Primi Piatti   •   Risotti   •   Vegeteriano   •   Vegano   •   Light   •   Senza glutine

Riso al curry e verdure

La cucina orientale è sempre più amata in tutto il mondo. Proprio per questo il riso al curry e verdure saprà sicuramente stupire e conquistare i vostri ospiti. Scopriamo insieme come prepararlo ed alcuni consigli

Riso al curry e verdure
Difficoltà
Preparazione
Cottura
3 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il riso al curry e verdure è una tipica ricetta orientale, molto gustosa e semplice da preparare. Si tratta di un piatto a base di riso basmati, condito con delle verdure saltate in padella e insaporito con il curry indiano, ovvero una miscela di spezie profumatissime che è ormai facilmente reperibile in tutti i supermercati.

E’ una pietanza molto leggera perchè non contiene grassi ed è inoltre perfetta da preparare se avete ospiti vegetariani. Il riso basmati inoltre, è un cereale che vanta parecchi benefici: rispetto al riso comune possiede un indice glicemico più basso, è molto più digeribile e poi ha un incredibile potere saziante.

Un piatto ideale, quindi, da preparare per i soggetti diabetici, per chi è intollerante al glutine e per chi segue un regime dietetico ipocalorico.

Vediamo quindi insieme come prepararlo, come cucinare il riso ed alcune varianti molto gustose.

Ingredienti

  • 250 g di riso basmati
  • 1 l di acqua
  • 2 cucchiaini di curry
  • 200 g di piselli
  • 200 g di zucchine
  • 150 g di carote
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio di aglio

Riso-al-curry-con-verdure

Come preparare il riso al curry

Per iniziare la preparazione del riso al curry e verdure occorre partire dalla cottura del riso. Versate quindi in una pentola l’acqua e portatela sul fuoco. Non appena avrà raggiunto l’ebollizione, aggiungete una presa di sale insieme al riso, quindi mescolate e lasciate cuocere per 10-12 minuti. Date comunque un’occhiata alle modalità di cottura riportate sulla confezione del riso, perchè variano in base alla marca che sceglierete di acquistare.

Quando il riso risulterà cotto, scolatelo e passatelo sotto l’acqua fredda: in questo modo verrà eliminato tutto l’amido che il riso avrà rilasciato. A questo punto lasciatelo scolare in modo che risulti completamente asciutto. Per essere certi di aver eliminato tutto l’amido, potete ripassarlo più volte sotto l’acqua o in alternativa sciacquarlo bene sotto l’acqua corrente prima di lessarlo.

Nel frattempo occupatevi delle verdure: mondate le carote e la cipolla, spuntate le zucchine e sbucciate l’aglio. Riducete a listarelle le carote e le zucchine, utilizzando una grattugia a fori larghi.

Scaldate in un tegame un filo d’olio extravergine d’oliva ed aggiungete l’aglio e la cipolla tritata molto finemente. Fate rosolare per qualche minuto, quindi unite le verdure grattugiate e fate saltare a fiamma vivace per 5 minuti.

A questo punto rimuovete l’aglio, aggiungete i piselli surgelati, regolate di sale e di pepe e lasciate cuocere per circa 7-8 minuti con il tegame coperto. Trascorso il tempo di cottura togliete il coperchio ed assicuratevi che l’acqua sia completamente evaporata. Il riso infatti deve avere una consistenza asciutta e le verdure devono risultare non eccessivamente morbide.

A questo punto aggiungete il riso e mescolate accuratamente, quindi unite il curry e fate saltare il tutto per qualche minuto. Spegnete la fiamma ed impiattate. Potete servire il riso in un piatto da portata oppure in tre ciotole monoporzione. Sarà un’ottima alternativa al classico e ben conosciuto riso alla cantonese.

Riso-al-curry-con-verdure

Riso al curry e pollo

Per ottenere un piatto ancora più ricco e sostanzioso potete aggiungere del pollo e preparare così un gustoso piatto unico. Per 3 persone vi occorreranno 200 g di petto di pollo, che andrà tagliato a tocchetti.

Potete aggiungerlo in sostituzione alle verdure oppure insieme a queste ultime, dopo aver rosolato l’aglio e la cipolla con l’olio. In questo caso è consigliabile spolverizzare il curry dopo aver aggiunto il pollo e non come ultimo step insieme al riso, in modo tale che il pollo possa avere il tempo di assorbirlo completamente.

Il pollo renderà la pietanza ancora più saporita e perfetta da portare con voi in ufficio per un pranzo completo.

Pollo al curry con riso basmati

Una variante altrettanto gustosa di questo piatto è il pollo al curry con riso basmati. Tagliate 200 g di petto di pollo a cubetti ed infarinatelo bene. Fate scaldare un tegame con un filo d’olio ed uno spicchio d’aglio, quindi lasciate insaporire il pollo a fiamma viva. Aggiungete il curry e mescolate accoratamente finchè il pollo non sarà diventato dorato. Unite 250 ml di latte, regolate di sale e lasciate cuocere a fuoco dolce finchè non avrete ottenuto una crema, ci vorranno all’incirca 5 minuti.

A parte lessate il riso basmati in abbondante acqua salata portata ad ebollizione, quindi scolatelo e passatelo sotto l’acqua fredda per eliminare tutto l’amido che avrà rilasciato il riso. Trasferite il pollo in un piatto e servitelo accompagnandolo con il riso basmati.

Conservazione del riso al curry

Il riso al curry con verdure si presta ad essere consumato sia caldo che freddo. Potete quindi conservarlo in frigorifero in un contenitore ermetico per due giorni al massimo.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Se non gradite il riso basmati ma vi incuriosiscono gli ingredienti della ricetta, potete preparare il risotto al curry utilizzando il riso Carnaroli o Arborio. Per dare ancora più sapidità al piatto potete unire 2/3 cucchiai di salsa di soia dopo aver saltato le verdure. Se scegliete di utilizzare i piselli freschi lessateli precedentemente per renderli più morbidi. Potete sostituire le verdure con quelle che più vi piacciono, avendo l'accortezza di sbollentare per qualche minuto tutte quelle verdure che richiedono tempi di cottura maggiori, come broccoli, fagiolini, cavoli e asparagi.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!