Pavlova all’italiana con frutti di bosco

La pavlova all'italiana con frutti di bosco è una variante della classica pavlova. Un piatto non solo buono ma anche bello da servire. Ecco come prepararlo

Pavlova all’italiana con frutti di bosco
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Torta tipica dell’oltreoceano, la Pavlova viene direttamente dall’Australia. Pochi ingredienti, semplici, per un risulatato ricco e godurioso nel gusto e nelle consistenze. In questa versione la triade meringa-panna-frutta viene italianizzata dalla presenza del pan di spagna con bagna al cacao inserito dentro al guscio croccante di meringa e da una crema più strutturata ma semplicissima da preparare, con panna e mascarpone.

Tutta la dolcezza viene smorzata dalla presenza del cacao amaro e dagli immancabili frutti di bosco, che sgrassano il palato bilanciando i sapori. Adattissima per le Feste Natalizie e per un festeggiamento in famiglia o con amici, vediamo come preparare la pavlova all’italiana con frutti di bosco.

Ingredienti per il pan di spagna

  • 3 uova
  • 100 g di zucchero
  • 90 g di farina 00
  • 30 g di fecola di patate
  • q.b di scorza di limone

Ingredienti per la meringa

  • 100 g di albumi
  • 50 g di zucchero a velo
  • 1 cucchiaino di succo di limone

Ingredienti per la bagna

  • 35 g di acqua
  • 40 g di zucchero
  • 10 g di cacao in polvere

Ingredienti per farcire

  • 100 g di panna da montare
  • 10 g di zucchero
  • 100 g di mascarpone

Ingredienti per decorare

  • q.b di frutti di bosco
  • q.b di scaglie di cioccolato

Preparazione

Per preparare la pavlova all’italiana con frutti di bosco partite dalla preparazione del pan di spagna. In planetaria mettete le uova intere con lo zucchero e iniziate a montarle finchè non otterrete un composto chiaro, spumoso e molto voluminoso, dopo circa 10 minuti di lavorazione.

Nel frattempo scaldate il forno a 175°C, imburrate e infarinate uno stampo a cerniera di 20 cm di diametro, setacciate la farina con la fecola e gratatte la scorza di limone: incorporate in due o tre riprese gli ingredienti secchi alla montata di uova e zucchero mescolando dal basso verso l’alto con un mestolo, senza smontare il composto. Infornate per circa 20 minuti, effettuando la prova stecchino, e fate raffreddare completamente.

Meringa

Nel frattempo montate gli albumi con il succo di limone in una ciotola o nella planetaria, quando il volume sarà quadruplicato iniziare ad aggiungere lo zucchero semolato poco per volta, e poi quello a velo, sempre molto lentamente, finchè la meringa risulterà corposa, compatta e lucida. Ci vorranno altri 10 minuti abbondanti. Preparate una teglia con carta da forno, inserite la meringa in una tasca da pasticciere e create la base della torta disegnando una spirale stretta del diametro di circa 22 cm. Poi fate dei ciuffi alti di meringa sul bordo esterno, in modo che la base diventi un guscio che poi conterrà il resto degli ingredienti. Abbassate il forno a 85° e cuocete per almeno due ore, tenendo la porta del forno con un piccolo spiraglio aperto (basterà mettere un mestolo) per fare uscire l’umidità.

Bagna e crema

Dedicatevi alla bagna: in una casseruola versate l’acqua, lo zucchero e il cacao amaro, portando fino ad ebollizione e mescolando sempre. Mettete in un barattolino di vetro e fate freddare. Montate la panna insieme al mascarpone e allo zucchero, prima lentamente poi aumentando la velocità delle fruste, fino ad ottenere una crema liscia e densa. Mettetela in una tasca da pasticciere e conservate in frigo fino al momento dell’assemblaggio.

Quando la meringa sarà cotta, estraetela dal forno e fate perdere temperatura, poi adagiatela sul piatto di portata. Tagliate un disco dal pan di spagna ormai freddo, con altezza di massimo un centimetro, e rifilatelo in modo che il diametro entri nella parte interna del cestino di meringa. Bagnate il disco di pan di spagna con la bagna al cacao e inseritelo all’interno della meringa, poi decorate la superficie con dei ciuffi di crema mascarpone, cospargete con frutti di bosco, poi aggiungete altri ciuffi di crema al centro in modo da dare altezza al dolce e di nuovo decorate con frutti di bosco e scaglie di cioccolato. Conservare in frigo fino al momento di servire.

In alterantiva potete preparare una classica pavlova o delle meringhe alla francese.

Pavlova all’italiana con frutti di bosco

Conservazione

La pavlova all’italiana con frutti di bosco si conserva per al massimo 1 giorno.

Alice Parretta

I consigli di Alice - Il Dolce Di Alice

Preparate tutte le basi prima, ma realizzate la meringa e l'assemblaggio poche ore prima di servire la Pavlova: l'umidità del frigo non giova molto alla meringa! Per aiutarvi a creare la base di meringa disegnate sulla carta forno con una matita la circonferenza di una tortiera da 22cm, poi girate il foglio e seguite la traccia in trasparenza con la sac à poche, il vostro cerchio sarà perfettamente tondo!

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!