta corta
  • 200 g di pancetta
  • 200 g di scamorza
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • 300 g di polpa di pomodoro
  • q.b di parmigiano reggiano
  • q.b di prezzemolo

Preparazione

Per iniziare la preparazione della pasta al forno con pancetta e scamorza dovete partire dalla pancetta: prendete una padella ben capiente e mettete la pancetta a cuocere per qualche minuto, quando inizierà a dorarsi aggiustate con del sale, se necessario perché ricordate che la pancetta è già abbastanza sapida, e del pepe.

Non sarà necessario aggiungere nessun grasso per la cottura della pancetta. Spesso, infatti, si fa l’errore di aggiungere olio o burro per far dorare la pancetta, in realtà questa contiene già un buon quantitativo di grasso per cui non sarà necessario aggiungerne dell’altro. Con la temperatura elevata, infatti, sarà proprio la pancetta a rilasciare il suo grasso ed a dorarsi alla perfezione.

Fatto questo mettete da parte la pancetta e dedicatevi alla preparazione del sugo: in un’altra padella mettete dell’olio extravergine d’oliva ed uno spicchio d’aglio, fatelo dorare ed aggiungete quindi la polpa di pomodoro, aggiustate di sale e pepe e fate proseguire la cottura per qualche minuto fino a quando la polpa sarà cotta. Tagliate la scamorza in piccoli cubetti ed a questo punto potete passare alla preparazione vera e propria dalla pasta con pancetta e scamorza. In una pentola ben capiente portate ad ebollizione abbondante acqua salata e fate cuocere la pasta per metà del tempo di cottura indicato nella sua confezione, la cottura della pasta è estremamente importante al fine di non avere un risultato scotto. Scolate, quindi, la pasta quando questa è al dente così da far terminare la cottura con il passaggio in forno ed avere un risultato finale davvero perfetto.

Aggiungete la pasta nella padella insieme alla polpa di pomodoro, eliminate lo spicchio d’aglio che avete inserito inizialmente e mescolate per bene tutto, aggiungete anche i cubetti di pancetta ed a questo punto potete trasferire il tutto all’interno di una pirofila. Cospargete la superficie con della scamorza e dell’abbondante Parmigiano Reggiano grattugiato.

Se lo preferite potete sostituire il Parmigiano Reggiano con un altro formaggio stagionato, magari dal sapore più intenso così da donare al piatto un gusto ancora più deciso e particolare, come ad esempio del pecorino o un mix di formaggi grattugiati.

La vostra pasta è pronta per essere messa in forno preriscaldato a 180°C per all’incirca 15 minuti o fino a quando sarà ben gratinata in superficie, terminate con un trito di prezzemolo fresco prima di servire ai vostri ospiti dopo aver fatto riposare il piatto per una decina di minuti in modo tale che tutti i sapori possano amalgamarsi per bene tra loro. Fate attenzione, però, a non far raffreddare troppo il piatto altrimenti la scamorza tenderà a solidificarsi di nuovo e la vostra pasta perderà la sua nota filante che la rende tanto particolare e gustosa.

In alternativa potete preparare una pasta al forno bianca o delle lasagne alla bolognese, un piatto estremamente classico tipico della cucina italiana ma che sarà sempre molto apprezzato e che potrà essere servito in tantissime occasioni diverse.

Se lo desiderate, inoltre, potete preparare della pasta al forno con ragù realizzando il condimento con del classico ragù alla bolognese ed arricchendolo con pancetta. Tenete quindi la scamorza per dare una nota filante alla preparazione durante la composizione all’interno della pirofila. I cubetti, infatti, dovranno essere sparsi nella pirofila per un effetto finale omogeneo.

Anche in questo caso le possibilità sono davvero tantissime: potete decidere di utilizzare solo carne di vitello, di manzo o di arricchire ancora di più il sapore aggiungendo anche della carne di maiale o della salsiccia. Fate, però, attenzione a non esagerare perchè ricordate che la pancetta ha un sapore già molto intenso per cui rischiereste di rendere il vostro piatto troppo carico e quindi poco piacevole da consumare.

Pasta con pancetta e scamorza

Pasta al forno napoletana

Se volete proporre ai vostri ospiti un’alternativa alla classica pasta con carne macinata potete optare per questa versione tipica della Campania in cui vengono aggiunte alla preparazione delle deliziose polpette di carne.

Il risultato finale sarà ancora più gustoso, specie se sostituite la pancetta con del salame napoletano.

Al posto della scamorza, invece, potete optare per della mozzarella che farà prevalere maggiormente il sapore intenso della pancetta e smorzerà il gusto finale del piatto. Spesso, infatti, sono proprio i sapori semplici a conquistare anche i palati più difficili perchè consentono di poter apprezzare ogni ingrediente e ci danno la possibilità di bilanciare bene i sapori ed ottenere di conseguenza un piatto perfetto da poter condividere anche con gli ospiti più esigenti.

Pasta cotta al forno con besciamella

Per una nota cremosa potete aggiungere della besciamella all’interno della pirofila, otterrete in questo modo un risultato davvero eccezionale, ancora più ricco e di conseguenza ancora più particolare, ideale anche per occasioni più particolari che vanno dal pranzo della domenica ai giorni di festa.

Se volete, invece, tenere una versione senza besciamella potete decidere di aggiungere altre tipologie di formaggi per arricchire ancora di più il piatto, in questo caso potete optare per dell’emmenthal o della provola. Ottimi anche dei formaggi morbidi, come ad esempio del gorgonzola che darà una nota cremosa in più alla vostra preparazione e la renderà di conseguenza ancora più irresistibile e particolare.

Conservazione

La pasta al forno con pancetta e scamorza si conserva per al massimo un paio di giorni in frigorifero in un contenitore ermetico coperto con pellicola trasparente. Prima di essere nuovamente consumata, però, sarà necessario scaldarla in forno.

Per una versione più croccante potete passare la pasta in padella con dell’olio extravergine d’oliva e far proseguire la cottura a fiamma media per qualche minuto, in questo modo il formaggio si fonderà nuovamente e si verrà a creare una crosticina croccante che delizierà tutti.

Se, invece, volete ridonare al piatto la sua morbidezza aggiungete del formaggio grattugiato o della besciamella.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Potete arricchire ancora di più il vostro primo piatto utilizzando al posto della scamorza della scamorza affumicata oppure un altro formaggio a pasta filata a seconda dei vostri gusti o di quelli dei vostri ospiti. Se non gradite la pancetta potete sostituirla con del prosciutto cotto in cubetti. Per un sapore più intenso, invece, potete aggiungere della scamorza affumicata o utilizzare un formaggio grattugiato più stagionato dal sapore più intenso.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!