Primi Piatti   •   Zuppe, minestre e vellutate   •   Vegeteriano   •   Vegano   •   Light   •   Senza lattosio

Pasta e lenticchie senza pomodoro

La pasta e lenticchie è un vero classico, perfetto per le giornate più fredde. Ecco la ricetta senza pomodoro e la variante con pancetta

Pasta e lenticchie senza pomodoro
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Un piatto di pasta e lenticchie sarà sempre perfetto in qualsiasi periodo dell’anno, ma soprattutto durante la stagione più fredda, in inverno, e costituirà un vero e proprio comfort food.

Nelle giornate più rigide dell’inverno, infatti, le minestre sono tra i piatti più amati e preparati, in ogni regione d’Italia. I piatti della tradizione a cui si può attingere sono davvero tantissimi e possono poi essere arricchiti in tanti modi diversi ad esempio aggiungendo della pancetta croccante oppure delle verdure di stagione.

Insieme a della pasta corta di vario tipo le lenticchie danno vita ad un vero e proprio capolavoro.

Vediamo, quindi, insieme come fare pasta e lenticchie ed alcuni consigli utili per un risultato davvero perfetto.

Ingredienti

  • 300 g di pasta
  • 250 g di lenticchie
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • q.b di brodo vegetale
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Preparazione

Per preparare la pasta e lenticchie senza pomodoro la prima cosa da fare è dedicarsi al soffritto. Prendete, quindi, cipolla, sedano e carote e tritatele molto finemente.

Dovrete ottenere un battuto finissimo così da non avvertirlo più poi nel piatto finito. Se lo desiderate, per un risultato ancora più fine, potete frullare il tutto all’interno di un mixer. In questo caso dovrete ridurre in cubetti irregolari le vostre verdure ed inserirle all’interno di un mixer. Fate andare per qualche secondo fino a quando avrete raggiunto il risultato sperato.

Il soffritto andrà quindi trasferito all’interno di una padella con dell’olio extravergine d’oliva. Fate dorare il tutto ed aggiungete un mestolo di brodo vegetale caldo per favorire la cottura. Potete preparare voi stessi il brodo vegetale così da dar vita ad un piatto ancora più genuino. Sarà, però, sempre importante tenerlo a temperatura così da non bloccare la cottura delle verdure e del piatto in genere.

Fatto questo dedicatevi alle lenticchie, che dovranno essere sciacquate sotto acqua fredda corrente e poi aggiunte al soffritto. Aggiungete dell’alto brodo vegetale e fate proseguire la cottura per circa 10-15 minuti. Quando le lenticchie saranno a metà cottura potrete aggiungere la pasta e aggiustare di sale e pepe.

Dosate la quantità di sale e pepe in base al risultato finale che volete ottenere e fate procedere la cottura per altri 7-8 minuti. I tempi di cottura variano a seconda del formato di pasta che avete deciso di utilizzare. Una pasta più spessa e consistente, infatti, avrà un tempo di cottura maggiore.

Aggiungete dell’altro brodo vegetale se necessario. Oppure fate asciugare il brodo inserito precedentemente se volete un risultato più asciutto e consistente. Se volete rendere l’aspetto del vostro piatto più colorato potete aggiungere del concentrato di pomodoro oppure della passata di pomodoro durante la cottura. Il risultato finale sarà un piatto davvero strepitoso.

Se avete il Bimby a disposizione potete utilizzarlo per la preparazione di questo piatto. Dovrete dapprima cuocere le lenticchie con il brodo a 100°C per 15 minuti ed aggiungere poi la pasta e far proseguire la cottura per altri 10 minuti. Il risultato sarà ottimo.

Pasta e lenticchie napoletana

La versione napoletana della pasta con le lenticchie è solitamente più asciutta e consistente. In questo caso, quindi, aggiungete un quantitativo inferiore di brodo vegetale durante la cottura e dosate in maniera tale che alla fine della preparazione il risultato sia poco simile ad una minestra ma più compatto.

Se usate le lenticchie in scatole i tempi di preparazione si abbattono sensibilmente. Riuscirete, quindi, a dare vita a questo primo piatto della tradizione in minor tempo.

Pasta lenticchie e pancetta

La pasta e lenticchie può essere arricchita in tanti modi diversi. Ad esempio potete aggiungere dei cubetti di pancetta da far dorare ed aggiungere croccanti alla fine della preparazione. In questo modo otterrete un piatto davvero strepitoso, che piacerà ai grandi ma anche ai più piccoli. Si tratta, ovviamente, di un piatto più sostanzioso e calorico che però sarà perfetto nelle fredde giornate invernali. Se lo desiderate, però, potete sostituire questo ingrediente anche con della salsiccia con altri salumi a vostra scelta, a seconda della versione che volete realizzare.

Per una variante vegetariana o vegana di questo piatto, però, omettete questo ingrediente aggiungendo, per un risultato più ricco, magari delle verdure di stagione. Ottimi, esempio, della zucca in cubetti o degli spinaci. Per render la pasta più cremosa potete aggiungere anche dei cubetti di patate.

Il sugo che ne deriverà sarà ancora più cremoso ed intenso per via dell’amido che le patate rilasceranno durante la cottura.

Conservazione

La pasta e lenticchie va consumata ben calda subito dopo la sua preparazione. Se lo desiderate, però, potete anche conservarla per un giorno in frigorifero. Prima di servirla nuovamente ai vostri ospiti, però, andrà scaldarla ripassandola all’interno di un pentolino.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Per questa ricetta potete utilizzare il formato di pasta corta che più preferite. Ad esempio, potete anche decidere di utilizzare questo piatto come un modo per smaltire i vari rimasugli dei tanti formati di pasta corta utilizzati in cucina. In questo caso potrete sfruttare tutte le piccole quantità di pasta rimasta per creare un piatto davvero strepitoso. Se preferite avvertire maggiormente gli ingredienti del soffritto nel piatto finito lasciate le verdure in pezzi più grossolani durante la fase iniziale della preparazione di questo piatto. Per un sapore ancora più ricco aggiungete del formaggio grattugiato al piatto prima di servirlo.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!