Secondi Piatti   •   Verdure e Legumi   •   Vegeteriano   •   Vegano

Farinata di ceci ligure in padella

La farinata di ceci ligure in padella è un piatto tradizionale e dalle origini antiche. Ecco la ricetta e la variante con zucchine

Farinata di ceci ligure in padella
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La farinata di ceci ligure è una torta salata realizzata con pochi e semplici ingredienti come acqua e farina di ceci.

Si tratta di un piatto di tipico della città di Genova le cui origini sono molto antiche. La preparazione di questo piatto è molto semplice, senza riposo con una cottura in padella che rende questo piatto molto semplice da realizzare e perfetto anche per la stagione estiva in cui non si ha voglia di accendere il forno.

La ricetta originale ligure, però, può essere anche arricchita aggiungendo delle zucchine o altre verdure a vostra scelta, così da rendere la farina sempre diversa e sempre gustosa.

Vediamo, quindi, insieme come fare la farinata di ceci ed alcuni consigli utili per un risultato perfetto.

Ingredienti

  • 1 l di acqua
  • 400 g di farina di ceci
  • 65 ml di olio extravergine d’oliva
  • 15 g di sale

Come preparare la farinata

Per preparare la farinata di ceci dovrete innanzitutto mettere all’interno di una ciotola la farina di ceci. Se lo desiderate potete anche lavorare il tutto all’interno della planetaria o del bimby. Aggiungete al centro della farina di ceci l’acqua, che deve essere a temperatura ambiente.

Amalgamate per bene il tutto utilizzando una forchetta o meglio ancora una frusta, facendo attenzione a non formare dei grumi, che rimanendo all’interno del composto rovinerebbe il risultato finale. Dovrete ottenere un composto molto liquido ed omogeneo in cui la farina e l’acqua si sono fusi alla perfezione. Il composto così ottenuto andrà coperto con della pellicola trasparente e messo a riposare per una notte intera.

Il riposo ottimale, infatti, è di circa 12 ore, durante le quali sarà bene rimescolare di tanto in tanto il composto.

Può succedere che in superficie si formi della schiuma: qualora questo dovesse accadere rimuovetela utilizzando una schiumarola e continuate a mescolare il tutto. Terminata la fase di riposo eliminate dell’altra schiuma che potrebbe essersi formata in superficie ed aggiungete quindi l’olio ed il sale, sempre mescolando energicamente il tutto con una frusta.

Assicuratevi, prima di passare alla cottura della farinata, che il composto sia privo di grumi.

Cottura in padella

Fatto questo trasferitevi all’interno di una padella, che avrete precedentemente unto con abbondante olio extravergine d’oliva. Fate scaldare ed a questo punto aggiungete dei mestoli di composto. Aiutandovi con una forchetta o con una spatola distribuite il composto su tutta la superficie della padella ed a questo punto fate cuocere per diversi minuti. Girate a metà cottura la vostra farinata di ceci così da avere un risultato ben omogeneo e soprattutto una superficie dorata da entrambi i lati.

Una volta terminata la cottura potete aggiungere in superficie del rosmarino e quindi servire ai vostri ospiti quando sarà ancora ben calda, magari aggiustando anche con un pizzico di pepe.

Cottura al forno

Se, invece, preferite cuocere la farinata in forno potete farlo a 220°C, con modalità statico, per 30 minuti. Una volta raggiunto un risultato ben dorato in superficie la vostra farinata potrà essere servita subito, dal momento che non deve riposare.

Il risultato ottenuto sarà croccante fuori e morbido all’interno.

Farinata con zucchine

Se volete arricchire il sapore della vostra farinata potete aggiungere dei tocchetti di zucchine, o in alternativa di zucca, al composto. Questi dovranno essere messi a cuocere in una padella con dell’olio extravergine d’oliva ed uno spicchio d’aglio. Aggiustate di sale e fate procedere la cottura fino a quando le zucchine saranno perfettamente morbide.

Solo a quel punto, private del liquido di cottura in eccesso, andranno aggiunte al composto della farinata dopo che questa avrà riposato. Otterrete in questo modo una variante della classica ricetta ligure ancora più golosa e particolare.

Farinata di ceci Bimby

Se avete il Bimby a vostra disposizione potete utilizzarlo per poter velocizzare la preparazione ma soprattutto per rendere il tutto più veloce. Dovrete innanzitutto mischiare acqua e farina di ceci a velocità 3 per 50 minuti.

Una volta ottenuto un composto ben omogeneo dovrete lasciarlo riposare all’interno del boccale e successivamente procedere aggiungendo sale e olio. Fate lavorare ancora il tutto per altri 40 secondi sempre velocità 3 fino a quando avrete ottenuto un composto molto liscio ed omogeneo. Qualora notaste la presenza di grumi all’interno del composto potete aumentare la velocità così da eliminarli completamente.

Questo piccolo accorgimento sarà di fondamentale importanza per evitare la presenza di grumi che rovinerebbero il risultato finale. Se lo desiderate potete cuocere la farinata utilizzando il Varoma per 15 minuti oppure potete anche optare per la cottura al forno.

Farinata-di-ceci-in-padella

Origini della farinata

Come detto inizialmente la farinata di ceci è un piatto molto antico, che attinge alla tradizione ligure. Secondo quanto si narra, la farinata sarebbe nata, come tutti i grandi piatti, da un caso. Durante una tempesta, infatti, intorno al 1200 un’imbarcazione di genovesi, al ritorno da una battaglia, viene travolta da una tempesta ed alcuni barattoli di olio e di farina di ceci che si trovavano all’interno dell’imbarcazione si rovesciarono bagnandosi con l’acqua salata, che intanto la nave iniziava ad imbarcare.

I marinai decisero quindi di recuperare tutto il possibile e di servire quel miscuglio di ceci, olio e acqua che si era accidentalmente creato. Per cercare di rendere la pietanza meno sgradevole lasciarono il tutto ad asciugare al sole. In questo modo ottennero  una sorta di frittella che venne invece molto gradita.

Una volta giunti a terra, i genovesi iniziarono a migliorare la ricetta ottenuta così casualmente e ad oggi è ancora un piatto amatissimo, che viene preparato spesso e volentieri nella città di Genova, ma in generale in tutta la Liguria. Ne esistono, però, tante versioni, come spesso accade con i piatti più tradizionali ed antichi, e a seconda della zona in cui viene preparata la farinata viene arricchita con altri ingredienti, ad esempio con verdure.

In alcune zone, ad esempio, si aggiungono alla farinata anche le borragini o il rosmarino oppure carciofi e salsiccia. A seconda, quindi, della zona della Liguria e non in cui si consuma la farinata si potranno apprezzare più varianti.

A variare è anche il nome con il quale ci si riferisce a questo piatto. Famosa, ad esempio, è la cecina pisana la fainè sassarese.

Conservazione

La farinata di ceci si conserva per al massimo 3 giorni all’interno di un contenitore ermetico. L’ideale, però, è consumarla ben calda subito dopo la sua preparazione oppure scaldarla prima di servirla nuovamente ai propri ospiti.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Potete arricchire questo piatto in tantissimi modi diversi, a seconda della stagione dell'anno in cui preparate la farinata ma anche in base ai gusti dei vostri ospiti. Una ricetta semplice e tradizionale che viene sempre apprezzata, sia consumata calda che a temperatura ambiente. Aggiungete del pepe in grani per un sapore più intenso e speziato.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!