Frittata di pane raffermo al forno

Sono tante le ricette a cui possiamo attingere per utilizzare del pane raffermo. Una frittata di pane raffermo al forno sarà una di queste. Semplice, economica e davvero molto gustosa. Inoltre, si porà preparare in tanti modi diversi

Frittata di pane raffermo al forno
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le frittate sono un ottimo secondo piatto, da poter declinare in tantissime varianti. Si possono, infatti, aggiungere delle farciture oppure delle verdure direttamente all’interno del composto di uova. Il risultato finale, che venga fritto in padella o cotto al forno, sarà sempre straordinario.

Trattandosi di un piatto di origini povere e contadine spesso si possono associare ingredienti altrettanto poveri. Questa frittata di pane raffermo al forno ne è la dimostrazione. Per poter riciclare, infatti, il pane raffermo questa ricetta sarà proprio l’ideale. Associato a dei formaggi che completano il sapore di questa frittata otterrete un risultato davvero straordinario.

La preparazione è semplicissima, la cottura al forno rende questo piatto perfetto anche per che sta seguendo un regime alimentare ipocalorico e quindi sarete sempre certi di portare a tavola un piatto che andrà bene proprio per tutti. Vediamo come fare.

Ingredienti

  • 250 g di pane raffermo
  • 4 uova
  • 50 ml di latte
  • 70 g di parmigiano reggiano
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Come preparare la frittata di pane raffermo

Per preparare la frittata di pane raffermo al forno la prima cosa da fare sarà prendere il pane raffermo e dividerlo in pezzi più piccoli. Il pane dovrà essere messo in ammollo nel latte e tenuto da parte per almeno mezz’ora così che si ammorbidisca per bene.

Prolungate i tempi di attesa fino a quando avrete ottenuto un risultato ben morbido. Il pane, infatti, dovrà essere poi strizzato per bene così da eliminare il latte in eccesso. Il pane raffermo ammorbidito andrà aggiunto all’interno di una ciotola insieme a uova, formaggio, sale e pepe. Sbattete il tutto con una forchetta o una frusta fino ad ottenere un composto ben omogeneo.

Prendete adesso una teglia ed imburratela e cospargetela con del pangrattato oppure foderatela semplicemente con un foglio di carta da forno precedentemente bagnato e strizzato. Versate il composto di uova e pane raffermo all’interno della teglia e mettete quindi in forno preriscaldato a 180°C per circa 35 minuti.

I tempi di cottura variano a seconda della dimensione della teglia che avete utilizzato e quindi in base allo spessore della frittata. Una volta ben dorata in superficie potete sfornarla e servirla ben calda ai vostri ospiti.

Frittata di pane raffermo con prosciutto

Se volete rendere il sapore della vostra frittata ad ancora più intenso potete aggiungere dei piccoli cubetti o delle listerelle di prosciutto cotto al composto di uova. Dovrete poi trasferire il tutto come da ricetta nella teglia e mettere in forno per la cottura. Il risultato che otterrete, però, sarà ancora più gustoso e particolare.

Per una nota di sapore ancora in più potete aggiungere dei piccoli cubetti di scamorza al composto, che dopo la cottura doneranno una nota filante al piatto.

Frittata-con-il-pane-raffermo

Conservazione della frittata

La frittata di pane raffermo al forno si conserva per al massimo un giorno in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico. Scaldatela ripassandola in forno per qualche secondo o a microonde prima di proporla nuovamente ai vostri ospiti.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Come per tutte le frittate, anche in questo caso potete letteralmente sbizzarrirvi con la fantasia e creare una serie di ricette sempre diverse, aggiungendo altri ingredienti per arricchire il composto oppure creando una farcitura. Ottima anche la cottura in padella, che vi permetterà di avere una superficie più croccante ed un risultato finale ancora più goloso.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!