Arrosto di vitello in tegame

L'arrosto di vitello in tegame è un secondo piatto classico, che non prevede l'utilizzo del forno e che sarà gradito in tantissime occasioni. Ecco la ricetta

Arrosto di vitello in tegame
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

(Per il brodo vegetale: 1 l di acqua, 1 carota, 1 cipolla e 1 sedano. Le due cipolle per il condimento sono bianche) L’arrosto di vitello al tegame è un secondo piatto molto gustoso e squisito. La carne viene cotta per circa un’ora direttamente nel tegame ma la preparazione comunque non è molto complicata. La particolarità di questo piatto sta sia nella carne, che rimane morbidissima, tenera e compatta, quanto nel condimento, che da un sapore molto deciso al piatto esaltando il gusto della carne. Gli ingredienti inoltre sono pochi per cui è una ricetta ideale per chi ha poco tempo a disposizione ma vuole comunque un piatto appetitoso e che si presenti bene.

Ingredienti

  • 1 kg di sottofesa di vitello
  • 2 cipolle bianche
  • 2 carote
  • 1 bicchierino di vino bianco
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Ingredienti per il brodo vegetale 

  • 1 l di acqua
  • 1 carote
  • 1 cipolle
  • 1 sedano

Preparazione

Per iniziare la preparazione dell’arrosto di vitello in tegame è necessario partire dalla cottura del brodo vegetale, facendo bollire per trenta minuti in un litro di acqua salata una carota, una cipolla e una costa di sedano. Mentre il brodo vegetale cuoce, passete alla preparazione del condimento.

Mondate le carote e le cipolle e grattugiatele con una grattugia a fori larghi. Trasferitele in un tegame abbastanza capiente, aggiungete un filo d’olio e lasciate soffriggere per qualche minuto. Una volta che la cipolla risulterà appassita, aggiungete l’arrosto di vitello già legato e fatelo rosolare bene su tutti i lati girandolo spesso. Insaporite con sale e pepe.

Trascorsi 10 minuti, sfumate con il vino bianco. Una volta che il vino sarà evaporato, aggiungete qualche mestolo di brodo vegetale e procedete così la cottura a fuoco moderato per circa un’ora, o comunque fin quando la carne sarà diventata tenera. Controllate di tanto in tanto la cottura e aggiungete ancora del brodo vegetale se necessario.

Una volta che la carne risulterà cotta, trasferitela su un piatto da portata e lasciatela raffreffare. Una volta fredda, slegatela, tagliatela a fettine e cospargetela con il condimento.

In alternativa potete preaparare un classico arrosto di vitello al forno oppure del pollo arrosto. Piatti semplici e tradizionali che piacciono sempre a tutti-

Conservazione

L’arrosto di vitello in tegame si conserva per 2-3 giorni al massimo in un frigorifero all’interno di un contenitore ermetico. Prima di servirlo nuovamente dovrete riscaldare nuovamente in tegame oppure in microonde.

Sanny Di Blasi

I consigli di Sanny

Il brodo vegetale può essere preparato anche portando a bollore un litro di acqua non salata a cui vanno aggiunti due dadi vegetali. Per chi non ama poi la consistenza delle verdure intere, il condimento può essere frullato con l'aiuto di un frullatore ad immersione, in modo da creare una sorta di salsa.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!