Risotto allo champagne e rosmarino

Il risotto allo champagne e rosmarino è un primo piatto raffinato ed elegante dal sapore ricco e particolare. Ecco la ricetta ed alcuni consigli utili

Risotto allo champagne e rosmarino
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il risotto allo champagne e rosmarino è molto particolare, dal sentore dolce e aromatico. Un piatto dove non vengono utilizzate proteine per non coprire il sapore importate di un ingrediente ricco come quello dello champagne a cui viene accostata un’erba aromatica come il rosmarino che ci sta molto bene e gli dona quel sapore leggermente pungente che completa alla perfezione il piatto.

Portata molto veloce e facile da praparare ottima quando si organizzano cene di gala o di lavoro che sicuramente sarà molto gradita e vi farà ricevere molti complimenti dai vostri commensali. Vediamo, quindi, insieme la ricetta.

Ingredienti

  • 320 g di riso
  • 1 cipolla
  • q.b di champagne
  • q.b di rosmarino
  • q.b di brodo vegetale
  • q.b di burro
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di parmigiano reggiano
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Preparazione

Per iniziare la preparazione del risotto allo champagne e rosmarino tagliare la cipolla a dadini e tritate il rosmarino. In una padella aggiungete un po’ di burro ed un filo d’olio per alzare il punto di fumo ed appena arrivato a temperatura fate soffriggere i dadini di cipolla ed il rosmarino così da iniziare a far scaricare tutto il loro aroma e successivamente diano il loro sapore al riso.

Quando la cipolla sarà ben brunita aggiungete il riso e lasciatelo tostare mescolandolo spesso per non farlo bruciare. Quando il riso sarà ben tostato aggiungete lo champagne per sfumare, regolare di sale e poco pepe per non coprire gli altri sapori e continuare la cottura alternando ogni volta che il riso avrà assorbito i liquidi sia il brodo vegetale che lo champagne. Quando il riso sarà cotto al punto giusto controllate se i sapori sono ben equilibrati, spegnete la fiamma e mantecate con il burro ed il parmigiano reggiano per creare la cremosità nel risotto.

Nell’ impiattamento si può concludere il piatto con qualche rametto e perchè no anche qualche fiore di rosmarino sempre ben sciacquati sotto acqua corrente.

In alternativa potete servire un classico risotto allo champagne o un risotto agli asparagi.

Conservazione

Il risotto allo champagne e rosmarino va consumato subito.

Alfredo Iannotti

I consigli di Alfredo

Come sempre per quanto riguarda i risotti è molto importante la cottura del riso, che non deve essere mollo ma deve dare una buona consistenza al palato. Per la buona riuscita della ricetta è consigliabile non usare uno champagne troppo dolce che potrebbe creare un sapore troppo invadente al palato.

Altre ricette interessanti
Commenti
Tiziana Maranzana
Tiziana Maranzana

18 aprile 2016 - 20:24:55

Davvero interessante per sottolineare una cena elegante! Lo faccio al più presto:-)) grazie Alfredo!

0
Rispondi