Trofie con pesto di rucola e pinoli

Le trofie con pesto di rucola e pinoli si preparano in poco tempo ma conquistano tutti con il loro sapore. Ecco la ricetta e tante varianti

Trofie con pesto di rucola e pinoli
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La pasta con pesto di rucola è un primo piatto fresco molto veloce da fare e molto gustoso. Bastano pochi ingredienti e in poco tempo ci si può sedere al tavolo e assaporare di gusto un piatto di pasta. Soprattutto per chi lavora e non vuole rinunciare a mangiare sano ma con gusto, è un piatto che si può concedere in tutta la tranquillità.

Le trofie con pesto di rucola e pinoli sapranno bilanciare cremosità e croccantezza e fanno gioire il palato forchettata dopo forchettata.

Vediamo, quindi, come preparare questo primo piatto.

Ingredienti

  • 500 g di trofie
  • 50 g di rucola
  • 50 g di grana padano
  • 100 g di pinoli
  • 50 ml di olio extravergine d’oliva
  • q.b di pepe
  • 1 spicchio di aglio

Preparazione

Per preparare le trofie con pesto di rucola e pinoli bisogna prima tostare leggermente 50 5 di pinoli in una padella antiaderente. Teneteli da parte.

Lavate la rucola e mettetela nel bicchiere del frullatore. Aggiungere il grana padano, i 50 g di pinoli rimasti, l’olio extravergine d’oliva, l’aglio, un pizzico di sale e di pepe.

Frullate il tutto molto bene fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Tenete da parte. Mettete sul fuoco una pentola capiente con abbondante acqua e non appena inizia il bollore, salate secondo le vostre abitudini e buttate le trofie.

Cuocete secondo le indicazioni della confezione. Regolatevi in base alla pasta che avete e non solo, ma cuocetea anche in base ai gusti personali. C’è a chi piace di più la pasta molto cotta e ci sono quelli che la preferiscono di più al dente.

Mettete il pesto preparato in precedenza in una padella capiente, unite qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta e portatela sul fornello.

Trascorso il tempo di cottura per la pasta, scolate, aggiungetela nella padella con il pesto di rucola ed insaporite per 1 – 2 minuti. A questo punto non vi resta che portarla in tavola e servirla, accompagnata con i pinoli tostati e a piacere con qualche fogliolina di rucola.

In alternativa potete preparare della classica pasta al pesto genovese con la quale non potrete sbagliare.

Conservazione

Le trofie con pesto di rucola e pinoli vanno consumate subito dopo la loro preparazione.

Andreea Manoliu

I consigli di Andreea

La pasta va servita subito ben calda, magari accompagnata con altro grana padano grattugiato, ma va molto bene anche senza. Invece per la conservazione del pesto, consiglio di preparare il pesto anche in anticipo e di conservarlo in frigo in una terrina in vetro, mettendo sopra un velo d'olio extravergine d'oliva e coprendolo con un coperchio se ce l'ha in dotazione o altrimenti con della pellicola alimentare. Si mantiene molto bene anche per 2 - 3 giorni.

Altre ricette interessanti
Commenti
Claudio Bosisio
Claudio Bosisio

01 gennaio 2018 - 21:12:27

Buonissime.

0
Rispondi