Pasta allo scarpariello

La pasta allo scarpariello è un primo piatto semplice, cremoso e profumatissimo. Ecco la ricetta

Pasta allo scarpariello
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La pasta allo scarpariello è un primo piatto molto facile e veloce da realizzare, che si prepara in pochi minuti e con l’utilizzo di ingredienti molto semplici che tutti abbiamo in casa.

Il nome di questo piatto deriva dal termine “scarpari”, ovvero i calzolai di una volta che solitamente venivano ripagati del proprio lavoro con ciò che si aveva in dispensa, solitamente pomodoro, formaggio e pasta.

Una ricetta tradizionale, quindi, che viene reso particolarmente goloso ed invitante dalla cremosità donata dal formaggio. Una vera prelibatezza, quindi, con ingredienti semplici e dal sapore genuino che però renderanno questa preparazione un vero asso nella manica.

Vediamo, quindi, insieme come preparare la pasta allo scarpariello ed alcuni consigli utili per un risultato perfetto.

Ingredienti

  • 400 g di penne
  • 400 g di pomodorini
  • q.b di basilico
  • 40 g di pecorino
  • 40 g di parmigiano reggiano
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • 2 spicchi di aglio
  • q.b di pepe

Preparazione dello scarpariello

Per la preparazione pasta allo scarpariello dovete partire dai pomodorini, che dovranno essere privati del picciolo, lavati accuratamente e divisi a metà o in quarti, a seconda della dimensione che volete dare a questo ingrediente ed quanto volete che si avverta poi nel piatto finito.

Prendete quindi l’aglio, sbucciatelo ed aggiungetelo all’olio extravergine d’oliva che nel frattempo avrete fatto scaldare in una padella abbastanza capiente. Aggiungete quindi i pomodorini e fate proseguire la cottura per qualche minuto. Aggiustate di sale e pepe ed a questo punto fate proseguire la cottura per un’altra decina di minuti. Eliminate lo spicchio d’aglio ed aggiungete le foglie di basilico.

Nel frattempo dedicatevi alla cottura della pasta, che deve avvenire in abbondante acqua salata portata ad ebollizione. Per questa tipologia di piatto potete decidere di utilizzare della pasta lunga o della pasta corta, quindi sbizzarritevi in base vostri gusti, la regione nella quale vi trovate e scegliete se utilizzare anche della pasta fresca, che si sposa benissimo con la cremosità di questo piatto.

La pasta andrà scolata quando è ancora al dente perché andrà mantecata in padella insieme al condimento appena preparato. Tenete da parte qualche mestolo di acqua di cottura perché vi servirà per rendere il vostro piatto cremoso ed ancora più invitante.

Fate saltare la pasta con il condimento in padella per un paio di minuti ed aggiungete quindi i formaggi, mescolando energicamente. Aggiungete quindi dell’acqua di cottura fino a quando avrete reso il piatto ben cremoso e continuate a mantecare aggiustando di pepe e olio extravergine d’oliva se necessario.

La pasta  è quindi pronta per essere servita ai vostri ospiti aggiungendo, se lo desiderate, dell’altro basilico fresco per guarnire e presentare il piatto.

In alternativa potete preparare una pasta alla milanese o una pasta alla vesuviana, entrambi piatti molto semplici ma che sapranno conquistare tutti i vostri ospiti.

Pasta cremosa con pomodorini

Conservazione

La pasta allo scarpariello si conserva per al massimo qualche ora. L’ideale è consumarla ben calda subito dopo la sua preparazione così da apprezzarne la cremosità.

Se lo desiderate potete conservarla e poi ripassarla in padella con dell’altro l’extravergine d’oliva così da farla tornare cremosa come quando avete preparato il piatto.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Dosate la quantità di formaggio e le dosi delle due tipologie utilizzate in questo caso in base al sapore che volete dare al piatto finito. Al posto del pepe nero potete utilizzare del peperoncino per una nota piccante più spiccata. Al posto dei pomodorini potete utilizzare della polpa di pomodoro o anche del sugo di pomodoro. Il sapore del pomodoro fresco in pezzi, però, renderà questo piatto ancora più colorato e soprattutto ancora più profumato e gustoso.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!