Pizza alta in teglia con melanzane fritte e salsiccia

La pizza, in qualsiasi modo venga preparata, è sempre deliziosa. La pizza alta in teglia, in particolare, stupire sempre per la sua morbidezza ed in questa versione con melanzane fritte e salsiccia sarà anche molto gustosa. Ecco la ricetta

Pizza alta in teglia con melanzane fritte e salsiccia
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Preparare l’impasto pizza a casa è divertente, economico e il risultato è davvero soddisfacente; si può farcire con svariati tipi di ingredienti e piace a tutte le età.

Questa pizza alta in teglia con melanzane fritte e salsiccia è un’alternativa alla classica pizza Margherita da realizzare in casa; la sua farcitura è ricca e golosa e piacerà davvero a tutti! Filante e saporita, si prepara in poco tempo e senza grandi difficoltà, inoltre può essere conservata per poi essere scaldata al momento di consumarla. Vediamo insieme la ricetta.

Ingredienti per l’impasto

  • 250 g di farina 0
  • 10 g di lievito di birra
  • 25 g di zucchero
  • 9 g di sale
  • 30 ml di olio extravergine d’oliva
  • 175 ml di acqua

Ingredienti per condire

  • 300 ml di passata di pomodoro
  • 125 g di mozzarella
  • 1/2 melanzana
  • 250 g di salsiccia alla pizzaiola
  • q.b di origano

Preparazione

Per realizzare la pizza alta in teglia con melanzane fritte e salsiccia innanzitutto dovrete partire dalla base, ovvero un soffice impasto: in un’ampia ciotola mettete la farina setacciata e al centro praticate un foro, dove andrete a mettere il lievito di birra fresco sbriciolato. Sciogliete quest’ultimo con poca acqua tiepida e successivamente aggiungete lo zucchero e l’olio extra vergine d’oliva.

Mescolate gli ingredienti utilizzando una forchetta, quindi versate gradatamente l’acqua tiepida e solo per ultimo aggiungete il sale. Versate tutta l’acqua e, non appena otterrete un composto denso e appiccicoso, trasferitelo sul tavolo lievemente infarinato e impastate a mano fino ad ottenere un panetto soffice ed elastico (ci vorranno all’incirca 10 minuti).

Quando l’impasto sarà pronto, rimettetelo nella ciotola leggermente infarinata e copritelo con della pellicola trasparente per alimenti. Mettete l’impasto a lievitare in un luogo caldo e lontano da correnti d’aria fino a quando raddoppierà di volume (circa 1 ora e mezza). Mentre attendete la lievitazione, preparate il condimento per la pizza.

Pizza alta in teglia con melanzane fritte e salsiccia

Lavate con cura la mezza melanzana e riducetela a cubetti; friggete questi ultimi in abbondante olio di semi e quando sono perfettamente dorati scolateli su carta assorbente da cucina. Aggiungete un pizzico di sale e tenete le melanzane da parte. Cuocete la salsiccia di suino alla pizzaiola in una padella con 50 ml di acqua e 50 ml di vino rosso. Girate la salsiccia da entrambi i lati, per una cottura omogenea. Quando i liquidi sono evaporati del tutto, lasciate rosolare la salsiccia ancora per un paio di minuti, infine trasferitela su un piatto piano e fatela raffreddare.

Quando l’impasto sarà pronto, stendetelo leggermente con le mani infarinate e posizionatelo su una teglia quadrata di medie dimensioni ben oleata. Ponete a lievitare nuovamente per 15-20 minuti, dopo di che condite la base della pizza con la passata di pomodoro condita e cuocetela in forno statico preriscaldato a 190°C per circa 30 minuti.

Dieci minuti prima del termine della cottura, estraete la teglia dal forno e conditela con la mozzarella a cubetti, con le melanzane fritte e infine con la salsiccia tagliata a rondelle. Infornate nuovamente fino a quando la mozzarella risulterà filante. Servite la pizza ben calda, dopo aver aggiunto un filo d’olio extra vergine d’oliva ed una spolverizzata di origano.

Pizza alta in teglia con melanzane fritte e salsiccia

Conservazione

Questo prodotto da forno può essere conservato per al massimo un giorno dalla preparazione, sarà comunque necessario scaldarla in forno prima di consumarla.

Giovanna La Barbera

I consigli di Giovanna

Per ottenere un impasto soffice, è importante che la lievitazione avvenga in un luogo caldo e lontano da correnti d'aria (ad esempio il forno preriscaldato e poi spento). Non bisogna avere fretta, poichè i tempi di lievitazione sono piuttosto lunghi. Se lo gradite, potete completare la pizza con una spolverizzata di Parmigiano Reggiano grattugiato fresco all'uscita.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!