Dolci   •   Biscotti e pasticcini   •   Carnevale

Castagnole sofficissime alla ricotta

Sofficissime, super gustose e facili da preparare. Queste castagnole alla ricotta sapranno conquistare grandi e piccini al primo assaggio. Impossibile, infatti, resistere alla loro bontà. Saranno perfette semplicemente con dello zucchero a velo ma saranno ottime anche da farcire in tanti modi

Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le castagnole sono uno dei dolci tipici del Carnevale, una stagione dell’anno in cui ci si concedono piccole delizie di pasticceria come queste.

Soffici e golose, però, come tutte le ricette classiche più amate le castagnole vengono preparate in moltissime varianti diverse. In questo caso, ad esempio, abbiamo preparato delle castagnole alla ricotta che risultano particolarmente gustose e soffici all’interno. Semplicemente spolverizzate con dello zucchero a velo saranno un vero trionfo di sapore ma all’occorrenza si possono anche arricchire con una farcitura, che sia crema pasticcera, nutella o della crema di ricotta.

Un pizzico di scorza di limone completa il sapore unico di questi dolcetti, che non risultano affatto unti o stucchevoli. Anzi, uno tira l’altro per cui bisogna riuscire a resistere. Vediamo, quindi, insieme come si preparano al meglio.

Ingredienti

  • 250 g di farina 00
  • 65 g di fecola di patate
  • 3 tuorli
  • 150 g di ricotta
  • 130 g di zucchero
  • 100 ml di latte
  • 30 g di burro
  • 1 scorza di limone
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 1 pizzico di sale

Ingredienti per spolverizzare

  • q.b di zucchero a velo

Preparazione

Per iniziare la preparazione delle castagnole con ricotta dovete partire dalla ricotta, che dovrà essere scolata così da perdere il siero in eccesso ed eventualmente strizzata con un canovaccio ben pulito così da risultare ben asciutta e non bagnare troppo l’impasto.

Fatto questo mescolate gli ingredienti secchi, ovvero farina, lievito e fecola e mischiateli in una ciotola. Aggiungete lo zucchero e poco per volta anche la ricotta ed i tuorli. Iniziate a lavorare e terminate aggiungendo anche il burro ed il latte, che devono essere a temperatura ambiente. Terminate aggiungendo anche la scorza di limone.

Impastate il tutto fino a quando avrete ottenuto un risultato ben liscio e compatto. Fate riposare per circa 20 minuti a temperatura ambiente ed a questo punto potete ricavare dei piccoli pezzi di impasto, arrotolarli tra le mani e quindi dare vita alle vostre castagnole, che dovrete poi friggere in olio ben caldo.La temperatura dell’olio è molto importanti perchè altrimenti rischiereste di bruciare esternamente le castagnole ma di averle ancora crude all’interno.

Fate cuocere per qualche minuto in olio a 170°C e quindi scolate con una schiumarola e adagiate in un piatto coperto con carta assorbente per fritti. A questo punto potete fare intiepidire e poi cospargere con zucchero a velo.

Fate attenzione a non creare delle palline troppo grandi perchè considerate che in cottura aumenteranno un po’ il loro volume.

Castagnole sofficissime alla ricotta

Castagnole alla ricotta Bimby

Con il Bimby preparare l’impasto base per queste deliziose castagnole sarà ancora più semplice. Dovrete aggiungere tutti gli ingredienti all’interno del boccale e quindi far andare per circa 2 minuti con Funzione Spiga.

Otterrete in questo modo un impasto ben compatto, che dovrete far riposare per poi procedere come descritto prima.

Castagnole sofficissime alla ricotta

Conservazione

Le castagnole alla ricotta si conservano per al massimo 2-3 giorni. L’ideale, però, è consumarle ben calde subito dopo la loro cottura.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Potete aggiungere una nota di sapore in più aggiungendo anche del succo di limone all’impasto. In alternativa sarà ottima anche della scorza di mandarino o della scorza d’arancia. Otterrete dei dolcetti ancora più profumati ed invitanti, soffici come nuvole. Saranno davvero irresistibili sia per i grandi che per i più piccoli.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!