Primi Piatti   •   Risotti

Riso basmati speck e zafferano

Il riso basmati è molto utilizzato nella preparazione di molte ricette, anche da consumare a temperatura ambiente. Del riso basmati speck e zafferano sarà un’ottima idea per un primo piatto davvero straordinario e semplice. Vediamo insieme come si prepara

Riso basmati speck e zafferano
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Voglia di un primo piatto semplice ma gustoso? Del riso basmati speck e zafferano sarà un’ottima idea per un pranzo in famiglia e non solo.

La preparazione è molto semplice ma il risultato finale sarà un primo dal profumo, colore e sapore davvero irresistibili.

Scopriamo, quindi, insieme come prepararlo passo dopo passo e tanti consigli utili per un risultato davvero eccellente.

Ingredienti

  • 100 g di speck
  • 250 g di riso basmati
  • 1 cucchiaio di zafferano
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 5 chiodi di garofano
  • q.b di cardamomo
  • 1 pizzico di cannella
  • 3 cucchiai di zucchero di canna
  • q.b di sale
  • q.b di prezzemolo

Preparazione

Per prima cosa fate rosolare lo speck in una padella antiaderente e lasciate riposare.

Versate il riso basmati in una scodella, riempitela d’acqua e lavatelo con cura, sostituendo l’acqua più volte, sino a quando non esca limpida. Poi lasciatelo in ammollo per mezzora in circa 600 ml di acqua fredda. Mettete intanto i pistilli di zafferano in una ciotolina, aggiungetevi 3 cucchiai di acqua calda e lasciatevelo macerare per 10-15 minuti.

In una casseruola dal fondo pesante scaldate l’olio extravergine d’oliva e fatevi soffriggere i chiodi di garofano, il cardamomo e la cannella. Dopo 1 minuto aggiungete il riso ben scolato e fatelo tostare per 2-3 minuti, così che prenda un colore opaco.

Unitevi l’acqua dell’ammollo, lo zafferano con la sua acqua, lo speck rosolato in precedenza, lo zucchero, il sale a piacere e portate a ebollizione. Abbassate la fiamma, coprite con un coperchio e lasciate sobbollire molto dolcemente per 15-20 minuti circa, mescolando solo un paio di volte.

Al termine della cottura, l’acqua dovrebbe essere stata del tutto assorbita e il riso dobrebbe risultare tenerissimo. Servitelo caldo, guarnito con del prezzemolo. I chiodi di garofano e la stecca di cannella non vanno mangiati ma eliminati al termine della cottura.

Conservazione

Questo piatto va consumato ben caldo subito dopo la sua preparazione.

Sara Spina

I consigli di Sara

Un consiglio che vi dò per utilizzare al meglio lo zafferano a pistilli in cucina è quello di lasciarlo in ammollo in una ciotolina con dell'acqua calda (mai bollente!) o del brodo perchè le proprietà organolettiche vengano rilasciate al meglio. Ideale sarebbe anche lasciarlo cosi per circa un paio d'ore ma, ovviamente, se si è di fretta si può anche solo aggiungerlo a fine cottura della vostra pietanza. L'importante è non farlo cuocere troppo con gli altri ingredienti se non si ha avuto il tempo d'immergerlo da parte.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!