Risotto ai funghi porcini secchi

Un buon risotto ai funghi conquista sempre tutti. E se non abbiamo dei funghi freschi a disposizione? Dei funghi secchi saranno la soluzione. Un risotto ai funghi secchi sarà comunque buonissimo e super gustoso, che siano funghi porcini come in questo caso o funghi misti. Scopriamo insieme come procedere passo dopo passo

Risotto ai funghi porcini secchi
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Un buon risotto ai funghi è sempre quello che ci vuole per mettere d’accordo tutti. Si tratta, infatti, di un vero e proprio classico che piace sempre moltissimo. In questo caso questo risotto ai funghi secchi sarà perfetto da preparare anche quando i funghi non sono di stagione.

In questo caso funghi porcini, ma all’occorrenza potete utilizzare la tipologia di funghi secchi che preferite. La preparazione è molto semplice ma il risultato è straordinario e vi permetterà di portare una vetta d’autunno a tavola in qualsiasi periodo dell’anno.

Scopriamo insieme la ricetta e tanti consigli utili per ottenere un risultato perfetto.

Ingredienti

  • 300 g di riso
  • 50 g di funghi porcini secchi
  • 1 l di brodo vegetale
  • 1 cipolle
  • q.b di vino bianco
  • 30 g di burro
  • 50 g di parmigiano reggiano
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di olio extravergine d’oliva

Come fare il risotto ai funghi secchi

La prima cosa da fare per portare a tavola un perfetto risotto ai funghi porcini secchi è partire proprio dai funghi secchi, che andranno messi in ammollo in acqua tiepida, o in brodo vegetale tiepido, per almeno un paio d’ore. In questo modo, infatti, si ammorbidiranno perfettamente.

Fatto questo dedicatevi alla preparazione del brodo vegetale, se volete realizzarlo con le vostre mani.

A questo punto tritate finemente la cipolla e mettetela in una casseruola insieme al burro. Fate rosolare per un paio di minuti ed aggiungete, quindi, il riso. Fate tostare per qualche minuto e quando il riso diventa trasparente aggiungete anche i funghi secchi ormai ammorbiditi, dopo averli private dell’acqua in cui li avete tenuti in ammollo.

Fate andare per un altro minuto e quindi sfumate con il vino bianco. Aggiungete del brodo vegetale quando il vino sarà evaporato perfettamente. Aggiustate d sale se necessario e fate proseguire la cottura del riso aggiungendo un mestolo di brodo vegetale quando serve.

E’ importante che il brodo venga tenuto in caldo perchè in questo modo favorirete una perfetta cottura del riso. Un brodo freddo, infatti, abbasserebbe la temperatura del riso e quindi ne bloccherebbe momentaneamente la cottura.

Quando il riso sarà perfettamente cotto aggiungete il parmigiano reggiano grattugiato, un pizzico di pepe ed un filo d’olio evo. Mantecate per un minuto circa e servite ai vostri ospiti ben caldo.

Risotto-ai-funghi-porcini-secchi

Risotto ai funghi secchi e salsiccia

Per rendere questo primo piatto ancora più completo e gustoso potete aggiungere della salsiccia. Dovrete sgranarla, ridurla in piccoli pezzi con le mani e aggiungerla nella casseruola all’inizio della cottura, ovvero insieme alla cipolla. Proseguite poi come indicato.

Risotto ai funghi secchi Bimby

La preparazione di questo piatto diventa ancora più semplice utilizzando il Bimby.

Potrete, infatti, velocizzarla ancora di più. Dovete aggiungere all’interno del boccale la cipolla e tritarla per 5 secondi velocità Turbo.

Con una spatola o un cucchiaio di legno radunate la cipolla sul fondo ed aggiungete quindi il burro. Fate andare per 3 minuti a 100°C Senso Antiorario velocità Mescolamento.

E’ il momento di aggiungere il riso ed i funghi ormai ammorbiditi e strizzati e far proseguire la cottura per altri 3 minuti. Aggiungete ora il brodo vegetale e fate cuocere per 13 minuti a 100°C Senso Antiorario velocità mescolamento.

Terminate con formaggio grattugiato, pepe e un filo d’olio facendo lavorare per un altro minuto. Servite ben caldo.

Risotto ai funghi secchi e zafferano

Per una nota aromatica e di colore in più al vostro piatto potete aggiungere una bustina di zafferano.

Vi basterà aggiungerla in fase di mantecatura agli altri ingredienti. Un piccolo accorgimento che però farà la differenza e vi farà ottenere un piatto straordinario.

Conservazione del risotto ai funghi porcini secchi

Questo piatto va consumato ben caldo dopo la sua preparazione. Se ne sconsiglia la conservazione.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Potete arricchire questo piatto con un formaggio che doni cremosità, ad esempio del taleggio o dello stracchino. Per una versione più leggera potete optare per del philadelphia light, ad esempio. Se, invece, volete arricchirlo potete aggiungere della pancetta affumicata resa croccante passandola su una padella antiaderente ben calda per qualche minuto.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!