Faraona al forno con patate e pomodorini

Una buona faraona al forno con patate e pomodorini sarà un ottimo piatto anche in situazioni più formali. Il sapore particolare ed intenso di questa carne saprà conquistare tutti al primo assaggio

Faraona al forno con patate e pomodorini
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La faraona è una carne molto particolare e prelibata, perfetta per la realizzazione di tantissimi piatti tutti molto golosi e raffinati, da poter quindi portare a tavola anche in situazioni più formali o in giornate di festa. Questa faraona al forno con patate e pomodorini è uno di quei piatti con i quali farete sempre un figurone.

La preparazione è estremamente semplice e questo stesso piatto può essere arricchito in tanti modi, ad esempio aggiungendo un ripieno oppure usando la birra per insaporire la carne. Sarà ottima anche l’aggiunta di pancetta. Insomma le possibilità per portare a tavola una faraona arrosto in modo sempre diverso sono davvero tante. Non resta, quindi, che vederle insieme.

Ingredienti

  • 1 kg di faraona
  • 600 g di patate
  • 200 g di pomodorini
  • q.b di salvia
  • q.b di timo
  • q.b di rosmarino
  • 5 spicchi di aglio
  • q.b di brodo vegetale
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di vino bianco
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Come preparare la faraona al forno

Per portare a tavola una faraona al forno con patate davvero strepitosa gli step da seguire sono pochi e semplici, il che vi permetterà di ottenere un risultato davvero straordinario in poco tempo e con pochi sforzi.

Come prima cosa dedicatevi alla carne, quindi alla vostra faraona, Dovrete, infatti, eliminare dalla superficie eventuali residui di piume. Lavatela quindi accuratamente e tamponate per bene la superficie con un foglio di carta assorbente. All’interno della faraona aggiungete gli spicchi d’aglio, lanciarodone da parte solo uno, e il mix di erbe, sale e pepe che nel frattempo avrete preparato.

Fatto questo disponete la faraona all’interno di una pirofila e cospargete la superficie con dell’olio extravergine d’oliva. E’ il momento di dedicarvi alle patate, che dovrete lavare e sbucciare e poi ridurre in cubetti. Aggiungete le patate in una ciotola, cospargete con olio, sale e pepe e lo spicchio d’aglio lasciato da parte prima. Se lo desiderate aggiungete anche del rosmarino. Mescolate il tutto e disponete le patate intorno alla faraona all’interno della pirofila.

Prendete, quindi, i pomodorini, lavateli ed asciugateli e riduceteli in quarti o in metà. Aggiungeteli nella pirofila alternandoli alle patate.

Mettete quindi la faraona in forno a 180°C per circa 40 minuti. Se la superficie della faraona dovesse seccarsi aggiungete qualche cucchiaio di brodo vegetale caldo. I tempi di cottura variano a seconda della grandezza della faraona e se avete deciso di cuocerla intera o di ridurla prima in pezzi e successivamente metterla in forno. Con una faraona a pezzi il tempo di cottura potrebbe essere inferiore.

Una volta cotta servitela ai vostri ospiti quando è ben calda pe apprezzarla al meglio.

Faraona-arrosto

Faraona ripiena al forno

Per una versione ripiena di questo piatto potete scegliere diverse soluzioni. Potete, infatti, decidere di preparre una farcia che si sposerà benissimo con il sapore di questa carne e la esalterà ancora di più.

Potete ad esempio creare un mix di spezie a cui aggiungere della salsiccia precedentemente sbriciolata ed aggiustata di sale e pepe. Il tutto andrà poi inserito all’interno della vostra faraona, che in questo caso andrà rigorosamente cotta intera al forno.

Ovviamente le possibilità sono tantissime, potrete dare vita a tantissimi ripieni che renderanno questo piatto sempre diverso.

Faraona al forno alla birra

Per dare una nota in più a questo piatto aggiungete della birra all’interno della pirofila oppure usate questo ingrediente per bagnare di tanto in tanto la superficie della vostra faraona. La carne risulterà ancora più saporita ed ancora più gustosa.

Fate evaporare e poi aggiungete del brodo per ammorbidire la carne.

Conservazione della faraona arrosto

La faraona si conserva per al massimo un paio di giorni. L’ideale, però, è consumare il piatto poco dopo la cottura in modo tale da apprezzare al meglio la consistenza e il sapore della carne.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Al posto dei pomodorini potete usare anche altre verdure per arricchire il piatto. Saranno ottimi, ad esempio deli funghi op delle zucchine o dei cubetti di zucca. A seconda della stagione nella quale vi trovate, quindi, lasciatevi guidare dai suoi prodotti per dare vita ad un piatto sempre diverso ma sempre buonissimo.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!