Dolci   •   Torte   •   Senza glutine

Torta mimosa senza glutine con fragole fresche

La torta mimosa senza glutine con fragole fresche è un dolce ideale per i celiaci ma deliziosa come l'originale. Ecco la ricetta

Torta mimosa senza glutine con fragole fresche
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La torta mimosa senza glutine con fragole fresche è una classica intramontabile torta ripiena di crema pasticcera e crema al cioccolato, ripiena di fragole fresche e coperta di briciole…gluten free! Per gli intolleranti al glutine, questa versione della torta mimosa risulta al palato identica a quella realizzata con farina, senza perdere in gusto, fragranza e consistenza!

Ottima come fine pasto, magari per una cena con ospiti con questa intolleranza, basterà organizzare le preparazioni e il risultato sarà sorprendente: il ripieno bigusto e la freschezza delle fragola la rende un dolce tipicamente primaverile o estivo..ma basterà sostituire le fragole con altri frutti per renderla una proposta adatta a tutte le stagioni.

Ecco la ricetta.

Ingredienti per il pan di Spagna

  • 3 uova
  • 120 g di zucchero
  • 100 g di farina di riso
  • 20 g di fecola di patate
  • q.b di scorza di limone
  • 1 pizzico di sale

Ingredienti per la crema pasticcera

  • 4 tuorli
  • 80 g di zucchero
  • 25 g di maizena
  • 350 g di latte
  • q.b di vaniglia
  • 1 cucchiaio di cacao in polvere

Ingredienti per farcire

  • 150 g di fragole

Preparazione

Per la torta mimosa senza glutine con fragole fresche iniziate dalla preparazione della crema pasticcera, che avrà bisogno di tempi di raffreddamento.

Mettete a scaldare sul fuoco il latte con i semini della vaniglia, intanto in una ciotola sbattete bene i tuorli con lo zucchero finchè il composto diventa chiaro e spumoso, per circa 5 minutii. Aggiungete poi la maizena (o se non l’avete anche la fecola) e mescolate. Quando il latte arriva a sobbollire versateci dentro il composto e con una frusta a mano mescolate continuamente finchè non si addenserà. Trasferite in una ciotola e mescolate bene per farle prendere aria e abbassarne considerevolmente la temperatura; rivestite con pellicola a contatto con la crema e mettete a freddare in frigo.

Accendete il forno a 175°C e preriscaldatelo, mentre vi occuperete del pan di spagna. In planetaria o con le fruste elettriche sbattere bene le uova intere con lo zucchero e il pizzico di sale, anche oltre i 10 minuti, finchè il composto diventerà corposo, chiaro e spumoso aumentando notevolmente il proprio volume. Nel frattempo setacciare la farina di riso e la fecola: quando il composto di uova e zucchero sarà montato, incorporare gli ingredienti secchi mescolando con un mestolo dal basso verso l’alto delicatamente per non smontarlo. Imburrate e infarinate con farina di riso uno stampo di circa 20 cm di diametro e versateci il composto, infornate per circa 20 minuti, togliete dal forno e fate raffreddare completamente.

Dividete il quantitativo di crema ormai fredda in due parti uguali e aggiungete a una parte il cucchiaio di cacao amaro, mescolando molto bene per far amalgamare la polvere alla crema. Lavate e pulite le fragole, tagliandole a rondelle o a pezzettini piccoli.

Siete pronti ora per assemblare la torta: con un coltello da pane pareggiate la superficie superiore togliendo la crosticina scura e buttate via questi scarti. Con la mano iniziate a scavare il pan di spagna in modo da lasciare il bordo esterno largo circa un cm e creare lo spazio per il ripieno. Le briciole che otterrete mettetele in un contenitore e tenetele a disposizione.

Versate uno strato di crema al cioccolato sul fondo e corpargete di fragole; usate i pezzi di briciole più grossi per coprire lo strato e lì versate la crema pasticcera, lasciandone un pò da parte. Cospargete di fragole e usate altri pezzetti di pan di spagna per coprire la superficie. Se l’ultimo strato è generoso e viene un pò a cupola va benissimo!

A questo punto usate l’avanzo di crema pasticcera per ricoprire tutta la torta, aiutandovi con un mestolo in silicone o ancora meglio con una spatola da pasticceria. Cospargete tutta la torta con le briciole rimaste, che si attaccheranno alla crema creando appunto il caratteristico effetto mimosa.

Mettete in frigo a raffreddare e servite fredda, cosparsa con un’innevata di zuchero a velo.

In alternativa potete servire una torta con farina di riso o una torta agli albumi.

Conservazione

La torta mimosa senza glutine con fragole fresche si conserva per diversi giorni in frigorifero sotto una campana di vetro.

Alice Parretta

I consigli di Alice

Se avete il dubbio che nel pan di spagna serve il lievito, non è così! L'aria che incorporate frustando uova e zucchero farà lievitare naturalmente la torta: per cui sbattete a lungo con le fruste e quando vi sembra pronto...continuate ancora un po'! Il risultato sarà perfetto. Potete preparare il pan di spagna anche due o tre giorni prima, conservandolo in frigo o surgelandolo ben avvolto nella pellicola.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!