Pasta mista con frutti di mare, cannellini e tonno

Un mix di ingredienti che dà vita ad un primo piatto davvero straordinario e super buono. Della pasta mista con frutti di mare, cannellini e tonno sarà perfetta per un pranzo in famiglia e non solo. Scopriamo insieme come prepararlo al meglio

Pasta mista con frutti di mare, cannellini e tonno
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Un primo ideale quando si desidera stupire i propri ospiti con un piatto fresco ed estivo ma allo stesso tempo semplice da prepare. La pasta con frutti di mare, cannellini e tonno è un piatto sostanzioso e cremoso con un sapore intenso e deciso che saprà accontentare il palato di tutti. Inoltre è una ricetta molto dinamica, infatti potrà essere arricchita a proprio piacimento anche di ulteriori ingredienti che ben si sposano nel complesso.

La scelta della pasta mista non è casuale, di fatto è una pasta che riesce a legare bene il tutto e che dona un grande effetto cremoso; complice è la crema vellutata che viene creata a seguito del rilascio dell’amido della pasta e dei cannellini. Perfetto per un pranzo domenicale, ed accompagnato con un buon bicchiere di prosecco leggermente freddo. Vediamo la ricetta insieme.

Ingredienti

  • 500 g di tonno
  • 1 kg di cozze
  • 1 kg di vongole
  • 300 g di fagioli cannellini
  • 1 kg di fasolari
  • 200 g di pomodorini datterini
  • 1 spicchio di aglio
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di prezzemolo

Preparazione

Per realizzare la pasta mista con frutti di mare cannellini e tonno, bisogna innanzitutto pulire i frutti di mare in acqua corrente. Per le cozze eliminate le impurità; tagliate inoltre il tonno a cubetti e mettetelo momentaneamente da parte insieme ai pomodorini tagliati a metà. Fatto ciò versate dell’olio extravergine d’oliva in una pentola ampia e adagiate all’interno uno spicchio d’aglio tagliato a metà.

Attendete che l’olio abbia raggiunto la propria gradazione cosi da dorare l’aglio ed in seguito aggiungete le cozze e coprite con un coperchio per qualche minuto. Togliete dal fuoco la pentola e versate le cozze cotte in una scodella a parte, insieme all’acqua che hanno rilasciato le cozze.

Con la stessa padella precedentemente utilizzata, ripetete lo stesso procedimento per le vongole: attendete qualche minuto che tutti i frutti si siano aperti ed in seguito versatelo in un’altra scodella. Fate la stessa cosa con i fasolari. A questo punto è arrivato il momento del tonno; utilizzando la stessa pentola che con la quale si è lavorato fin’ora, aggiungere un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva, attendete che raggiunga la giusta temperatura e versate il tonno precedentemente tagliato insieme ai pomodorini.

Passato qualche minuto mettete il tonno da parte in una scodella e a questo punto sarà il turno dei fagioli cannellini che dovranno essere versati insieme alla loro acqua. Attendete pochi minuti affinchè raggiungano la propria cottura.

A metà cottura dei fagioli sarà possibile quindi unire le cozze, le vongole e i fasolari precedentemente cotti e messi da parte, insieme alla loro acqua che hanno rilasciato in fase di cottura, ed attendere il punto di ebolizione. Versate la pasta mista nella padella insieme a tutti gli ingredienti che vi si trovano; girate il composto con energia e molto spesso cosi da consentire che si crei una crema vellulata. A metà cottura della pasta, sarà possibile aggiungere il tonno precedentemente scottato, continuando a girare con costanza.

L’ultima fase è quella riservata ad eventuali correzioni di sale in quanto, vista la presenza dei frutti di mare, è sempre difficile regolare il sale all’inizio della preparazione della ricetta. Una volta che la pasta sarà cotta, aggiungete del pepe a piacimento e servite quando è ancora ben caldo.

Pasta mista con frutti di mare, cannellini e tonno

Conservazione

Questo piatto andrà servito caldo ai vostri ospiti. Non è consigliata la conservazione.

Carmine Solmonese

I consigli di Carmine

Ai fini di assaporare questo primo piatto in tutta la sua bontà, e per apprezzare la sua cremosità, non sarà possibile conservarlo in tempi successivi alla preparazione immediata. In ultimo si consiglia, la dove si preferisce, di aggiungere appena prima di servire a tavola, una manciata di prezzemolo fresco appena tritato e delle noci da guarnizione del piatto.

Altre ricette interessanti
Commenti
Giovanna La Barbera
Giovanna La Barbera

04 giugno 2019 - 21:36:43

Sicuramente buonissima!

0
Rispondi
Giovanna La Barbera
Carmine Solmonese

04 giugno 2019 - 21:49:24

grazie mille Giovanna, ti piacerà ne sono sicuro.

0