Polpettine di quinoa e zucchine

Con le ricette con quinoa sarete sempre certi di portare a tavola dei piatti salutari e leggeri. Queste polpettine di quinoa e zucchine saranno sfiziose, golose e da poter proporre alla vostra famiglia in tante varianti diverse. Ecco la ricetta e tanti consigli utili

Polpettine di quinoa e zucchine
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le ricette con quinoa sono sempre più diffuse, apprezzate e consumate. Con questo particolare ingrediente, infatti, si possono realizzare tantissimi piatti diversi, che vanno da primi piatti ad antipasti, passando per dei veri e propri secondi. Queste polpettine di quinoa e zucchine, ad esempio, potranno essere servite come antipasto molto sfizioso, anche da accompagnare con un aperitivo, ma arricchite ulteriormente potranno costituire anche un ottimo secondo piatto.

Si tratta di un piatto molto versatile, che potrà essere realizzato in tante varianti diverse, ad esempio in versione vegan non aggiungendo dei formaggi e delle uova, oppure in una variante al tonno. Tante, inoltre, anche le verdure che si possono utilizzare, come ad esempio i broccoli. Anche semplicemente con patate e ceci, però, saranno una vera e propria scoperta per tutta la famiglia.

Un piatto sfizioso che vi consentirà di far consumare anche ai più piccoli degli alimenti salutari che faranno bene al loro organismo. Vediamo, quindi, come realizzare questo piatto ed alcuni consigli utili per un risultato davvero straordinario.

Ingredienti

  • 250 g di quinoa
  • 430 ml di acqua
  • q.b di sale
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • 2 zucchine
  • 70 g di parmigiano reggiano
  • 120 g di pangrattato
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • q.b di scorza di limone
  • q.b di pepe

Come preparare le polpettine di quinoa

Per iniziare la preparazione delle polpettine di quinoa e zucchine la prima cosa che dovrete fare sarà proprio dedicarvi alla quinoa. Prima di poter procedere con la realizzazione vera e propria di queste polpette dovrete innanzitutto rimuovere la saponina, che è presente sulla superficie esterna della quinoa.

Si tratta di una sostanza naturale che si trova sulla parte esterna della quinoa ma che va eliminata risciacquando con acqua fredda corrente in maniera tale da non ritrovarla poi nel piatto finito perché darebbe un gusto poco piacevole al piatto. Dovrete sciacquare quindi la quinoa sotto acqua fredda corrente utilizzando un colino a maglie molto strette.

Spostatevi sui fuochi all’interno di una pentola antiaderente e mettete a scaldare dell’olio extravergine d’oliva ed aggiungete quindi la quinoa così da farla tostare per qualche minuto. Mescolate di continuo e coprite quindi con dell’acqua tiepida e portate a bollore. Salate in base ai vostri gusti e fate proseguire così la cottura con un coperchio per una decina di minuti circa. Quando l’acqua sarà stata completamente assorbita e la quinoa quindi sarà gonfiata potete spegnere la fiamma e lasciare intiepidire.

Nel frattempo dedicatevi alle zucchine, che andranno private delle due estremità, lavate accuratamente, asciugate e poi grattugiate utilizzando una grattugia a fori larghi. Le zucchine così grattugiate andrà cosparsa con del sale e lasciate riposare per una ventina di minuti circa. Strizzatela per bene con un canovaccio pulito o con della carta assorbente così che le zucchine perdano il liquido di vegetazione in eccesso. A questo punto trasferite la zucchina grattugiata all’interno di una ciotola, aggiungete la scorza di limone, facendo attenzione a non intaccare la parte bianca, aggiustate di sale e pepe edaggiungete quindi la quinoa.

E’ il momento di aggiungere l’uovo intero, i tuorli ed il formaggio grattugiato. Amalgamate per bene il tutto fino a quando avrete ottenuto un composto ben omogeneo. Fatto questo non vi resta che comporre le vostre polpettine. Prendete una piccola manciata di composto ed appallottolatalo tra le mani.

