Riso venere con pesto alla genovese, pomodori e tonno

Il riso venere con pesto alla genovese, pomodori e tonno è un primo piatto ideale per la stagione estiva in quanto fresco e nutriente e soprattutto semplice da realizzare. Ecco la ricetta

Riso venere con pesto alla genovese, pomodori e tonno
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il riso venere con pesto, pomodori e tonno è un primo piatto davvero intrigante e sfizioso.

Ideale per il periodo estivo, quando si è in cerca di un piatto semplice, veloce, fresco e sopratutto leggero; inoltre è ideale da portare con sè in spiaggia, al lago o in qualsiasi occasione richieda un pranzo al sacco.

Gli ingredienti, anche se molto comuni, si sposano tra di loro creando un accostamento di sapori davvero sfizioso per il palato: la freschezza e la succosità del pomodoro, il sapore deciso del pesto, la delicatezza del tonno si uniscono creando una perfetta sintonia.

Vediamo, quindi, insieme come preparare questo piatto.

Ingredienti

  • 320 g di riso venere
  • 2 pomodori
  • 200 g di tonno sott’olio
  • 150 g di pesto
  • 1 spicchio di aglio
  • 6 foglie di basilico
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Preparazione

Per preparare il riso venere con pesto, pomodori e tonno mettete a bollire in una pentola l’acqua per cuocere il riso venere. Il riso nero di solito richiede un tempo di cottura particolarmente lungo quindi partite per tempo con la preparazione. Una volta raggiunto il bollore, salate e versate il riso venere.

Nel frattempo lavate i pomodori, puliteli e tagliarli a pezzi. Quindi frullateli in un mixer aggiungendo del basilico, olio extravergine d’oliva, sale e pepe e frullate ( aglio a piacere). I pomodori devono rimanere a pezzi di medie dimensioni; attenzione quindi a non frullarli troppo, avendo cura di frullare poco alla volta.

Sgocciolate il tonno e conditelo con un filo di limone, olio e qualche foglia di basilico. Una volta cotto sgocciolate il riso venere, lasciatelo freddare leggermente e quindi trasferitelo su un piatto da portata.

Aggiungete il pesto alla genovese ( se non lo avete disponibile in casa potete realizzarlo frullando basilico, pinoli, parmigiano reggiano, olio extravergine d’oliva e sale) e mescolate bene.

Aggiungete i pomodori, mescolate e in un secondo momento il tonno e continuate a mescolare. Lasciate riposare il riso prima di servirlo per qualche minuto in modo tale che si possa ben insaporire.

In alternativa potete servire un’insalata di farro o del bulgur con verdure.

Conservazione

Il riso venere con pesto, pomodori e tonno si conserva per al massimo un paio di giorni. Aggiungete dellaltro o olio o dell’altro pesto prima di servirlo dopo averlo lasciato a temperatura ambiente per un paio di giorni.

Francesca Cerolini

I consigli di Francesca

Potete condire il riso anche con qualsiasi altro tipo di pesto di vostro gradimento: pesto rosso, pesto di rucola, pesto di pomodori secchi o paté di olive.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!