Primi Piatti   •   Risotti

Risotto con zafferano, zucchine e guanciale

Il risotto con zafferano, zucchine e guanciale è un primo piatto gustoso, colorato e di facile preparazione

Risotto con zafferano, zucchine e guanciale
Difficoltà
Preparazione
Cottura
2 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il risotto con zafferano, zucchine e guanciale è indicato per un pranzo o cena in famiglia e da accompagnare con un calice di vino rosato frizzante.

Il risotto con lo zafferano (noto anche come “alla milanese”) è un primo piatto tradizionale della cucina italiana; arricchendolo con altri ingredienti si può trasformare in una portata ricca e originale, perfetta per stupire i propri ospiti. Vediamo la ricetta e qualche consiglio utile.

Ingredienti

  • 180 g di riso
  • 100 g di guanciale
  • 1 zucchine genovesi
  • 1/4 cipolle
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 35 ml di vino bianco
  • 1 bustina di zafferano
  • q.b di brodo vegetale
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Preparazione

Realizzare il risotto con zafferano, zucchine e guanciale è piuttosto semplice e veloce. Per iniziare, lavate con cura la zucchina genovese e spuntate le estremità. Tagliate la zucchina a rondelle sottili e tenetela da parte. Tritate finemente la cipolla e mettetela in una pentola a sponde alte, insieme all’olio extra vergine d’oliva.

Accendete il fuoco a fiamma moderata e soffriggete dolcemente la cipolla. Quando quest’ultima è dorata, aggiungete il riso e tostatelo per qualche minuto, finchè non diventa trasparente. A questo punto aggiungete anche le rondelle di zucchina e saltate il tutto a fiamma vivace. Sfumate con il vino bianco e lasciatelo evaporare.

Quando il vino è evaporato del tutto, bagnate il riso con 4-5 mestoli di brodo vegetale bollente, nel quale avrete sciolto lo zafferano in polvere. Fate cuocere il risotto a fiamma medio-bassa per circa 12-15 minuti (seguite i tempi di cottura riportati sulla confezione del riso) mescolando di tanto in tanto. Solo se necessario, aggiungete un altro po’ di brodo ma senza esagerare.

Mentre il risotto cuoce, prendete una padella e scaldatela. Saltate il guanciale a fiamma bassa, per farlo diventare croccante. Non appena il risotto è pronto, aggiungetevi metà del guanciale a disposizione e mescolate con cura.

Quando il riso è al dente e ha raggiunto la giusta consistenza, togliete la pentola dal fuoco e mantecate il risotto con una noce di burro. Impiattate e completate con il rimanente guanciale croccante. Gustate la portata mentre è ben calda.

Risotto con zafferano, zucchine e guanciale

Conservazione

Questo primo piatto deve essere consumato al momento della preparazione, pertanto non è consigliabile conservarlo successivamente.

Giovanna La Barbera

I consigli di Giovanna

Per un risultato a prova di buongustaio, è consigliabile utilizzare solo ingredienti freschi e di qualità. Scegliete una tipologia di riso che si mantenga al dente (ad esempio Carnaroli, Ribe, Vialone nano o Roma). Se lo gradite, potrete sostituire il guanciale con la pancetta dolce o affumicata. Accompagnate il piatto con un vino rosato.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!