Tagliatelle ai finferli

Le tagliatelle ai finferli sono un primo piatto ricco di sapore, perfetto per gli amanti dei funghi. Ecco la ricetta

Tagliatelle ai finferli
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le tagliatelle ai finferli sono un primo piatto saporito e particolare dal momento che costituiscono una variante delle classiche pappardelle ai funghi.

In questo piatto il sapore dei finferli viene esaltato per dare vita ad una preparazione semplice ma al tempo stesso straordinaria. Le varianti possibili per servire questo piatto in modo sempre diverso sono davvero tante, dal momento che si possono aggiungere anche delle carni o dello speck ma anche delle altre verdure.

Vediamo, quindi, insieme preparare delle ottime tagliatelle ai finferli.

Ingredienti

  • 400 g di tagliatelle
  • 300 g di finferli
  • 2 spicchi di aglio
  • 30 g di burro
  • q.b di panna
  • q.b di vino bianco
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di prezzemolo

Preparazione

Per iniziare la preparazione delle tagliatelle ai finferli dovete partire proprio dai finferli. Questi, infatti, andranno dapprima lavati con attenzione sotto acqua fredda corrente così da rimuovere eventuali residui di terra. Qualora dovessero essere più grandi potete tagliarli a metà o in pezzi più piccoli. Prendete una padella capiente e mettete a scaldare il burro, aggiungendo l’aglio che avrete ridotto in piccoli pezzi oppure schiacciato utilizzato l’apposito strumento.

A questo punto aggiungete anche i finferli ed aggiustate di sale pepe, facendo proseguire la cottura per qualche altro minuto. Quando i finferli avranno iniziato a rilasciare il loro liquido di vegetazione potete sfumare con il vino bianco, ma facendo attenzione che questo evapori perfettamente. Si tratta di una piccola accortezza che però eviterà che il vostro piatto abbia una nota alcolica troppo forte, che potrebbe risultare sgradevole.

Quando i finferli saranno cotti potete aggiungere anche un po’ panna per dare cremosità quanto basta al condimento e fare proseguire la cottura per qualche altro minuto aggiustando di sale se necessario. In una pentola ben capiente mettete a scaldare abbondante acqua salata portata a bollore. Fate, quindi, cuocere le tagliatelle per all’incirca 10 minuti e poi scolatele.

Versate le tagliatelle nella padella con il condimento e fate saltare per qualche altro minuto. Terminate la preparazione aggiungendo il prezzemolo, che avrete precedentemente lavato, asciugato e tritato molto finemente. Le vostre tagliatelle ai finferli potranno essere servite ben calde vostri ospiti.

In alternativa potete preparare delle penne con sugo di salsiccia e funghi o delle fettuccine al tartufo.

Tagliatelle ai finferli

Conservazione

Le tagliatelle ai finferli sono ottime da consumare ben calde ma potranno essere conservate per al massimo un giorno in frigorifero se chiuse all’interno di un contenitore ermetico. Prima di essere nuovamente servite andranno ripassate in padella dove potrete aggiungere della panna per far tornare il piatto ben cremoso come quando avrete preparato.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Al posto dei finferli potete utilizzare un'altra tipologia di funghi a vostra scelta, come ad esempio degli champignon o dei porcini. Per dare ancora più corposità ed arricchire ancora di più il piatto potete aggiungere anche della carne di suino tritata e farla cuocere in padella insieme ai finferli. Se non gradite la panna potete anche metterla.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!