Involtini di verza alla bergamasca

Gli involtini di verza alla bergamasca sono un piatto della tradizione realizzato con ingredienti semplici ma che insieme danno vita ad un tripudio di sapori. Ecco la ricetta

Involtini di verza alla bergamasca
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Gli involtini di verza alla bergamasca un piatto rustico e tradizionale molto apprezzato dagli intenditori. Il sugo di pomodoro avvolgerà gli involtini ripieni di carne trita e salsiccia agli aromi.

Questa ricetta così particolare, gustosa e squisita saprà conquistare chi ama i sapori tipici del nostro territorio; in ogni regione d’Italia le cuoche aggiungeranno alcuni ingredienti per creare la ricetta perfetta. Questa versione è quella classica delle valli bergamasche ove anticamente si sostituiva la pregiata carne trita fresca con gli avanzi d’arrosto del giorno prima. Un ottimo metodo per economizzare cuocendo una pietanza saporita.

Ecco come preparare la ricetta.

Ingredienti

  • 1 verza
  • 200 g di carne di suino trita
  • 250 g di polpa di pomodoro
  • 200 g di carne di suino
  • 50 g di salsiccia
  • 1 uovo
  • 1 cipolla
  • 50 g di pancetta
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • q.b di prezzemolo
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di noce moscata

Ingredienti per il brodo vegetale

  • 1 l di acqua
  • 1 patata
  • 1 carote
  • 1 costa di sedano

Preparazione

Iniziate a preparare la base per gli involtini di verza alla bergamasca: togliete alla verza le foglie interne più tenere e ”malleabili”. Lavatele ed asciugatele brevemente. Portate a bollore una pentola alta e capiente piena d’acqua leggermente salata. Con delicatezza tuffate due o tre foglie di verza e fatele sbollentare 3-4 min. Appena saranno pronte aiutandovi con mestolo prendetele con delicatezza e tenetele aperte su uno strofinaccio pulito. Fatele raffreddare completamente prima di usarle.

Preparate velocemente un brodo vegetale: portate a bollore 1 litro di acqua salata, aggiungete una patata di medie dimensioni priva di buccia, una costa di sedano e una carota. Portate a cottura regolandovi di sale.

Nel frattempo mettete in una ciotola la carne trita. Unite la salsiccia sgranata e priva di budello, l’uovo intero, pan grattato, formaggio, pepe a piacere, noce moscata ed infine un po di prezzemolo. Mischiate a lungo.

Create delle polpette leggermente ovali di circa 3-4 cm. Mettete le polpette nelle foglie di verza posizionandole verso la parte con la venatura (quella che era attaccata alla verza) e delicatamente arrotolate verso il lato più delicato e create dei fagottini che legherete con lo spago.

In una padella a bordi alti fate soffriggere la cipolla a rondelle con pochissimo olio d’oliva, aggiungete la pancetta tagliata a cubetti e fare rosolare per alcuni minuti. Aggiungete la polpa di pomodoro ed adagiate gli involtini di verza. Versate il vino e fatelo sfumare leggermente e piano piano  aggiungete il brodo vegetale. Fate cuocere per circa 40/45 min sempre con coperchio. Servite fumante con contorno di purè di patate o polenta.

In alternativa potete preparare delle patate alla lucana o degli involtini di zucchine al formaggio.

Conservazione

Gli involtini di verza alla bergamasca si conservano per al massimo un paio di giorni.

Simona Zappella

I consigli di Simona

Anticamente per questa pietanza si usava carne avanzata da polpettoni, arrosti o quant'altro. Oggigiorno si creano le polpettine di carne con trita da sugo (mix di carne di maiale o manzo) o semplicemente carne trita di maiale o manzo. Ogni cuoca deciderà la carne migliore per preparare gli involtini. Qualora siate in difficoltà per raccogliere le foglie lessate potrete far scaldare l'acqua nella classica pentola da patatine fritte ed immergere il cestello per poi estrarlo con facilità.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!