Linguine ai profumi di mare

Le linguine ai profumi di mare sono un primo piatto molto ricco, che raccoglie tutti i profumi del pesce fresco. Ecco la ricetta ed alcuni consigli

Linguine ai profumi di mare
Difficoltà
Preparazione
Cottura
2 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le linguine ai profumi di mare sono un primo piatto davvero goloso ed invitante grazie ad un condimento molto ricco costituito da scampi, seppie, calamari, cozze, vongole, gamberetti e pomodorini, tutti ingredienti che conferiscono al piatto colori, profumi e sapori tipici del mediterraneo.

Per questo motivo è uno dei piatti più amati ed apprezzati in assoluto. Le linguine ai frutti di mare possono essere serviti in qualsiasi stagione dell’anno e si adattano a svariate occasioni quali ad esempio pranzi relativi a festività oppure semplici cene con amici.

Vediamo, quindi, insieme come preparare questo piatto ed alcuni consigli utili.

Ingredienti

  • 200 g di linguine
  • 200 g di vongole
  • 200 g di cozze
  • 200 g di gamberetti
  • 4 scampi
  • 2 calamari
  • 2 seppie
  • 12 pomodorini
  • 3 spicchi di aglio
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di pepe
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di vino bianco
  • q.b di prezzemolo

Preparazione

Per preparare le linguine ai profumi di mare iniziate con la pulizia dei calamari e delle seppie: per quanto riguarda i calamari staccate i tentacoli dalle sacche, eliminate il dente centrale e gli occhi posti tra i tentacoli, eliminate le interiora e la cartilagine presente nelle sacche e spellateli bene; quindi sciacquateli sotto acqua corrente, tamponateli e tagliateli a rondelle o striscioline.

Dedicatevi quindi alle seppie: estraete l’osso, poi staccate la sacca dai tentacoli. Quindi eliminate le viscere, il dente centrale e gli occhi e spellate bene le sacche vuote. Sciacquate sotto acqua corrente, tamponate con panno carta e tagliate anche le seppie a striscioline. Poi prendete una casseruola e fate scaldare 2-3 cucchiai di olio extravergine di oliva con uno spicchio d’aglio; unite le rondelle e striscioline di calamari e seppie e fate cuocere per pochi minuti sfumando con una spruzzatina di vino bianco e spolverizzando con il prezzemolo tritato.

Passate alla pulizia delle cozze e vongole: sciacquatele bene per 2-3 volte sotto acqua corrente eliminando le impurità e quelle eventualmente rovinate; quindi tamponatele con panno carta. Mettetele in un casseruola con un filo d’olio extravergine di oliva, uno spicchio d’aglio e un cucchiaio di vino bianco. Quindi ponete la casseruola sul fornello e, con coperchio semi-chiuso, fate cuocere giusto il tempo necessario affinché le cozze e vongole si schiudano. A questo punto spegnete, fate brevemente intiepidire, sgusciate le cozze e le vongole (lasciandone qualcuna con il guscio da parte) e filtrate il liquido di cottura versandolo in una ciotola.

Pulite scampi e gamberetti: per quanto riguarda gli scampi staccate la teste dal corpo, incidete con delle forbici da cucina la pancia degli scampi ed estraeteli dal carapace. Quanto ai gamberetti, eliminate le teste, le zampine, il guscio ed il budello nero; sciacquate scampi e gamberetti puliti sotto acqua corrente e tamponateli con panno carta. Quindi prendete un tegame capiente, fate rosolare uno spicchio di aglio in 2-3 cucchiai di olio extravergine di oliva e fateci cuocere gli scampi e i gamberetti per pochi minuti, sfumando con il vino bianco. Scolateli e metteteli da parte.

Ora passate al sugo di pomodorini: nello stesso tegame dove avete preparato gli scampi e gamberetti, unite i pomodorini tagliati in quarti e privati dei semini interni; fateli cuocere a fiamma medio-bassa per 8-10 minuti circa.

Nel frattempo lessate le linguine in abbondante acqua salata. Scolatele al dente e versatele nel tegame del sugo di pomodorini dove verserete anche il liquido filtrato delle cozze e vongole messo precedentemente da parte. Fate amalgamare ed aggiungete man mano le cozze e le vongole, poi i calamari e le seppie, per ultimo i gamberetti e gli scampi. Mescolate il tutto in modo da far prendere sapore. Terminate con una spolverizzata di pepe e di prezzemolo tritato. Impiattate e servite.

In alternativa potete preparare un risotto ai frutti di mare o degli spaghetti allo scoglio.

Conservazione

Le linguine ai profumi di mare va consumato ben caldo, subito dopo la sua preparazione.

Stefania Urgese

I consigli di Stefania

Per maggiore sicurezza, assicuratevi che i frutti di mare siano sempre adeguatamente puliti; per cui sciacquateli bene sotto acqua corrente per eliminare qualsiasi impurità. Inoltre potete lasciare qualche cozza o vongola con il proprio guscio; lo stesso dicasi per qualche scampo o gamberetto; questo servirà a rendere più decorativo il piatto.

Altre ricette interessanti
Commenti
Enrico Napoletano
Enrico Napoletano

22 marzo 2017 - 14:31:40

ottimo veramente buone

0
Rispondi