Pollo al curry con yogurt

Il pollo al curry con yogurt è una ricetta veloce che vi conquisterà per il suo sapore ed il suo profumo intenso. Ecco come prepararlo anche nelle varianti con panna

Pollo al curry con yogurt
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il pollo al curry nella sua ricetta originale è un vero classico, realizzato in tutto il mondo e simbolo della cucina asiatica ormai preparato e consumato in tante altre zone del mondo.

La caratteristica principale di questo piatto sono proprio le spezie. Il curry è, infatti, un mix di spezie molto profumato che dona al piatto il suo caratteristico colore giallo ma che soprattutto aggiunge una nota di sapore ed un profumo molto particolare che lo rendono unico nel suo genere.

Il pollo al curry si può preparare in tante varianti, senza latte o con panna oppure nella sua ricetta classica con yogurt ma risultato finale sarà davvero strepitoso.

Vediamo come preparare il pollo al curry con yogurt ed alcuni consigli utili per un risultato perfetto.

Ingredienti per il pollo al curry

  • 1 kg di petto di pollo
  • 300 g di yogurt bianco
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di curry
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cipolla
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di peperoncino

Preparazione

Per iniziare la preparazione pollo al curry con yogurt dovete partire proprio dal pollo, che dovrà essere privato delle parti di grasso eventualmente ancora presenti sulla superficie e poi ridotto in tocchetti.

Questa fase preparatoria è molto importante per avere dei bocconcini di pollo che siano perfettamente puliti senza impurità e che quindi possono essere consumati tranquillamente senza incappare in parti di grasso o piccole parti di osso che renderebbero la consumazione poco piacevole. A parte, all’interno di una ciotola, mischiate insieme lo yogurt, il curry, sale e pepe ed amalgamate per bene il tutto. Il composto così ottenuto dovrà essere versato all’interno di una ciotola insieme ai bocconcini di pollo.

Amalgamate il tutto con un cucchiaio e coprite con pellicola trasparente. Il pollo andrà messo in frigorifero a riposare per almeno mezz’ora così che inizi a marirare ed a prendere il sapore della yogurt e soprattutto del curry. Potete, però, lasciare il pollo a marinare anche più a lungo, riuscendo in questo modo a far sì che la carne risulti ancora più morbida ed ancora più ricca di sapore.

Quando il pollo avrà terminato la sua marinatura spostatevi sui fuochi e mettete a scaldare dell’olio extravergine d’oliva insieme ad uno spicchio d’aglio, che potete lasciare intero oppure ridurre in piccoli pezzi, ed alla cipolla, da ridurre in un battuto finissimo oppure in piccoli pezzi che rimuoverete successivamente. Aggiungete anche del peperoncino fresco e fate andare il tutto per un paio di minuti.

Fatto questo non vi resta che prendere il pollo e metterlo in padella insieme alla sua marinatura e far andare il tutto per una decina di minuti o fino a quando sarà perfettamente cotto. Il vostro pollo è quindi pronto per essere servito ai vostri ospiti, aggiungendo se lo desiderate del coriandolo tritato o del prezzemolo se volete dare una nota meno forte al vostro piatto.

Una volta pronto il piatto andrà servito ai vostri ospiti quando è ancora ben caldo così da poterlo apprezzare al meglio, servendolo se lo desiderate con del riso basmati profumato che renderà la preparazione ancora più completa e renderà questo piatto perfetto per un pasto in ogni stagione dell’anno. Un vero e proprio piatto unico da poter consumare insieme alla propria famiglia.

Le varianti possibili del pollo al curry sono davvero tantissime, a seconda del risultato finale che volete ottenere e del carico calorico che volete dare alla vostra preparazione.

Pollo al curry con panna

Se lo desiderate potete aggiungere alla vostra preparazione anche della panna, che andrà a sostituire yogurt. La preparazione finale sarà ancora più cremosa, vellutata e soprattutto ancora più gustosa grazie proprio all’apporto calorico ed al gusto dato dalla presenza della panna.

Pollo al curry veloce

Se volete preparare questo piatto in modo più veloce, senza troppi tempi di attesa potete ridurre i tempi di marinatura ad una decina di minuti in frigorifero oppure potete passare direttamente alla cottura in padella insieme al soffritto. Il sapore finale sarà comunque ottimo ma avrete abbattuto i tempi di riposo e di conseguenza di realizzazione della vostra ricetta.

In alternativa ottimo del pollo al latte o del pollo cremoso ai funghi.

Bocconcini di pollo con yogurt

Conservazione del pollo al curry con yogurt

Il pollo al curry con yogurt si conserva per al massimo un paio di giorni in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico.

Prima di servirlo di nuovo ai vostri ospiti, però, dovrete ripassarlo in padella con dell’olio extravergine d’oliva così che la marinatura torni ben cremosa ed il pollo ben morbido. Se lo desiderate potete anche servire pollo a temperatura ambiente, ma in questo caso dovrete lasciarlo fuori dal frigorifero per almeno mezz’ora prima di consumare il piatto.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Dosate la quantità di curry e di spezie che utilizzate per la preparazione di questo piatto in base al sapore ed al profumo più o meno intenso che volete dare alla preparazione. Dosate anche la quantità di peperoncino in base alla nota più o meno piccante. Se non lo gradite potete omettere il peperoncino e condire semplicemente con del pepe nero.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!