Pasta alla Portofino

Tutto il sapore ed il profumo del classico pesto alla genovese si fonde con i pomodorini. Il risultato? La pasta alla Portofino! Un primo piatto che saprà sorprendervi nella sua semplicità. Scopriamo insieme come si prepara

Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Ci sono primi piatti semplici che però sanno conquistare tutti con il loro sapore intenso. La classica pasta al pesto, in questo caso, viene arricchita ad esempio dalla presenza del pomodoro.

Un connubio che si sposa alla perfezione e che rende questo piatto davvero straordinario. La pasta alla Portofino, questo il nome del piatto, è davvero straordinario ed anche molto semplice da realizzare.

Scopriamo, quindi, insieme passo dopo passo come procedere ed alcuni consigli per un risultato perfetto che piacerà a tutti.

Ingredienti

  • 400 g di penne
  • 160 g di pesto alla genovese
  • 250 g di pomodorini
  • 1 spicchio di aglio
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Preparazione

Per portare a tavola della pasta alla Portofino dovete partire dalla preparazione del pesto alla genovese, realizzato con delle foglie di basilico fresco.

Per velocizzare la preparazione potete prepararlo in precedenza o, se lo gradite, potete acquistarlo già pronto.

Passate quindi ai pomodorini, che andranno lavati accuratamente, privati del picciolo e quindi divisi a metà. In una padella mettete a scaldare dell’olio extravergine d’oliva e fate dorare per un minuto circa uno spicchio d’aglio. Potete decidere di lasciarlo intero così da rimuoverlo successivamente oppure potete tritarlo finemente.

Pasta alla Portofino

Aggiungete, quindi, i pomodorini ed aggiustate di sale e pepe. Fate proseguire la cottura fino a quando i pomodorini si saranno perfettamente ammorbiditi. Aggiungetevi il pesto e mescolate a fiamma spenta.

Nel frattempo mettete a scaldare abbondante acqua salata in una pentola e cuocete la pasta scolatela quando è ancora al dente. Tenete da parte qualche mestolo di acqua di cottura qualora vi servisse per mantecare la pasta.

Versate la pasta in padella con il condimento e fate saltare il tutto per qualche secondo. Servite il piatto quando questo è ancora ben caldo così da apprezzarlo al meglio ed assaporarne tutte le sfumature di sapore.

Pasta alla Portofino

Conservazione

La pasta alla Portofino va consumata ben calda dopo la sua preparazione.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Al posto del ciliegino potete utilizzare i datterini, che hanno un sapore ancora più dolce. Servite il piatto con una spolverizzata di formaggio grattugiato che preferite. In questo modo avrete un sapore ancora più intenso e renderete il piatto ancora più invitante ed appetitoso. Le possibilità sono davvero tantissime e tutte molto golose e semplici da realizzare.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!