Spirali di patate fritte

Le spirali di patate fritte sono un contorno molto originale, sfizioso e che si preparerà senza difficoltà. Ecco la ricetta

Spirali di patate fritte
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le spirali di patate fritte sono un ottimo contorno, perfetto per essere accostato a secondi piatti di ogni tipo ma anche per essere servito in un buffet di antipasti oppure come piccolo accompagnamento rustico di un aperitivo.

La preparazione è semplicissima ma il risultato finale sarà particolare, originale e di sicuro effetto e farà impazzire tutti gli amanti delle patate e soprattutto i più piccoli. La preparazione non vi porterà via tanto tempo ma il risultato finale sarà davvero strepitoso e vi assicurerà un grandissimo successo con i vostri ospiti che non potranno che rimanere colpiti.

Vediamo, insieme come preparare delle ottime spirali di patate fritte.

Ingredienti

  • 500 g di patate
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • 3 uova
  • 2 cucchiai di farina 00

Preparazione

Per iniziare la preparazione delle spirali di patate fritte dovete partire proprio dalle patate. Queste andranno dapprima lavate e messe a cuocere in abbondante acqua salata per circa 40 minuti o fino a quando saranno perfettamente cotte ed i rebbi di una forchetta si inseriranno al loro interno senza incontrare difficoltà.

Per accorciare i tempi di preparazione potete utilizzare una pentola a pressione oppure cuocere le vostre patate a microonde. Una volta cotte le patate andranno schiacciate utilizzando l’apposito attrezzo. Per risparmiare tempo potete evitare di pelarle ma vi basterà dividerle a metà ed inserirle all’interno dello schiacciapatate con la parte del taglio rivolto verso il basso così che, dopo aver estratto la purea, all’interno dell’attrezzo rimarrà soltanto la buccia che potrete rimuovere molto facilmente.

Una volta ottenuta una purea ben fine dovrete aggiungerla all’interno di una ciotola insieme agli altri ingredienti. Amalgamate per bene il tutto fino a quando avrete ottenuto un composto perfettamente omogeneo. L’impasto così ottenuto andrà inserito all’interno di una sac à poche con un beccuccio liscio perché dovrete andare a realizzare delle spirali.

In una padella ben capiente mettete a scaldare abbondante olio di semi. Quando questo avrà raggiunto una temperatura di circa 170-180°C potete aggiungere il vostro impasto realizzando delle spirali utilizzando la sac à poche direttamente nell’olio. Continuate in questo modo fino a quando avrete realizzato delle spirali possibili e giratele a metà cottura così da avere una doratura perfetta.

Una volta pronte le spirali di patate fritte andranno servite ai vostri ospiti cospargendo con del sale quando sono ancora ben calde così da poterne apprezzare tutta la croccantezza.

In alternativa potete preparare delle classiche patatine fritte o delle patate duchesse, anche queste molto d’effetto.

Spirali di patate fritte

Conservazione

Le spirali di patate fritte si conservano per al massimo un giorno. L’ideale, però, è consumarle ben calde subito dopo la frittura.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Dosate la quantità di farina da utilizzare in base al risultato finale che volete ottenere. Se la patata utilizzata è ben compatta e non contiene molti liquidi potrete anche omettere questo passaggio ed aggiungere soltanto un po' di pangrattato. Accompagnate le vostre spirali con del ketchup o della maionese così da renderle ancora più sfiziose.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!