Tartufini al pandoro

I tartufini al pandoro sono un'ottima idea per utilizzare il pandoro avanzato e trasformarlo in piccoli dessert appetitosi e particolari. Ecco la ricetta

Tartufini al pandoro
Difficoltà
Preparazione
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

tartufini al pandoro sono un’ottima idea per utilizzare il pandoro avanzato e trasformarlo in un dolce completamente diverso, sfizioso ma particolare al tempo stesso.

Si tratta, infatti, di una preparazione molto semplice ma che darà vita ad un piatto elegante e da poter presentare in tante varianti diverse, utilizzando vari ingredienti per la decorazione finale oppure giocando con i vari sapori del cioccolato.

Vediamo, quindi, insieme come preparare degli ottimi tartufini al pandoro ed alcune varianti altrettanto interessanti, particolari e di sicuro effetto da servire durante le feste.

Ingredienti

  • 250 g di pandoro
  • 120 g di cioccolato bianco
  • q.b di caffè

Ingredienti per la copertura

  • 200 g di cioccolato fondente
  • q.b di codette

Preparazione

Per iniziare la preparazione dei tartufini al pandoro dovete partire proprio dal pandoro.

Questo, infatti, andrà sminuzzato così da ottenere delle briciole molto piccole. Dedicatevi, quindi, al cioccolato bianco, che andrà tritato grossolanamente al coltello e fuso a microonde oppure a bagnomaria per qualche minuto. Quando sarà perfettamente sciolto potrete aggiungerlo al pandoro insieme ad una tazzina circa di caffè.

Amalgamate per bene il tutto utilizzando una spatola fino a quando avrete ottenuto un composto perfettamente compatto. Da questo composto dovrete ricavare delle piccole porzioni, farle roteare tra le mani e dare una forma perfettamente rotonda.

Posizionate le varie palline su della carta da forno e continuate fino a quando avrete realizzato tutte le palline possibili dall’impasto appena preparato. Fatto questo non vi resta che dedicarvi alla copertura.

Prendete il cioccolato fondente e scioglietelo, dopo averlo tritato grossolanamente, al microonde oppure a bagnomaria. Quando sarà perfettamente fuso non dovrete fare altro che prendere i vostri tartufini e immergerli all’interno del cioccolato, rigirandoli se necessario con un cucchiaio così che il cioccolato ricopra perfettamente tutta la superficie delle vostre palline.

Quando il cioccolato è ancora sciolto aggiungete sulla superficie dei vostri tartufini delle codette colorate e lasciate da parte di asciugarsi su una gratella così che il cioccolato diventi perfettamente solido. I vostri tartufini al pandoro sono quindi pronti e potranno essere serviti in piccoli bastoncini oppure in piccoli pirottini di carta.

In alternativa potete preparare dei tartufini al tiramisù o dei tartufini al cioccolato, in entrambi i casi porterete a tavola un piatto davvero strepitoso.

Tartufini al pandoro

Conservazione

I tartufini al pandoro si conservano per circa 3-4 giorni in un contenitore ermetico.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Potete variare gli ingredienti, decidendo di aggiungere all'interno del composto del cioccolato fondente e ricoprire con del cioccolato bianco oppure decorare i vostri tartufini utilizzando al posto delle codette anche della farina di cocco, della granella di nocciole o della granella di pistacchi, ad esempio. In ogni caso realizzerete dei dolcetti davvero deliziosi.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!