Secondi Piatti   •   Pesce   •   Light

Trota al forno con patate e pomodorini

La trota al forno con patate e pomodorini sarà un secondo piatto sfizioso e molto semplice da preparare. Ecco la ricetta e la variante con trota salmonata

Trota al forno con patate e pomodorini
Difficoltà
Preparazione
Cottura
2 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I secondi piatti di pesce spesso stupiscono non soltanto per il loro sapore ma anche per la rapidità di preparazione. Ad esempio, portare a tavola una torta al forno con patate e pomodorini sarà davvero semplicissimo.

La preparazione, infatti, sarà molto veloce e altrettanto rapida sarà anche la cottura in forno. Il risultato finale che otterrete, però, sarà davvero delizioso e potrà essere servito anche a coloro che stanno seguendo un regime alimentare dietetico. Grazie alla cottura in forno, infatti, ed ai pochi grassi utilizzati, questa ricetta avrà poche calorie e potrete quindi concedervi questo piatto abbastanza spesso.

Si tratta di un piatto molto versatile che può essere realizzato in tante varianti diverse, ad esempio con verdure o solo con pomodorini. A variare, però, può essere anche la modalità di cottura. Ad esempio, potete sempre cuocere in forno ma al cartoccio, ottenendo risultato ancora più particolare.

Se lo desiderate, inoltre, potete già ridurre il pesce in filetti e cuocere successivamente in forno con il condimento. In ogni caso otterrete sempre un piatto davvero straordinario. Scopriamo quindi come si prepara.

Ingredienti

  • 2 trote
  • 2 spicchi di aglio
  • 400 g di patate
  • 1 cipolla rossa
  • 200 g di pomodori
  • q.b. di capperi
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • 1 limone

Come preparare la trota al forno

La prima cosa da fare per portare a tavola una trota al forno con patate e pomodorini sarà dedicarvi proprio al pesce. Dovrete innanzitutto ripulirlo eliminando le pinne e ripulendolo per bene dalle interiora. Sciacquate sotto acqua corrente così da essere certi di eliminare tutte le impurità ancora presenti.

A questo punto potete decidere se cuocere la trota intera oppure se ricavarne dei filetti. Nel secondo caso procedete in questa fase alla realizzazione dei filetti, assicurandovi di rimuovere tutte le lische ancora presenti sulla superficie dei filetti, utilizzando un’apposita pinzetta da cucina.

Adesso che il pesce è pronto dedicatevi alle patate ed ai pomodori. I pomodori andranno privati del picciolo, lavati ed asciugati e poi ridotti in fette. Le patate, invece, andranno sbucciate, lavate, asciugate e poi ridotte anch’esse in fette o in tocchetti, a seconda di come volete presentare il vostro piatto. La cipolla andrà affettata finemente.

Prendete una pirofila, ungetene il fondo con dell’olio extravergine d’oliva ed adagiate degli strati di patate, cipolla e di pomodori. Aggiungete anche una manciata di capperi. Adagiate, quindi, le vostre trote e cospargete il tutto con l’olio extravergine d’oliva, un pizzico di sale, e del pepe. Aggiungete anche il succo di un limone ed eventualmente la sua scorza, se volete ottenere un risultato ancora più particolare, ed a questo punto non vi resta che cuocere a 180°C per circa 20 minuti.

I tempi di cottura varieranno in base alla grandezza dei pesci utilizzati ma anche allo spessore delle patate e dei pomodori. Una volta pronto il piatto andrà servito ai vostri ospiti quando è ancora ben caldo così da poter apprezzare al meglio la morbidezza del pesce.

Trota al forno con patate e pomodorini

Trota al forno al cartoccio

Come detto precedentemente, potete anche realizzare questo piatto con la cottura al cartoccio. In questo caso, infatti, la trota, una volta ripulita, andrà aggiunta su dei fogli di carta alluminio, cosparsa con sale, pepe e succo di limone e quindi richiusa per bene così che tutti i liquidi di cottura rimangano all’interno del cartoccio realizzato.

Se lo desiderate potete cuocere le patate ed i pomodorini a parte oppure potete aggiungerli all’interno del cartoccio stesso.

Filetti di trota al forno con limone

Il limone si sposa benissimo con il sapore della trota. Dovrete, quindi, in questo caso ridurre il pesce in filetti, facendo attenzione alle spine ancora presenti, e poi marinare quest’ultimi nel succo e nella scorza di limone per circa 10-15 minuti. Successivamente dovrete cuocere i filetti in forno accompagnandoli con le verdure che più preferite.

Sarà ottima anche una trota salmonata all’arancia.

Trota al forno gratinata

Un’altra variante molto interessante di questo piatto consiste nel realizzare dei filetti e poi cospargere con una panatura realizzata con pangrattato, uno spicchio d’aglio schiacciato, del prezzemolo tritato, sale e pepe. Il composto così ottenuto renderà la superficie dei vostri filetti ben croccante una volta terminata la cottura.

Per un risultato ancora più particolare potete utilizzare la funzione grill negli ultimi minuti di cottura.

Come conservare la trota al forno

Questo piatto potrà essere consumato entro un paio di giorni ma andrà riposto in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico.

Potete decidere di servire il piatto a temperatura ambiente, ma in questo caso dovrete tenerlo fuori dal frigorifero per almeno un’ora, oppure potete scaldarlo ripassandolo in forno tradizionale o per qualche secondo al microonde. L’ideale, però, è consumare il tutto ben caldo subito dopo la sua preparazione.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Dosate bene i tempi di cottura per evitare che la carne della trota cuocia troppo e quindi perda la sua naturale e caratteristica morbidezza. Se gradite delle patate in fette ben spesse sbollentatele prima di aggiungerle nella pirofila e quindi procedere con la cottura. In questo modo, infatti, non rischierete che restino crude a cottura del pesce ultimata.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!