Scialatielli al limone con vongole e pomodorini

Gli scialatielli al limone con vongole e pomodorini sono un primo piatto gustoso e particolare nella loro semplicità. Ecco come realizzarlo ed alcuni consigli utili

Scialatielli al limone con vongole e pomodorini
Difficoltà
Preparazione
Cottura
2 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Gli scialatielli sono un particolare formato di pasta, tipico della splendida Amalfi. Uno spesso tagliolino quadrato, lungo circa 10/15 centimetri, disponibile in diverse versioni, aromatizzate ad esempio al limone o al nero di seppia.

Disponibili in quasi tutti i supermercati nel reparto pasta fresca o tra le paste artigianali, si sposano magnificamente col pesce, arricchendo ogni ricetta, anche la più semplice. Vediamo, quindi, come preparare gli scialatielli al limone con vongole e pomodorini.

Ingredienti

  • 250 g di scialatielli al Limone
  • 500 g di vongole
  • 15 pomodorini
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 rametto di prezzemolo
  • 1/2 peperoncino
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • q.b di pepe bianco

Preparazione

Per iniziare la preparazione degli scialatielli al limone con vongole e pomodorini dopo aver lavato accuratamente le vongole – meglio se veraci, ma soprattutto freschissime – eliminate quelle che si presentano già aperte e lasciatele riposare per un circa un’ora e mezza in frigo, immerse in acqua fredda, abbondantemente salata.

Nel frattempo lavate i pomodori ciliegini, tuffateli in acqua bollente e dopo una decina di secondi trasferiteli in un recipiente di acqua fredda. Questa semplice operazione vi permetterà di togliere rapidamente la buccia. Tagliateli in due o quattro parti a seconda delle dimensioni ed eliminate i semi. Trascorso il tempo necessario, togliete le vongole dall’ammollo, utilizzando una schiumarola. Trasferitele in un recipiente pulito e sciacquatele con cura per eliminare eventuali tracce residue di sabbia. Mettete a bollire l’acqua per la pasta in una pentola molto capace, salando con parsimonia.

La preparazione del sugo richiede circa 15 minuti, quindi dovrete sincronizzarvi con il tempo di cottura previsto per la pasta. Sbucciate e schiacciate un grosso spicchio d’aglio e mettetelo a rosolare in una padella larga e capiente, con 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva, evitando che scurisca troppo. Aggiungete le vongole e lasciatele schiudere, mescolando di tanto in tanto. Assicuratevi che tutti i molluschi si siano aperti ed eventualmente eliminate quelli rimasti chiusi. Eliminate lo spicchio d’aglio e sfumate a fuoco vivace con mezzo bicchiere di vino bianco secco.

Aggiungete i pomodorini, mezzo peperoncino piccante fresco, i gambi e le foglie di un mazzetto di prezzemolo fresco, tritato grossolanamente. Scolate la pasta leggermente al dente, trasferitela nella padella del sugo. Controllate il sale e lasciate insaporire mescolando con cura per un minuto circa. Completate il piatto con una leggera spolverata di pepe bianco.

In alternativa potete preparare degli spaghetti alla vongole o degli spaghetti allo scoglio.

Conservazione

Gli scialatielli al limone con vongole e pomodorini vanno consumati ben caldi dopo la preparazione.

Sonia Indinimeo

I consigli di Sonia

Quando si tratta di pasta artigianale - soprattutto se si acquista quella secca - consiglio sempre di non fidarsi troppo dei tempi di cottura indicati sulla confezione. E' sempre meglio assaggiare e scolare la pasta leggermente al dente se la ricetta prevede un ultimo passaggio in padella. La quantità potrà sembrarvi particolarmente abbondante, ma tenete presente che la pasta artigianale rende meno di quella industriale. Questo piatto si sposa a meraviglia con i prestigiosi vini bianchi campani, soprattutto Aglianico e Falanghina.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!