Primi Piatti   •   Zuppe, minestre e vellutate   •   Vegeteriano   •   Vegano   •   Light

Vellutata di patate e porri con crostini croccanti

Una buona vellutata, calda e cremosa, è sempre ottima nelle giornate più fredde. La vellutata di patate e porri con crostini croccanti sarà una vera scoperta, un piatto semplice e goloso ed anche facile da preparare

Vellutata di patate e porri con crostini croccanti
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Una vellutata di patate sarà un ottimo comfort food da concedersi nelle giornate più fredde dell’inverno. Arricchita dalla presenza dei porri e con una nota croccante donata dai crostini di pane sarà un piatto davvero strepitoso, ricco di consistenze diverse che si sposano tra loro alla perfezione.

Zuppe e vellutate sono ideali da servire per una cena leggera diversa dal solito, semplice spesso da preparare ma che saprà stupire con la sua consistenza liscia e cremosa. Si tratta di una ricetta estremamente semplice da portare a tavola, che può essere servita in tante varianti, senza latte come in questo caso o aggiungendo al posto dei porri le cipolle o addirittura arricchendo il piatto con delle carote.

Se lo avete a disposizione anche il Bimby potrà essere d’aiuto nella preparazione di questa vellutata. Scopriamo, quindi, come procedere per portare a tavola questo piatto.

Ingredienti

  • 500 g di patate
  • 400 g di porro
  • 500 ml di brodo vegetale
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • 150 g di pane

Come preparare la vellutata di patate

Per iniziare la preparazione della vellutata di patate e porri la prima cosa che dovrete fare sarà proprio dedicarvi agli ingredienti base di questa ricetta, quindi alle patate ed ai porri. Il porro andrà privata della parte verde e poi ridotto in rondelle abbastanza fini. Se necessario eliminate anche le sfoglie più esterne.

Dedicatevi alle patate, che andranno pelate, lavate e poi asciugate con un canovaccio e successivamente ridotte in cubetti. La dimensione dei cubetti che realizzerete sarà di fondamentale importanza per regolarvi poi con i tempi di cottura. Dei cubetti più piccoli, infatti, cuoceranno molto più velocemente rispetto a cubetti più grandi.

Adesso che i due ingredienti sono pronti spostatevi all’interno di una casseruola ben capiente dove dovrete mettere a scaldare dell’olio extravergine d’oliva. Fate soffriggere i porri per qualche minuto ed aggiungete quindi le patate. Amalgamate il tutto, aggiustate di sale e quindi coprite con del brodo vegetale. È importante che il brodo sia abbastanza caldo per cui tenetelo a temperatura costante prima di aggiungerlo alle patate dei porri. In questo modo, infatti, non abbasserete la temperatura del composto e quindi non rallenterte la cottura.

Coprite con un coperchio e fate proseguire la cottura per circa 30-35 minuti o fino a quando sia i porri che le patate saranno perfettamente cotte. I tempi di cottura, come detto precedentemente, possono variare in base a tanti fattori, soprattutto in base alla dimensione dei tocchetti realizzati.

Quando degli ingredienti saranno pronti non dovrete far altro che frullare con un frullatore ad immersione. Otterrete in questo modo una crema molto liscia ed omogenea. Per un risultato più fine e vellutato dovrete filtrare il tutto con un colino a maglie strette. In questo modo, infatti, otterrete un risultato davvero straordinario.

Adesso che la vostra vellutata è pronta tenetela in caldo e dedicatevi alla preparazione dei crostini di pane, che dovranno dorare in forno e che doneranno una nota croccante al vostro piatto. Prendete il pane, riducetelo in cubetti e cospargetelo con dell’olio extravergine d’oliva. Aggiustate con del sale ed eventualmente con del pepe e mettete quindi all’interno di una teglia. Fate dorare in forno a 220°C per circa 5-7 minuti. Quando saranno ben dorati potete sfornarli.

La vellutata andrà servita ben calda accompagnando in superficie con dei cubetti di crostini di pane.

Crema-di-patate-e-porri

Vellutata di patate senza brodo

In questo caso abbiamo realizzato una vellutata di patate senza latte, utilizzando soltanto del brodo di verdura per agevolar la cottura. Se lo desiderate, però, potete sostituire questo ingrediente con del latte. Otterrete una consistenza più corposa e comunque molto vellutata.

La preparazione rimarrà la medesima ed il latte andrà aggiunto alle patate ed ai porri dopo averli fatti soffriggere per qualche minuto a fiamma vivace.

Vellutata di patate Bimby

Come detto inizialmente, con il Bimby potete realizzare questo piatto in pochissimi minuti e soprattutto utilizzando meno utensili. Dovrete, infatti, aggiungere dapprima il porro all’interno del boccale e tritare per 10 secondi con velocità Turbo.

Aggiungete quindi i cubetti di patate e dell’olio extravergine d’oliva e fate andare il tutto per 4 minuti a 100°C in senso antiorario velocità mescolamento. Aggiustate di sale e pepe ed aggiungete quindi il brodo vegetale o il latte, se avete deciso di utilizzare questo ingrediente. Fate proseguire la cottura per 30 minuti a 100°C velocità 2.

Quando la cottura sarà terminata frullate il tutto a velocità 6 per circa 40 secondi. Avrete ottenuto un composto molto liscio che dovrete poi filtrare così da renderlo ancora più vellutato.

Crema di patate e carote

A questa ricetta potrete aggiungere anche le carote. In questo caso ne basteranno un paio, dovrete pelarle e ridurle in rondelle e aggiungere i porri alle patate all’interno della casseruola facendole cuocere per qualche minuto con dell’olio extravergine d’oliva. Aggiungete poi brodo o latte per favorire la cottura e coprite con un coperchio. Fate cuocere fino a quando tutti i ingredienti si saranno perfettamente ammorbiditi ed a quel punto non vi rimarrà che frullare il tutto.

Come conservare la crema di patate

Questa crema di patate e porri si conserva per al massimo un paio di giorni in frigorifero. Prima di servirlo di nuovi ai vostri ospiti però dovrete scaldarlo per una decina di minuti all’interno di una casseruola. I crostini, invece, andranno preparati al momento.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

La quantità di patate e di porri può variare in base a quale dei due ingredienti volete far prevalere all'interno del vostro piatto. Regolatevi, quindi, di conseguenza. Se, invece, non amate la nota più dolce donata dal porro potete decidere di usare delle cipolle. La preparazione rimarrà comunque la medesima.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!