Preparazioni base   •   Creme e impasti   •   Vegano   •   Light

Pasta frolla all’acqua

La pasta frolla all'acqua è una variante della ricetta classica decisamente meno calorica. Ecco come prepararla

Pasta frolla all’acqua
Difficoltà
Preparazione
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La pasta frolla all’acqua è una preparazione molto leggera, ideale per chi non vuole eccedere nel consumo di calorie o per chi deve seguire un regime alimentare dietetico e fa particolare attenzione ai grassi dei cibi che ingerisce.

Si tratta di una variante light della classica pasta frolla ma che sarà altrettanto buona per la realizzazione di crostate, biscotti o piccoli stuzzichini per grandi e bambini, che visto il basso contenuto di grassi potranno consumare più spesso.

Vediamo, quindi, insieme come preparare un’ottima pasta frolla all’acqua ed alcuni consigli utili per un risultato davvero perfetto.

Ingredienti

  • 200 g di farina 00
  • 120 g di fecola di patate
  • 110 ml di acqua
  • 30 ml di olio di semi
  • 80 g di zucchero
  • q.b di scorza di limone
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cucchiaino di lievito vanigliato

Preparazione

Per iniziare la preparazione della pasta frolla all’acqua dovete partire mischiando insieme acqua e olio in una ciotola. Quando avrete amalgamato i due ingredienti potete aggiungere lo zucchero, un pizzico di sale e la scorza di limone grattugiato. Aggiungete anche gli ingredienti secchi, che avrete precedentemente setacciato per evitare la formazione di spiacevoli grumi nel vostro composto, e lavorate per alcuni minuti energicamente.

Utilizzate una planetaria con apposito gancio oppure lavorate a mano sul piano di lavoro infarinato fino a quando avrete ottenuto un panetto perfettamente omogeneo, elastico e compatto. Riducete la pasta frolla all’acqua in una palla e fatela riposare coperta con della pellicola trasparente per una decina di minuti, giusto il tempo di distendersi per bene.

Pasta frolla all’acqua

Solo a questo punto potrete lavorarla per realizzare biscotti, crostate di ogni dimensione e tutto quello che desiderate. La consistenza e la cottura saranno quelle tipiche della pasta frolla classica m in questo caso sarete sicuri di avere un risultato davvero leggero senza troppi sensi di colpa.

In alternativa sarà ottima una pasta frolla vegan o una pasta frolla agli albumi.

Pasta frolla all’acqua

Conservazione

La pasta frolla all’acqua si conserva coperta con della pellicola trasparente in frigorifero per qualche giorno. Nel momento in cui andrete a rilavorarla sarà un po’ più dura ma basterà lavorala un po’ perché torni malleabile e lavorabile come quando l’avete preparata.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Regolate la quantità di acqua o di olio in base alla farina che utilizzate. Dovrete ottenere un panetto elastico e compatto quindi regolatevi di conseguenza aggiungendo un po’ di acqua o olio in più se serve. Al posto della scorza di limone potete aromatizzare con della scorza d’arancia o sostituire parte della farina con del cacao.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!