Dolci   •   Biscotti e pasticcini   •   Vegano

Brownies senza cottura

I brownies senza cottura sono dei dolcetti che non vengono cotti in forno e si preparano in pochissimo tempo. Ecco la ricetta

Difficoltà
Preparazione
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I brownies senza cottura sono dei dolci che non necessitano l’utilizzo del forno e vengono realizzati con ingredienti naturali e soprattutto crudi. Proprio per questo i brownies senza cottura sono ideali anche per i vegani e per i crudisti.

Si tratta di dolcetti molto semplici da realizzare con una preparazione che non vi porterà via molto tempo ma che darà vita ad un risultato davvero ottimo. Questi particolari brownies, variante dei classici brownies americani, si possono conservare anche per diversi giorni e saranno perfetti per accompagnare una semplice tazza di tè o per terminare un pasto.

Vediamo, quindi, insieme come preparare degli ottimi brownies senza cottura.

Ingredienti

  • 15 datteri
  • 125 g di noci di macadamia
  • 200 g di mandorle
  • 3 cucchiai di burro di cocco
  • 3 cucchiai di cacao in polvere crudo
  • 3 cucchiai di farina di cocco cruda
  • 125 g di anacardi

1473173465_1bbdff477870c51687d1a95744279594c27bc1e1-1360623088

Preparazione

Per iniziare la preparazione dei brownies senza cottura dovete partire proprio dei datteri denocciolati. Questi, infatti, andranno messi in abbondante acqua fredda per all’incirca 15 minuti fino a quando inizieranno ad ammordibirsi.

Brownie senza cottura - 1
Datteri denocciolati in acqua fredda

Mentre attendete che i datteri sono pronti prendete le mandorle ed aggiungetele all’interno di un mixer, frullandole fino ad ottenere una consistenza ben fine. Fate la stessa cosa anche con le noci di macadamia, che potete decidere di lasciare in pezzi più grossolani se preferite avvertirli in maniera più distinta all’interno dei vostri brownies.

Brownie senza cottura - 2
Ingredienti al mixer

A questo punto riprendere i datteri ed aggiungeteli in un mixer insieme al burro di cocco, al cacao in polvere ed alla farina di cocco. Fate andare per qualche secondo fino a quando avrete raggiunto una consistenza ben omogenea.

Anacardi tritati al coltello
Anacardi tritati al coltello

Fatto questo non vi resta che dedicarvi agli anacardi, che andranno tritati al coltello e lasciati più grossolani perché si dovranno avvertire in modo ben distinto all’interno dei vostri dolcetti.

Pasta di cacao sciolta a bagnomaria
Pasta di cacao sciolta a bagnomaria

Per ultimo dedicatevi alla pasta di cacao. Dapprima con un coltello ben affilato tagliatela grossolanamente e mettetela sciogliere a bagnomaria così che si fonda perfettamente. Per rispettare le tecniche della cucina crudista, però, è importante che la temperatura della pasta di non superi mai 42°C.

A questo punto tutti gli ingredienti dei vostri brownies senza cottura sono pronti per cui non vi resta che assemblare.

Composizione dei brownies

In una ciotola ben capiente aggiungete quindi il composto con datteri, cacao, burro di cocco e farina di cocco, mandorle, noci, anacardi ed infine anche la pasta di cacao.

Composto ottenuti unendo tutti gli ingredienti
Composto ottenuto unendo tutti gli ingredienti

Amalgamate per bene il tutto con una forchetta o con le mani fino ad ottenere un composto perfettamente compatto. Prendete quindi una teglia quadrata e rivestitela con della carta da forno, che avrete precedentemente bagnato e strizzato in modo tale che aderisca perfettamente al vostro stampo.

Aggiungete il composto appena realizzato all’interno della teglia che avrete foderato e compattate sul fondo con il dorso di un cucchiaio o con le mani così da avere una superficie perfettamente liscia.

Impasto dopo il riposo in frigorifero
Impasto dopo il riposo in frigorifero

I vostri brownies senza cottura andranno messi in frigorifero per all’incirca due ore a riposare. Durante questo tempo di riposo il composto si compatterà perfettamente e potrete successivamente dividerlo in porzioni.

Non vi resta quindi che realizzarei vostri brownies tagliando il composto in quadrotti della dimensione che più preferite.

Conservazione

I brownies senza cottura si conservano per un paio di giorni sotto un coperchio di vetro oppure chiusi all’interno di un contenitore ermetico.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Potete tritare sia le mandorle che le noci o gli anacardi più o meno finemente a seconda del risultato finale che volete ottenere. Scegliete uno di questi ingredienti da far prevalere sugli altri e lasciatelo più grossolano. In questo modo risultato sarà più omogeneo ed anche visivamente i vostri brownies saranno davvero bellissimi. Aggiungete più o meno pasta di cacao in base a quanto volete che il sapore dei vostri dolcetti sia intenso.