Vellutata di ceci e patate con funghi trifolati

In inverno i piatti caldi, nutrienti e gustosi sono proprio l'ideale. Una vellutata di ceci e patate con funghi trifolati quindi sarà davvero perfetta per le giornate più fredde. Ecco la ricetta ed alcuni consigli utili

Vellutata di ceci e patate con funghi trifolati
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le vellutata di ceci è un piatto perfetto da consumare nelle giornate più fredde. E’ facile da preparare e davvero molto gustoso.

La vellutata di ceci e patate con funghi è un piatto ancora più ricco di sapore e proteine e completo di carborboidrati, da servire caldo o, meglio ancora, tiepido, quando tutti i sapori si sono assestati.

La preparazione è molto semplice ma il piatto è buonissimo e sostanzioso perfetto per scaldare le sere invernali ma anche per concedersi un piatto sfizioso e leggero per niente difficile da preparare. E’ una vellutata corposa che vi conquisterà sin dal primo assaggio con il suo sapore particolare e grazie al contrasto di consistenze tra i funghi e la crema di patate e ceci.

Vediamo quindi la ricetta.

Ingredienti

  • 250 g di ceci
  • 300 g di patate
  • 1 cipolla
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • 500 ml di brodo vegetale
  • 1 pizzico di pepe
  • 300 g di funghi pleurotus
  • 1 rametto di prezzemolo
  • 2 spicchi di aglio

Preparazione

Per preparare la vellutata di ceci e patate con funghi trifolati, le prime cose da fare riguardano i ceci (se si utilizzano quelli secchi) e il brodo vegetale (se lo si vuole preparare in casa in alternativa a quello già pronto).

Quindi, se si utilizzano ceci secchi, bisogna metterli in ammollo la notte prima e poi bollirli per renderli morbidi.
Il brodo vegetale bisogna prepararlo un po’ prima, con gli ingredienti che si preferiscono, in modo da tenerlo pronto e ben caldo per l’utilizzo durante la cottura della vellutata di ceci e patate.

Se invece utilizzate i ceci in scatola non c’è una grande preparazione: vanno sciacquati bene dal loro liquido più volte fin quando nell’acqua corrente non ci sarà più la “schiumetta” del liquido di conservazione, a quel punto andranno solo scolati e messi da parte.

Affettate la cipolla e schiacciate uno spicchio d’aglio e metteteli a cuocere con un filo di olio extravergine di oliva fin quando la cipolla non sarà diventata trasparente. Mentre le cipolla cuoce, pelate, sciacquate e tagliate le patate a cubetti non troppo piccoli e aggiungetele in pentola quando le cipolle saranno pronte. A questo punto si può rimuovere dalla pentola lo spicchio d’aglio schiacciato.

Lasciate rosolare per pochi minuti le patate e poi aggiungete il brodo fino a coprire tutti gli ingredienti, lasciandone però da parte un mestolo che ci servirà più tardi.

Quando le patate saranno quasi cotte, aggiungete i ceci, pepate a piacimento e lasciate cuoce tutto insieme fino a quando le patate non saranno completamente cotte e morbidissime. A fine cottura lasciate intiepidire i ceci e le patate e, successivamente, frullateli con un mixer ad immersione aggiungendo il mestolo di brodo che avevate messo da parte se il preparato risulta troppo asciutto.

Nel caso, invece, la vellutata di ceci a patate risultasse troppo liquida, si può rimetterla sul fuoco per lasciare asciugare il brodo in eccesso fin quando non raggiungerà la consistenza desiderata.

Pulite e tagliate i funghi a striscioline, cuoceteli in padella con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio tritato, aggiungere il prezzemolo (anch’esso tritato) a fine cottura.

Servite la vellutata calda o tiepida in un piatto fondo con l’aggiunta dei funghi.

Conservazione della vellutata

La vellutata di ceci e patate con funghi trifolati va consumata ben calda.

Rita Serretiello

I consigli di Rita

A questa vellutata, al posto dei funghi, si può abbinare anche carne o altre verdure e si può accompagnare il tutto con crostini di pane o fette di pane tostato. La vellutata così preparata risulterà piuttosto rustica grazie alle pellicine dei ceci, per una vellutata più liscia ci si può armare di tanta pazienza e spellare i ceci uno ad uno. Personalmente preferisco la consistenza simile ad un purè corposo che una vellutata liquida. Non ho aggiunto sale durante la preparazione in quanto già il brodo era salato avendo utilizzato il dado vegetale per prepararlo.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!