Riso alla cantonese

Il riso alla cantonese è un piatto tipicamente cinese, ma che è ormai molto amato e consumato anche nel nostro paese. Vediamo come prepararlo ed alcuni consigli per un risultato davvero perfetto che stupirà ai vostri ospiti

Riso alla cantonese
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il riso alla cantonese è una ricetta facile, un piatto di origine cinese, ma ormai molto popolare ed amato anche nel nostro paese. I suoi ingredienti, infatti, si avvicinano molto a quelli utilizzati e coltivati nel nostro territorio, il che fa di questo piatto un vero e proprio successo in tantissime occasioni diverse.

Viene preparato utilizzando del riso lungo che viene arricchito con cipolla, prosciutto, piselli e salsa di soia.

Vediamo, quindi, come fare il riso alla cantonese e la ricetta originale cinese ma anche la variante senza prosciutto.

Ingredienti

  • 300 g di riso a grana lunga
  • 250 g di prosciutto cotto a cubetti
  • 1 cipolla
  • 300 g di piselli
  • 3 uova
  • sale q.b.
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • olio di semi q.b.

Riso-alla-cantonese-77707

Preparazione

Per iniziare la preparazione del riso alla cantonese dovete partire dal riso, che andrà fatto cuocere in abbondante acqua salta portata ad ebollizione. Mentre aspettate che il riso sia pronto dedicatevi ai piselli, che andranno cotti in acqua calda salata portata anch’essa ad ebollizione per una decina di minuti al massimo. Fate attenzione che i piselli si mantengano ben integri e non si rompano in questa fase.

Se usate dei piselli freschi dovrete prima sgranarli e puoi cuocerli, ma se utilizzate dei piselli congelati i tempi di cottura saranno inferiori e questo velocizzerà i tempi di preparazione del piatto. Gli ingredienti freschi, però, sono sempre da preferire perchè rendono il piatto ancora più gustoso e particolare.

Fatto questo dedicatevi alle uova, che andranno sbattute in una ciotola e condite con il sale e la cipolla tritata finemente. Le uova poi andranno strapazzate in una padella insieme a dell’olio di semi mescolando per bene perché si cuociano perfettamente. Fatto questo, in un’altra padella amalgamate insieme il prosciutto ed i piselli facendoli saltare in qualche cucchiaio di olio. Salate e, quando il riso sarà pronto, aggiungetelo.

Fate saltare per bene il tutto, aggiungete la salsa di soia e le uova preparate prima ed amalgamate per bene il tutto a fiamma media per circa 2 minuti così che tutti gli ingredienti si amalgamino per bene ed il risultato sia ben armonioso.

Il piatto a questo punto è pronto per essere servito ai vostri ospiti quando è ancora ben caldo. In alternativa, però, potete servire il riso alla cantonese freddo, da consumare quindi a temperatura ambiente. Il risultato sarà comunque goloso e perfetto anche per le giornate più calde dell’estate in cui si prediligono piatto gustosi ma non troppo caldi.

Riso-alla-cantonese-77707

Consigli e varianti

Il riso può essere preparato utilizzando indifferentemente piselli freschi o congelati. La preparazione ed ul gusto finale del piatto non verranno in alcun modo intaccati.

Riso alla cantonese senza prosciutto

Se volete preparare una versione vegetariana di questo piatto potete omettere il prosciutto ed utilizzare invece solo verdure di stagione. Il risultato sarà comunque ottimo e molto gustoso e andrà bene anche per chi ha scelto di non consumare alimenti di derivazione animali.

Con un piccolo accorgimento avrete reso il vostro riso alla cantonese vegetariano, perfetto anche per chi sta seguendo un regime alimentare dietetico e di conseguenza preferisce evitare i piatti troppo calorici. In alternativa sarà ottimo anche un riso alla cantonese vegano.

Riso Bimby

Per la cottura delle verdure e dello stesso riso potete utilizzare il Bimby. Utilizzate il boccale ed il cestello per la cottura del riso mentre le verdure potranno essere cotte al Varoma.

Il risultato sarà comunque ottimo.

Conservazione

Il riso alla cantonese è ottimo da mangiare ben caldo subito dopo averlo preparato. Se lo desiderate, però, può essere conservato in frigorifero per al massimo un giorno coperto con della pellicola trasparente o chiuso in un contenitore ermetico.

Può essere servito a temperatura ambiente lasciandolo fuori dal frigo per un paio d’ore o scaldato in padella per qualche minuto.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!