Spaghetti al nero di seppia

Gli spaghetti al nero di seppia sono un vero e proprio classico, un piatto amato e conosciuto in tutto il mondo. Ecco la ricetta ed alcuni consigli utili per un risultato davvero perfetto. Ecco la ricetta

Spaghetti al nero di seppia
Difficoltà
Preparazione
Cottura
2 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Gli spaghetti al nero di seppia sono un primo piatto a base di pesce molto conosciuto ed apprezzato, non soltanto per il suo colore particolare ma anche per il suo sapore deciso.

Si tratta di una portata ideale da servire per una ricorrenza speciale (ad esempio una cena fra colleghi di lavoro), accompagnando il pasto con un buon bicchiere di vino bianco siciliano. Il formato di pasta ideale per questo condimento sono proprio gli spaghetti, che raccolgono il sugo in maniera ottimale.

Vediamo insieme come si preparano.

Ingredienti

  • 160 g di spaghetti
  • 2 seppie
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 1/4 di cipolla
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 25 ml di vino bianco
  • q.b di sale
  • 2 foglie di basilico

Preparazione

Per realizzare un ottimo piatto di spaghetti al nero di seppia per prima cosa sarà necessario acquistare delle seppie freschissime, che al loro interno abbiano le sacche del nero. E’ importante, quindi, che il vostro pescivendolo vi garantisca che il nero sia presente nelle seppie, altrimenti in alternativa potete acquistarlo a parte (sempre dal pescivendolo oppure al supermercato in pratiche bustine o barattolini).

Per prima cosa pulite accuratamente le seppie fresche, sciacquandole sotto l’acqua fresca corrente ed eliminando l’osso interno. State molto attenti a non rompere le sacche contenenti il nero. Una volta pulite, tagliate le seppie a pezzetti lasciando interi i tentacoli. Tenete le sacche con il nero da parte.

Tritate finemente 1/4 di cipolla e mettetela in un pentolino capiente insieme all’olio extravergine d’oliva. Accendete il fuoco a fiamma moderata e lasciate soffriggere la cipolla. Quando quest’ultima diventerà dorata, unite le seppie e fatele saltare a fiamma vivace per qualche minuto, dopo di che sfumate con il vino bianco e lasciatelo evaporare.

Quando il vinosarà evaporato, aggiungete il concentrato di pomodoro ed 1-2 cucchiai d’acqua, mescolate con cura e infine aggiungete le sacche contenenti il nero di seppia. Mescolate con cura affinchè queste ultime si aprano e, quando otterrete un bel colore nero brillante, abbassate la fiamma e lasciate cuocere le seppie coprendo con un coperchio per circa 15-20 minuti, mescolando di tanto in tanto. Solo se neccesario, aggiungete qualche altro cucchiaio di acqua.

Quando le seppie sono cotte, togliete il condimento dal fuoco e solo se necessario aggiungete un pizzico di sale. Procedete adesso con la cottura della pasta. Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolateli al dente e conditeli con il sugo al nero di seppia. Servite la pasta ben calda, decorando i piatti a vostra scelta con un trito di prezzemolo fresco oppure con foglie di basilico fresco.

In alternativa potete preparare un risotto al nero di seppia o degli spaghetti allo scoglio.

Spaghetti al nero di seppia

Conservazione

Gli spaghetti al nero di seppia vanno consumati ben caldi subito dopo la loro preparazione.

Giovanna La Barbera

I consigli di Giovanna - La Tavola Allegra blog

Per un risultato a prova di chef, acquistate solo seppie fresche pescate nel Mediterraneo o comunque in Italia. Utilizzate solo ingredienti di qualità, meglio se da agricoltura biologica. Importante è la qualità della pasta: se lo preferite, comunque, potete sostituire gli spaghetti con delle linguine oppure con i Pici, un tipo di pasta fresca che si mantiene sempre al dente.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!