Contorni   •   Padella   •   Vegeteriano

Finocchi caramellati

I finocchi caramellati sono un contorno goloso e particolare, che si può arricchire in tanti modi. Ecco la ricetta ed alcuni consigli

Finocchi caramellati
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I finocchi al forno sono tra i contorni più amati più consumati della stagione autunnale ed invernale. I finocchi, infatti, sono una verdura molto semplice ma anche versatile, che si può preparare in tanti modi diversi, per accompagnare secondi di vario tipo.

In questo caso i finocchi caramellati sono ancora più gustosi rispetto alle preparazioni classiche. Potete decidere di caramellare i finocchi in padella oppure potrete utilizzare la cottura in forno per un risultato ancora più particolare e per velocizzare in qualche modo la preparazione.

Vediamo, quindi, insieme come preparare i finocchi caramellati ed alcuni consigli utili per un risultato perfetto.

Ingredienti

  • 4 finocchi
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • 40 g di burro
  • q.b di zucchero
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Preparazione

Per preparare i finocchi caramellati dovrete innanzitutto dedicarvi ai finocchi, che dovrete ripulire per bene. Dovrete dapprima tagliare la parte più esterna, eliminare eventuali parti verdi e sciacqiare sotto acqua fredda corrente.

Una volta eliminati gli strati più esterni e quindi più filamentosi dei finocchi dovrete dividerli in fette o in spicchi. Decidete la forma da dare in questa fase ai finocchi in base al risultato finale che volete ottenere ed a come volete presentare il vostro contorno. È importante, però, non eccedere troppo realizzando delle fette molto sottili di finocchi perché questi tenderebbero a sfaldarsi poi durante la cottura.

Una volta pronti i finocchi dovrete prendere una padella antiaderente ben capiente e versarvi il burro. Fate scaldare per qualche secondo così che questo si sciolga e adagiate i finocchi. Se avete realizzato dei finocchi molto spessi, ad esempio se avete lasciato in quarti o addirittura in metà potete sbollentarli in abbondante acqua salata per una decina di minuti in maniera tale da avere un piatto ben cotto alla fine della caramellizzazione in padella.

Una volta aggiunti i finocchi, questi dovranno essere coperti con un coperchio e lasciati a cuocere per una decina di minuti. Fatto questo girateli e fate proseguire la cottura per qualche altro minuto. Aggiungete quindi una noce di burro e lo zucchero e se necessario anche qualche cucchiaio di acqua calda.

Fate proseguire la cottura così da far caramellare per bene lo zucchero e donare una colorazione ambrata ai vostri finocchi.

I finocchi caramellati sono quindi pronti per cui dovrete lasciarli da parte ad intiepidirsi per qualche minuto così che tutti i sapori si fondano alla perfezione e vengano esaltati. Potrete servirli accompagnando i vostri secondi piatti.

Se lo desiderate, per guarnire ancora di più la preparazione, potete utilizzare un trito di erbe fresche, ad esempio dell’erba cipollina o del prezzemolo, a seconda dei vostri gusti ma anche dell’uso che andrete a fare di questo straordinario contorno.

Finocchi caramellati al forno

Se, invece, preferite la cottura al forno a quella in padella dovrete dapprima cuocere i finocchi cospargendoli con dell’olio extravergine d’oliva a 180°C per circa 15-20 minuti. Successivamente dovrete aggiungere del burro e lo zucchero e far proseguire la cottura per altri 10 minuti, rigirando però i finocchi più volte così da farli caramellare perfettamente.

Anche in questo caso i tempi di cottura possono variare a seconda dello spessore e della forma che avete dato ai vostri finocchi. Anche in questo caso, infatti, dei finocchi lasciati in quarti o in metà andranno tenuti in forno per qualche minuto in più. Per velocizzare la preparazione, però, potete anche sbollentare anche in questo caso in abbondante acqua salata per una decina di minuti.

In alternativa potete preparare anche dei finocchi gratinati al parmigiano.

Conservazione

I finocchi caramellati si conservano per un paio di giorni in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico oppure coperti con della pellicola trasparente.

Prima di servire nuovamente ai vostri ospiti, però, dovrete scaldarli ripassandoli in forno tradizionale per qualche minuto.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Dosate la quantità di zucchero a seconda dell'effetto finale che volete ottenere. Potete realizzare anche dei finocchi in agrodolce, aggiungendo dell'aceto alla preparazione. In questo modo il risultato finale sarà ancora più intenso ed ancora più particolare e potrete rendere il sapore dei finocchi ancora più intenso, goloso e coinvolgente.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!