Le polpette andranno quindi passate in un po di olio extravergine d’oliva e poi nel pangrattato così da ricoprirne per bene tutta la superficie. Procedete in questo modo fino a quando avrete realizzato tutte le polpette. A questo punto non vi resta che passare alla cottura, che dovrà avvenire in abbondante olio a circa 170°C. Fate cuocere per qualche minuto per lato e rigiratele più volte così da avere una doratura ben omogenea. Le vostre polpette sono quindi pronte da servire ai vostri ospiti dopo averle adagiate su un foglio di carta assorbente così che perdano l’olio in eccesso e non risultino troppo unte.

Polpette-di-quinoa-ricette-e-varianti

Polpettine di quinoa Bimby

Con il bimby a vostra disposizione realizzare queste polpette sarà ancora più semplice. Procedete dapprima alla pulizia della quinoa e poi versate all’interno del bimbyi con dell’olio extravergine d’oliva e fate andare per 2 minuti a 100°C Senso antiorario Velocità mescolamento. Aggiungete l’acqua calda così da coprire perfettamente la quinoa e fate proseguire la cottura per 10 minuti sempre a 100°C. Fatto questo fate riposare la quinoa e versatela momentaneamente all’interno di una ciotola.

All’interno del boccale aggiungete quindi le zucchine, private delle due estremità e ben lavate, e grattugiata alla massima potenza. Anche in questo caso è consigliabile far riposare le zucchine grattugiate con del sale e successivamente strizzarle così da eliminare il liquido di vegetazione che renderebbe troppo morbido il composto.

Quando le zucchine saranno state perfettamente strizzate aggiungetele nuovamente all’interno del boccale ed aggiungetevi via tutti gli altri ingredienti, compresa la quinoa ormai intiepidita. Mescolate il tutto in senso antiorario a velocità 2 così da ottenere un composto ben omogeneo. Procedete quindi con la realizzazione delle polpette e successivamente con la loro cottura.

Polpettine vegan di quinoa

Se avete degli ospiti vegani questo piatto potrà fare al caso vostro. Dovrete, però, apportare alcune modifiche per fare in modo che tutti gli ingredienti siano conformi all’alimentazione vegana. Dovrete, quindi, omettere le uova ed il formaggio. Se volete dare una nota di sapore in più al piatto potete aggiungere oltre alla scorza di limone anche del lime o dello zenzero ed utilizzare dello yogurt vegetale per donare compattezza al vostro impasto.

Polpettine di quinoa e patate

Per donare una compattezza ancora maggiore a questo piatto potete aggiungere delle patate lesse. Queste dovranno essere successivamente schiacciate utilizzando un apposito attrezzo in maniera tale da ottenere una purea che andrà aggiunta a tutti gli altri ingredienti. Se lo desiderate potete anche aggiungere dei ceci in maniera tale da ottenere un piatto ancora più corposo, ricco e sano dal momento che gli ingredienti utilizzati hanno delle caratteristiche benefiche per il nostro organismo.

Polpette di quinoa e tonno

Per gli amanti del tonno sappiate che questo ingrediente si sposerà benissimo con tutti gli altri utilizzati per la preparazione di questa polpette. Del tonno sott’olio andrà sgocciolato per bene ed aggiunto quindi al composto. Per chi volesse creare un’alternativa più leggera potete utilizzare del tonno al naturale ma in questo caso è consigliabile cuocere le polpette in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti. Dovrete, però, girarle a metà cottura così da ottenere una doratura ben omogenea.

Conservazione delle polpette di quinoa

Le polpette di quinoa si conservano per al massimo un paio di giorni chiuse in un contenitore ermetico riposto in frigorifero. Consumate ben calde, però, saranno davvero eccezionali.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Come detto precedentemente potete arricchire e modificare questa ricetta in tanti modi diversi, utilizzando le verdure che la stagione nella quale vi trovate vi offre, oppure aromatizzando con profumi e odori diversi, donando ad esempio anche della piccantezza con del peperoncino. Il risultato finale che otterrete saranno sempre delle polpettine molto sfiziose e particolari.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!