Secondi Piatti   •   Carne   •   Pasqua

Abbacchio a scottadito

L'abbacchio a scottadito è un piatto laziale tipico da preparare nel periodo pasquale e da consumare ben caldo subito dopo averlo preparato. Vediamo insieme come prepararlo e come aromatizzare la carne per un risultato molto goloso

Abbacchio a scottadito
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

L’abbacchio a scottadito è un secondo piatto tipico del Lazio, che viene chiamato così proprio perché si mangia ben caldo subito dopo essere stato preparato. L’ideale è cuocere l’abbacchio a scottadito direttamente sulla brace, specie nella stagione primaverile dal momento che questo piatto è tipico del periodo pasquale, così da avere un sapore ancora più intenso. Anche cotte su una piastra ben calda in casa, però, sono comunque un ottimo secondo piatto. Vediamo, quindi, insieme come preparare un ottimo abbacchio a scottadito.

Ingredienti

  • 500 g di abbacchio in fette
  • sale q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • pepe q.b.
  • rosmarino q.b.
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 limone

Abbacchio-a-scottadito-87678

Preparazione

Per iniziare la preparazione dell’abbacchio a scottadito dovete dedicarvi proprio all’ingrediente fondamentale di questa ricetta, ovvero all’abbacchio. Le fette di costolette, infatti, andranno battute un po’ con un batticarne così da intenerirne la carne e da stenderle leggermente, facilitando così anche la sua cottura.

Fatto questo l’abbacchio a scottadito andrà passato in abbondante olio extravergine d’oliva e condito con olio, sale, aglio e rosmarino. Tutti questi ingredienti andranno aggiunti insieme alla carne in una ciotola e lasciare a riposare insieme al succo di un limone per almeno mezzora così che la carne si impregni per bene del sapore del condimento.

Quando la marinatura sarà terminata potete scolare le vostre costolette, togliendo l’aglio ed il rosmarino in eccesso, nonché il succo di limone e passare alla cottura dell’abbacchio a scottadito. Scalate sul fuoco una piastra e, quando sarà ben caldo aggiungetevi le costolette,che andranno fatte cuocere per circa 4 minuti per lato così da avere una superficie ben dorata.

Quando l’abbacchio a scottadito sarà perfettamente cotto potete togliere l’abbacchio a scottadito dal fuoco e servire ai vostri ospiti ancora ben caldo, magari accompagnando con una salsa realizzata con limone, olio, aglio e prezzemolo.

Abbacchio-a-scottadito-87678

Consigli e varianti

Come detto prima, l’abbacchio a scottadito può essere cotto anche sulla brace. In quel caso seguite lo stesso procedimento per insaporire a carne ma fate attenzione alla cottura. Il fuoco, infatti, non deve essere troppo vivace altrimenti finirebbe per bruciare la carne.

L’abbacchio a scottadito è solitamente molto amato perché si tratta di un piatto semplice, realizzato con ingredienti molto semplici e amati. In alternativa, però, potete servire del pollo arrosto, del branzino al forno, un’orata al forno oppure del pesce spada al forno. Tutti piatti molto semplici, sia nei gusti che nella realizzazione, ma che saranno sicuramente molto apprezzati dai vostri ospiti.

Conservazione

L’abbacchio a scottadito è ottimo da consumare ben caldo subito dopo averlo preparato così da apprezzare la morbidezza della carne e tutto il suo sapore intenso, dovuto anche alla marinatura. Potete, per, conservarlo per al massimo un giorno in frigorifero coperto con della pellicola trasparente. l’abbacchio a scottadito andrà, però, reso ben caldo prima di portarlo a tavola ai vostri ospiti scaldandolo in forno e cospargendolo poi con del limone e dell’olio extravergine d’oliva perché torni morbido e gustoso come quando l’avete preparato. Il consiglio, però, è di mangiarlo subito dopo averlo preparato e cotto per un risultato davvero perfetto.

Altre ricette di Secondi Piatti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!