Ravioli di verdure al vapore

I ravioli di verdure al vapore sono un primo piatto morbido fuori e croccante dentro, ideale per gli amanti delle verdure. Ecco come prepararli

Ravioli di verdure al vapore
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I ravioli di verdure al vapore, chiamati anche dumplings, sono un primo piatto della cucina cinese molto gustoso e salutare, perchè questi ravioli sono cotti al vapore.

La pasta ha una consistenza morbida e vellutata, il ripieno invece conserva una certa croccantezza che ne fa risaltare tutta la bontà. Preparare questi ravioli è molto semplice ed inoltre sono una portata molto versatile, in quanto potrete decidere con che tipo di ripieno farcirli, ad esempio aggiungendo dei gamberetti.

Vediamo, quindi, come prepararli.

Ingredienti

  • 350 g di farina 00
  • q.b di olio di semi
  • 1 pizzico di sale
  • 180 ml di acqua
  • 6 cipollotti
  • 2 carote
  • 6 foglie di verza
  • q.b di salsa di soia
  • q.b. di germogli di soia

Preparazione

Per preparare i ravioli di verdure al vapore, la prima cosa da fare è preparare la pasta.

In una ciotola capiente mescolate la farina e un pizzico di sale. Fate scaldare 120 ml di acqua bollente e versatela tutta in una volta sulla farina, mescolando con una forchetta oppure mettendovi un guanto per non scottarvi. Ora unite anche 6 0ml di acqua molto fredda e continuate ad impastare per almeno 5 minuti (potete farlo anche con un’impastatrice). L’impasto dovrà essere morbido e molto liscio. A questo punto unite 1 cucchiaio di olio di semi ed impastate di nuovo, finchè l’olio non sarà del tutto assorbito. Coprite con una pellicola e tenete da parte.

Ora occupatevi del ripieno. Lavate tutte le verdure, poi cominciate a tagliare le carote a julienne e fate lo stesso con i cipollotti. Tagliate le foglie di verza a striscioline un po’ piu spesse. In una padella ampia fate scaldare 2 cucchiai di olio di semi, poi unite le carote e poco dopo anche i cipollotti e la verza; fate cuocere a fuoco vivo per 5 minuti, poi abbassate la fiamma e proseguite la cottura per altri 15 minuti. Spegnete il fuoco ed unite i germogli di soia.

Ora riprendete l’impasto e dividetelo in 40 parti uguali, formate delle palline e poi dei piccoli dischi, con il mattarello, spolverizzando con poca farina. Mettete al centro di ogni disco un cucchiaino di verdure, poi richiudete pizzicando i bordi. Una volta che tutti i ravioli saranno chiusi, preparate la vaporiera in bambù (oppure quella in acciaio) per la cottura, coprendo il fondo con delle foglie di verza o della carta forno forata, per far sì che i ravioli non si attacchino alla vaporiera stessa.

Appoggiate la vaporiera su una pentola con poca acqua bollente (a fuoco basso), chiudete con il coperchio e fate cuocere per circa 7/8 minuti o comunque finchè la pasta non assume una certa trasparenza e lucentezza.

Servite i ravioli ben caldi accompagnati da salsa di soia per intingerli.

In alternativa potete preparare dei ravioli di carne giapponesi o degli involtini primavera.

Conservazione

I ravioli di verdure al vapore si consrvano per al massimo un paio di giorni.

Beatrice Rebasti

I consigli di Beatrice

Per dare uno sprint in più a questo piatto già di per sé delizioso, una volta che i ravioli saranno cotti a vapore, potete ripassarli in una padella calda con 1 cucchiaio di olio, così formeranno una crosticina croccante. Se volete potete anche congelare i ravioli prima di cuocerli, avendo cura di stenderli ben distanziati su un vassoio di cartone.

Altre ricette interessanti
Commenti
Marina Ludosan
Marina Ludosan

10 gennaio 2017 - 16:47:40

Brava :-)

0
Rispondi
Marina Ludosan
Beatrice Rebasti

10 gennaio 2017 - 22:10:23

Grazie!

0