Frittelle di zucca

Le frittelle di zucca sono facili e veloci da preparare, ideali nella stagione autunnale e davvero buonissime. Ecco la ricetta

Frittelle di zucca
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le frittelle di zucca sono un antipasto davvero sfizioso, perfetto per la stagione autunnale in cui le zucche sono di stagione e quindi particolarmente buone e saporite.

La preparazione è molto semplice e renderà questo piatto incredibilmente invitante anche per chi non ama le verdure, ma soprattutto per i piccoli che solitamente non amano consumarle.

La realizzazione delle frittelle è molto semplice ma il risultato sarà davvero ottimo, ricco di sapore e si presterà benissimo anche per un antipasto rustico in un buffet di antipasti.

Vediamo, quindi, insieme come preparare le frittelle di zucca.

Ingredienti

  • 350 g di zucca
  • 2 uova
  • 70 g di farina 00
  • 40 g di pecorino
  • 35 g di parmigiano reggiano
  • 150 ml di latte
  • 1/2 bustina di lievito istantaneo per torte salate
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Preparazione

Per iniziare la preparazione delle frittelle di zucca dovete partire proprio dalla zucca. Questa, infatti, andrà dapprima privata della buccia esterna, ridotta in cubetti ed infine lessata per all’incirca 20 minuti così che diventi ben morbida.

Una volta cotta la zucca andrà ridotta in purea utilizzando uno schiacciapatate oppure semplicemente una forchetta. Dovrete ottenere una purea abbastanza omogenea. Se volete un effetto ancora più rustico lasciate qualche tocchetto di zucca in pezzi più grossolani così da avvertirli meglio all’interno delle vostre frittelle.

Fatto questo dovete dedicarvi alla preparazione dell’impasto che andrà a costituire le vostre frittelle. Come prima cosa in una terrina mischiate insieme il tuorlo, la farina ed il lievito istantaneo per torte salate. Iniziate ad amalgamare il tutto ed aggiungete poco per volta il latte, che deve essere a temperatura ambiente.

Gli albumi lasciati da parte andranno montati a neve con un pizzico di sale fino a quando avranno una consistenza ben ferma. Gli albumi ormai montati andranno aggiunti al composto realizzato prima con il tuorlo ed amalgamati molto delicatamente con movimenti dall’alto verso il basso utilizzando una frusta o una spatola.

A questo punto potete aggiungere i formaggi grattugiati e la purea di zucca, continuando ad amalgamare il tutto così da creare un composto perfettamente omogeneo.

Cottura delle frittelle

Adesso che il composto è pronto non vi resta che passare alla cottura delle vostre frittelle, che avverrà in olio ben caldo. Prendete un pentolino ben capiente, aggiungete all’interno dell’olio di semi portato a una temperatura di circa 170°C.

Aiutandovi con un cucchiaio prendete una manciata di impasto e versatela l’olio ben caldo. Aggiustate di sale e fate proseguire la cottura per qualche minuto prima di girare le frittelle e far continuare la cottura anche dall’altra parte. In questo modo avrete una doratura perfetta.

Una volta pronte le vostre frittelle andranno adagiate su un piatto coperto con della carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso. Le frittelle andranno quindi servite ben calde vostri ospiti.

In alterantiva potete preparare dei rosti di zucchine e wurstel o delle crocchette di patate ripiene. Ottime delle frittelle di zucca e patate.

Conservazione

Le frittelle di zucca si conservano per al massimo un paio di giorni in un contenitore ermetico riposto in frigorifero oppure coperte con della pellicola trasparente.

Prima di esser nuovamente servite, però, le frittelle andranno scaldate in forno tradizionale oppure a microonde per qualche minuto così che tornino ben calde. L’ideale, però, è consumarle quando queste sono ancora ben calde.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Potete arricchire ancora di più il sapore delle vostre frittelle di zucca utilizzando anche dei cubetti di scamorza oppure sostituendo i formaggi grattugiati con altri di vostro gradimento. Potete associare alla zucca anche dei fiori di zucca precedentemente lessi e tagliati molto finemente così da rendere il piatto ancora più saporito e particolare.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!