Dolcetti all’amaranto, mandorle ed uvetta

I dolcetti all'amaranto, mandorle e uvetta sono deliziosi, semplici da realizzare e soprattutto sono ideali per le voglie improvvise di dolce. Ecco la ricetta

Dolcetti all’amaranto, mandorle ed uvetta
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I dolcetti all’amaranto, mandorle ed uvetta sono delle deliziose palline leggere, sane e molto gustose. Ideali per qualsiasi occasione, comode da portare sempre con sé e da sgranocchiare nei momenti di voglia di qualcosa di buono, questi dolcetti sono facilissimi da preparare.

La farina di amaranto si trova nei negozi biologici ed ha un sapore molto particolare che si sposa benissimo con quello dell’uvetta. Vediamo, quindi, insieme come preparare questi dolcetti davvero squisiti.

Ingredienti

  • 100 g di farina di mandorle
  • 100 g di farina di amaranto
  • 30 ml di olio di semi
  • 2 cucchiaini di dolcificante
  • 3 cucchiai di uvetta

Preparazione

Vediamo insieme come preparare i dolcetti all’amaranto, mandorle ed uvetta. 

Per prima cosa mettete in ammollo l’uvetta in una tazza piena di acqua tiepida. Trascorsi circa 20 minuti scolate bene, strizzate e poi tritatene finemente metà.  Mettete poi in una ciotola la farina di amaranto, quella di mandorle,  l’uvetta tritata, quella intera, l’olio ed il dolcificante e poi iniziate a mescolare con una forchetta. Quando di sarà formato un impasto sbriciolato iniziate a lavorarlo con le mani velocemente finché non si sarà formato un panetto liscio e morbido ma compatto, non più sbriciolato.

A questo punto accendete il forno a 190°C poi rivestite una leccarda con carta forno ed infine con le mani leggermente inumidite formate delle palline grandi come una noce. Appoggiate i dolcetti sulla teglia leggermente distanziati tra loro poi spennellate la superficie con un pochino di olio ed infine infornate per circa 20 minuti. A metà cottura girate le palline stando attente a non scottarvi e proseguite la cottura finché non le vedrete belle dorate. Lasciate raffreddare prima di mangiarle.

In alternativa potete preparare dei Nutellotti o dei Pistacchiotti, dolcetti altrettanto semplici e molto veloci da realizzare.

Conservazione

I dolcetti all’amaranto, mandorle ed uvetta si conservano per alcuni giorni in un contenitore ermetico.

Sabrina Giorgi

I consigli di Sabrina

Poiché la farina di mandorle costa molto vi consiglio di acquistare le mandorle senza pelle e poi le frullate o con il bimby o con un comune mixer finché non saranno ridotte in polvere. Se non avete problemi di linea potete usare lo zucchero al posto del dolcificante, anche quello di canna è ottimo.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!