Filetto di pesce persico fritto in pastella

Il pesce in pastella sarà sempre molto sfizioso e costituirà un'ottima idea per far consumare il pesce anche ai più piccoli. Il pesce persico in particolare rende la preparazione ancora più straordinaria. Vediamo, quindi, insieme come si prepara e tanti consigli utili

Filetto di pesce persico fritto in pastella
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il pesce fritto si sa, che sia inverno o che sia estate, piace sempre a tutti…il filetto di pesce persico poi ancor di più in quanto privo di spine può essere servito senza problemi anche ai più piccolini.

Questa ricetta prevede una pastella particolare che regala al pesce un gusto davvero eccezionale.

Le uova, infatti, permettono al persico di rimanere umido  nella parte centrale senza asciugarsi troppo durante la cottura.

La farina di semola e il pangrattato, invece, utilizzati sempre per la panatura del pesce fanno sì che questo diventi bello croccante e leggero nella parte esterna.

Scopriamo insieme come si prepara.

Ingredienti

  • 600 g di pesce persico
  • 150 ml di acqua frizzante
  • 200 g di farina di semola di grano duro rimacinata
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • 2 uova
  • q.b di pangrattato

Preparazione

Iniziate la preparazione del filetto di pesce persico fritto in pastella lavando bene il filetto e privandolo di eventuali lische.

Con un coltello adatto tagliate il filetto di persico dapprima in senso verticale ottenendo così due parti; tagliate poi ciascun pezzo in tanti bocconcini della dimensione che più preferite (più piccoli sono però e minor tempo occorrerà per la cottura).

Lasciate il pesce ad asciugare su della carta da cucina. Intanto cominciate a preparare la pastella. Rompete le uova in una ciotola e sbattetele bene aiutandovi con una forchetta o se preferite con una frusta. Mettete la farina di semola in una ciotola, aggiungete circa 150 ml di acqua frizzante, meglio se fredda, e mescolate energicamente con una frusta. Mettete il pangrattato in un’altra ciotola.

Filetto di pesce persico fritto in pastella

A questo punto mettete a scaldare l’olio extravergine di oliva in una padella a fiamma moderata e iniziate ad impanare il pesce. Passate i bocconcini di persico dapprima nella farina, poi nelle uova ed infine nel pangrattato.

Cuocete il pesce da entrambi i lati nell’olio bollente a fiamma non troppo alta. Lasciate gocciolare il filetto di pesce persico fritto in pastella su della carta da cucina e servitelo pure in tavola con un pizzico di sale e del limone se lo gradite.

Filetto di pesce persico fritto in pastella

Conservazione

Questa preparazione va consumata calda subito dopo la sua preparazione per apprezzarne la croccantezza.

Angela Solazzo

I consigli di Angela

Friggete il pesce a fiamma non troppo alta, eviterete in questo modo che la pastella si dori troppo in fretta lasciando il pesce rosato all’interno. L’aggiunta dell’acqua frizzante rende il pesce ancor più croccante nella parte esterna. Fate sempre gocciolare il pesce su della carta assorbente dopo averlo fritto, eviterete in questo modo che risulti troppo olioso.

Altre ricette interessanti
Commenti
Giovanna La Barbera
Giovanna La Barbera

26 giugno 2019 - 10:49:46

Sembra ottimo... Però ti consiglio di utilizzare il filetto di merluzzo oppure di platessa.

0
Rispondi