Dolci   •   Torte

Torta rovesciata ai mandarini

La torta rovesciata ai mandarini è un dolce profumato, particolare e dal sapore irresistibile. Ecco la ricetta

Torta rovesciata ai mandarini
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La torta rovesciata ai mandarini è molto particolare ma semplice al tempo stesso da preparare. Si parte, infatti, dalla realizzazione di un composto simile ad una classica torta, ma a cambiare sarà la decorazione, che verrà posizionata sulla teglia prima ancora dell’impasto, prima quindi della cottura.

La preparazione, quindi, nella sua semplicità sarà capace di stupire e meravigliare i vostri ospiti perché porterete a tavola un dolce che si presenta davvero benissimo.

Vediamo, quindi, insieme come preparare un’ottima torta rovesciata ai mandarini ed alcuni consigli utili per un risultato davvero perfetto.

Ingredienti

  • 250 g di farina 00
  • 3 uova
  • 180 g di zucchero
  • 130 g di burro
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 120 ml di latte
  • 70 ml di succo di mandarini
  • 1 bustina di vanillina

Ingredienti per la decorazione

  • 8 mandarini
  • 170 ml di acqua
  • 260 g di zucchero

Preparazione

Per iniziare la preparazione della torta rovesciata ai mandarini dovete partire proprio dai mandarini. Questi dovranno essere lavati accuratamente e poi tagliati in fette sottili, mantenendo anche la buccia, che servirà a dare un aspetto più composto alla vostra decorazione.

All’interno di una padella antiaderente ben capiente mettete l’acqua e lo zucchero a fate andare per qualche minuto fino a quando lo zucchero inizierà a scurirsi. Soltanto a questo punto potete aggiungere anche i mandarini e far andare per altri 10 minuti fino a quando i mandarini non inizieranno ad ammorbidirsi e si scuriranno a loro volta.

È importante fare attenzione a questo passaggio per evitare che i vostri mandarini risultino bruciati ed abbiano un retrogusto troppo amaro. Prendete una teglia di 24 cm di diametro, foderatene il fondo con la carta da forno ed aggiungete le vostre fette di mandarini una accanto all’altra. Quando avrete foderato il fondo potete aggiungere anche il caramello.

Fatto questo mettete momentaneamente da parte e dedicatevi alla preparazione dell’impasto che costituirà poi la vostra torta. Come prima cosa dovrete lavorare le uova con lo zucchero per almeno 5-7 minuti o fino a quando avrete ottenuto un composto ben chiaro e spumoso. Solo a questo punto potete aggiungere il succo di mandarini ed il latte, che devono essere entrambi a temperatura ambiente. Fate lavorare per qualche altro minuto e soltanto a questo punto potete aggiungere la scorza grattugiata di due mandarini e gli ingredienti secchi, ovvero farina, lievito e vanillina, che avrete precedentemente setacciato per evitare la formazione di grumi.

Aggiungete anche il burro, precedentemente sciolto e lasciato da parte ad intiepidirsi, ed incorporate per bene il tutto. Quando avrete ottenuto un composto perfettamente omogeneo e ben amalgamato potrete aggiungere all’interno della teglia su cui avete creato già lo strato con le fette di mandarini. Livellate per bene la superficie ed a questo punto la vostra torta rovesciata ai mandarini è pronta per essere messa in forno preriscaldato a 180°C per circa 35 minuti o fino a quando sarà dorata in superficie.

Fatto questo estraete la torta dalla teglia quando questa è ancora calda per evitare che lo zucchero si solidifichi e si attacchi alla carta da forno. Fate raffreddare per bene la vostra torta rovesciata ai mandarini prima di servirla ai vostri ospiti.

In alternativa potete preparare una torta soffice ai mandarini o una torta rovesciata all’ananas.

Conservazione

La torta rovesciata ai mandarini si conserva per circa 3-4 giorni sotto una campana di vetro o all’interno di un contenitore ermetico.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Aggiungete una maggiore o minore quantità di succo di mandarino a seconda del sapore più o meno intenso che volete dare al vostro dolce. È importante fare attenzione alla cottura dello zucchero e dei mandarini per evitare di rovinare l'effetto finale, rendendo il tutto eccessivamente scuro, ma soprattutto il sapore. Con questi piccoli accorgimenti risultato sarà davvero delizioso.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!