Polpette di carciofi filanti

Con delle polpette di carciofi fritte con un ripieno filante di formaggio non potrete che conquistare tutti. Ecco la ricetta e alcune varianti

Polpette di carciofi filanti
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Queste polpette di carciofi dal cuore filante conquisteranno anche coloro che non amano particolarmente le verdure. Si tratta di una variante delle classiche polpette di carne, realizzate in questo modo utilizzando come ingrediente base proprio i carciofi e creando un cuore di formaggio con della scamorza.

Un piatto, quindi, che si può servire come vero e proprio secondo di verdure oppure che può essere proposto come antipasto, anche all’interno di un buffet. La preparazione è molto semplice, ricorda quella delle ricette più classiche, ma avrà una marcia in più e potrà quindi essere un’ottima idea per stupire i propri ospiti e la propria famiglia.

Vediamo, quindi, come preparare le polpette di carciofi filanti.

Ingredienti per le polpette

  • 5 carciofi
  • 100 g di pangrattato
  • 30 g di parmigiano reggiano
  • 1 uovo
  • 130 ml di brodo vegetale
  • 1 spicchio di aglio
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di prezzemolo
  • 130 g di emmenthal
  • 120 g di prosciutto cotto

Ingredienti per la panatura

  • 2 uova
  • q.b di pangrattato
  • q.b di farina 00

Preparazione

Per preparare le polpette di carciofi filanti la prima cosa da fare sarà dedicarsi proprio ai carciofi ed alla loro pulizia.

La prima cosa da fare sarà eliminare il gambo e le foglie più esterne che sono quindi più coriacee e più dure. Tagliate a metà le foglie rimanenti così da eliminare le relative spine. I carciofi andranno quindi divisi a metà e successivamente in quarti così da rimuovere anche il fieno all’interno. Riducete i quarti in fette e mettetele in una ciotola in una soluzione di acqua e succo di limone così che rimangano ben bianchi e non si ossidino durante la preparazione.

Nel frattempo, all’interno di una padella antiaderente, fate scaldare dell’olio extravergine d’oliva ed aggiungete lo spicchio d’aglio, che lascerete intero così da poterlo rimuovere successivamente. Private i carciofi della sostanza acidula in cui li avete tenuti a bagno ed aggiungeteli in padella. Aggiustate di sale e pepe e fate saltare per un paio di minuti.

Aggiungete quindi il brodo vegetale, che deve essere ben caldo così da non abbassare la temperatura in padella e quindi non arrestare la cottura. Coprite con un coperchio e fate procedere la cottura per almeno una decina di minuti, aggiungendo dell’altro brodo vegetale se necessario.

Una volta ben cotti i carciofi andranno privati di eventuale liquido di cottura residuo e versati in una ciotola così che possano freddarsi. Nel frattempo dedicatevi all’impasto da cui poi ricaverete le polpette. All’interno di una ciotola mischiate insieme l’uovo, il pangrattato, il formaggio grattugiato, il prezzemolo tritato ed aggiungete i carciofi ormai freddi. Amalgamate per bene il tutto ed aggiustate di salee pepe.

L’impasto che dovrete ottenere sarà ben compatto e non troppo appiccicoso. Qualora questo dovesse essere troppo morbido quindi aggiungete dell’altro pangrattato. Prendete una piccola porzione di impasto, appiattitela sul palmo della mano ed al centro inserite qualche cubetto di formaggio ed il prosciutto. Inglobate il formaggio all’interno delle polpette facendo roteare il composto tra le mani e continuate in questo modo fino a quando avrete ottenuto tutte le polpette possibili.

Una volta pronte dovrete passare alla panatura.

Panatura delle polpette

Le polpette ormai realizzate andranno passate dapprima nella farina 00, poi nelle uova sbattute con un pizzico di sale ed infine nel pangrattato. Qualora desideraste una panatura più corposa e croccante ripassate le polpette nell’uovo sbattuto e successivamente nel pangrattato.

Cottura

Adesso che le polpette di carciofi sono pronte non vi resta che passare alla loro cottura, che deve avvenire in abbondante olio di semi ben caldo. Dopo circa 5-6 minuti le polpette saranno ben dorate per cui potrete trasferirle su un piatto di portata foderato con della carta assorbente in maniera tale che perdano l’olio in eccesso e non risultino troppo unte.

Fate riposare per qualche minuto e servite ai vostri ospiti quando sono ancora ben calde così da poter apprezzare la loro anima filante che le rende tanto golose.

Altrettanto buone e sfiziose saranno delle polpette di verdure.

Conservazione

Le polpette di carciofi filanti vanno consumate ben calde subito dopo la loro preparazione ma possono così conservarsi per al massimo un giorno e poi scaldate ripassandole in forno per qualche minuto così che il formaggio contenuto al loro interno si sciolga nuovamente.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

E' importante che i carciofi siano ben cotti quando li aggiungete al composto. La pulizia dei carciofi è di fondamentale importanza per cui dedicate a questa attività qualche minuto in più per essere certi di ottenere un risultato davvero perfetto. Al posto della scamorza potete utilizzare anche tanti altri formaggi a pasta filata, in base ai vostri gusti ed a quelli dei vostri ospiti.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!