Cavatelli ai frutti di mare

I cavatelli ai frutti di mare sono un primo piatto ricco di sapore, perfetto da consumare in estate soprattutto nelle zone di mare in cui il pesce è particolarmente fresco. Ecco la ricetta

Cavatelli ai frutti di mare
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I cavatelli ai frutti di mare rappresentano un “must” della cucina italiana: semplice e veloce da preparare ma, contemporaneamente, adatto per tutte le occasioni importanti.

E’ un piatto che può essere gustato in tutte le stagioni: ottimo sia nei mesi freddi che in quelli caldi. Ovviamente i cavatelli ai frutti di mare hanno un risultato strepitoso se preparato con del buon pesce fresco. Anche se in apparenza può sembrare un piatto difficile da preparare, in realtà questa ricetta non richiede grandi abilità culinarie: la parte più delicata sta nella scelta accurata del pesce.

Vediamo insieme la ricetta.

Ingredienti

  • 500 g di cavatelli
  • 1 kg di vongole
  • 1 kg di cozze
  • 350 g di gamberetti
  • 400 g di calamari
  • 1 spicchio di aglio
  • 80 g di olio extravergine d’oliva
  • q.b di pepe
  • q.b di sale
  • 10 g di prezzemolo
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 sedano
  • 1 carota

Preparazione

Per preparare i cavatelli ai frutti di mare cominciate col pulire il pesce.

Iniziate dalle vongole: sceglietele una per una, scartando quelle rotte e mettetele in una bacinella piena d’acqua fredda. Passate alle cozze: pulitele, strofinandole con una retina sotto l’acqua corrente. Poi passate ai calamari, eliminando le viscere e tagliandoli ad anelli, ed infine concludete con i gamberetti che dovrete privare della corazza.

Ora è il momento della cottura cominciando dalle cozze e dalle vongole: prendete una casseruola capiente e versateci i frutti di mare all’interno; coprite con un coperchio e fate cuocere finche tutte le conchiglie si saranno aperte. Spegnete il fuoco, filtrate l’acqua con un colino e tenetela da parte. Sgusciate le cozze e le vongole avendo cura di lasciare qualcuna intera da parte, vi servirà per la guarnizione finale del piatto.

Cavatelli ai frutti di mare

Passate alla cottura dei calamari. Preparate un battuto con sedano e carota e fatelo soffriggere insieme all’aglio (che poi andrete ad eliminare) e al pepe… poi aggiungete i calamari. Sfumate con il vino bianco e fate cuocere finché i calamari saranno diventati teneri.

Aggiungete i gamberi e il prezzemolo tritato ai calamari e fate cuocere per altri 5 minuti; incorporate anche le vongole e le cozze e fate andare per qualche altro minuto. Cuocete i cavatelli in acqua salata, scolateli al dente e fateli mantecare con il preparato di mare.

Spolverizzate con una manciata di prezzemolo e guarnite con le cozze e le vongole che avevate messo da parte.

In alternativa potete servire degli spaghetti allo scoglio o degli gnocchi ai frutti di mare.

Cavatelli ai frutti di mare

Conservazione

I cavatelli ai frutti di mare vanno consumati subito.

Angela Solazzo

I consigli di Angela

Se volete conferire a questa pietanza un gusto ancora più deciso potete aggiungere anche un po’ di peperoncino: renderà questo piatto ancora più piccante. Potete anche cambiare la tipologia di pasta fresca scegliendo al posto dei cavatelli delle trofie o anche una calamarata; se invece siete estimatori del riso potete anche preparare con gli stessi ingredienti un risotto ai frutti di mare.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!